Home | Notizie | Forum | Club | Cerca 
Subscribe
Share/Save/Bookmark

Bulgaro
     
         Utente: non registrato, entra
 Addio Sofia crudele 
MILANO - La bellezza non lascia. Raddoppia. Ed è arrivato il tempo delle gemelle. Nella Galassia del modeling, affollatissima di star, superstar e aspiranti star, "loro" valgono il doppio. Si distinguono, eccome, Alexandra e Dessi Pavlova, 19 anni, bulgare, bionde, lineamenti delicatissimi, grazia adolescenziale, travolgente tandem di freschezza, simpatia, vivacità. Parlano come Qui, Quo, Qua, incrociando frasi, battute, idee a ruota libera con un'allegria contagiosa. Sanno tutto, si informano di tutto, sono curiose di tutto. Le Kessler (sì, conoscono anche loro, con tanti saluti al gap generazionale...)? "Sono un mito per tutti i gemelli, bellissime, un po' diverse, Alice è leggermente più rotonda, no?". Il Kosovo? "Una guerra terribile. E una situazione sempre esplosiva, una ferita aperta". Sanno di portare un nome famoso? "Sì, certo, Anna Pavlova è stata un mito della danza classica". Impossibile sorprenderle.

E la Bulgaria? "Una noia infinita", rispondono all'unisono, con sincerità devastante. "E' tutto sempre uguale. I giorni sembrano fotocopiati, uno dietro l'altro. 

Sveglia-scuola-casa-studio-tv-cena-letto. L'emozione più grande è guardare Challenge you win, challenge you lose, un telequiz in cui il colpaccio è guadagnare 20.000 levs, circa 50 dollari, ci siamo spiegate?... McDonald's e la passeggiata al parco (diviso in zone: Est, Ovest, Nord, Sud) sono il massimo. La gente non comunica, è apatica, sciatta, priva di interessi, specchio perfetto di una società anonima, burocratica, gerarchica. Non è disfattismo, il nostro. Però saremmo ipocrite se dicessimo che la rimpiangiamo".

Ma come fanno due ragazzine bulgare tutte casa-scuola-tv a diventare top model, richieste da Vogue e Harper's Bazaar, da super fotografi come Steven Meisel e Wayne Maser e chiamate a sfilare sulle passerelle di tutto il mondo? "Non ci avevamo pensato, ma un fotografo ci ha convinto a fare alcune foto per un'agenzia di Sofia. Poteva finire tutto lì, ma il nostro capo, Alex, ci ha segnalato a un agente di Idol, a Parigi, e così siamo arrivate in Francia. Che scoperta, che città, che vita. Parigi è magica, regale. Adesso, è la nostra città. Abbiamo cominciato con una sfilata per Comme des Garçons ed è stato subito un successo clamoroso".

Incontrandole, nella sede dell'agenzia Why Not che le rappresenta in Italia, non è difficile capire perché. Raccontano, con l'entusiasmo di due bambine catapultate d'improvviso a Disneyland: "Gli stilisti hanno pensato che potevano giocare con una doppia presenza e non si sono lasciati scappare l'occasione. Qualcuno ci ha chiesto di sfilare simultaneamente con due vestiti diversi, altri con un abito identico replicato due volte, altri di fare due ingressi differiti in passerella per poi ricongiungerci alla fine... E i fotografi hanno fatto lo stesso. Le combinazioni possibile sono tante. In Bulgaria, questo non era possibile perché la moda non è creativa, è come sfilare per l'esercito.

Qui è diverso, cambia tutto continuamente, c'è sperimentazione". Fanno una pausa e ripartono senza freni: "Un giorno sei glamorous e affascinante, un altro sei punk, un altro sei romantica. E' un mondo un po' pazzo ma è mille volte meglio della solita minestra che ci veniva propinata prima. In Occidente, non sapete cosa sia la monotonia. Quando siamo arrivate a New York, non credevamo ai nostri occhi. I grattacieli! Wow, ci sembrava di sognare...".

Comunque, Alexandra e Dessi hanno seguito il consiglio della mamma e terminato il corso di filologia russa all'università. "Avere un titolo di studio è sempre bene", ammettono. "Ma fare le modelle ci piace. Cerchiamo di impegnarci, di essere delle vere professioniste, di dare il meglio di noi stesso. E il modo migliore per farlo è crederci, lavorare divertendosi. Come se fosse un gioco, un hobby. E' tutto più bello, non ci si stanca mai".

Addio, Sofia crudele.


Il Messaggero 01/04/2001, Il successo delle gemelle bulgare Alexandra e Dessi Pavlova, 19 anni - Gocce d'acqua in passerella (articolo di Massimo Di Forti)


Vedi anche questo articolo


Follow Bulgaria-Italia on Twitter  Follow Bulgaria-Italia on YouTube   Follow Bulgaria-Italia on LinkedIn

Ultime Notizie
 

Conoscere la Bulgaria
  Arte e Cultura Città e Località Economia Folklore Informazioni Politica e Governo Società Turismo

Notizie
  Temi Speciali Autori News Feeds (rss) Media bulgari (english)