Home | Notizie | Forum | Club | Cerca 
Subscribe
Share/Save/Bookmark

Bulgaro
     
         Utente: non registrato, entra
 Multe (false) ai turisti 
Di ritorno dalla Grecia mio marito e io siamo passati attraverso la Bulgaria. Preavvisati sulla facilità con la quale la polizia commina multe, abbiamo pedissequamente seguito il Codice della strada. A Sofia, a uno dei primi semafori veniamo fermati dalla polizia. L’agente ci chiede i documenti e intima a mio marito di seguirlo in caserma, dove con altri due colleghi gli contesta il passaggio col semaforo rosso, cosa assolutamente priva di fondamento. Il poliziotto minaccia allora il sequestro dei nostri passaporti se non sarà pagata un'ammenda da «65 euro in su»: l’operazione andrà effettuata in un'altra caserma molto lontana, dove sarebbe steso il verbale da riconsegnargli poi personalmente. Naturalmente la soluzione c'è: pagare «solo» 60 euro, a lui, senza ricevuta, con riconsegna immediata dei documenti. Forse sarebbe il caso di spiegare alle autorità bulgare qual è la funzione della polizia nei Paesi civili: catturano i ladri e non depredano i turisti, giacché - secondo me - di un furto si è effettivamente trattato.

Maria Bossi, Venezia

Lettera al Corriere della Sera 07/07/2003




Follow Bulgaria-Italia on Twitter  Follow Bulgaria-Italia on YouTube   Follow Bulgaria-Italia on LinkedIn

Ultime Notizie
 

Conoscere la Bulgaria
  Arte e Cultura Città e Località Economia Folklore Informazioni Politica e Governo Società Turismo

Notizie
  Temi Speciali Autori News Feeds (rss) Media bulgari (english)