Home | Notizie | Forum | Club | Cerca 
Subscribe
Share/Save/Bookmark

Bulgaro
     
         Utente: non registrato, entra
 Cambia il Mondo 
cambiailmondo
cambiailmondo
il mondo cambia

In una settimana il mondo è cambiato
di Alberto Negri (da Il Manifesto del 17/10/19) La guerra siriana. Sanzioni ad Ankara? Bene! Ma il 70% dei prestiti delle aziende turche sono con banche europee e sono migliaia le società delocalizzate in Turchia (anche Barilla e Benetton). L’atlantismo è sul viale del tramonto. L’obiettivo di Mosca: non ci sarà più un altro Kosovo … Continua a leggere
La guerra che unisce i mari
di Lorenzo Vita Il mare non conosce soluzione di continuità: ed era impossibile pensare che la crisi del Golfo Persico non fosse in realtà una delle tante aree dove si sta svolgendo il grande gioco mediorientale. Quello che riguarda tutti: l’Iran, le monarchie del Golfo, Israele, la Turchia, la Russia e gli Stati Uniti. Con … Continua a leggere
La “guerra dei dazi” è solo all’inizio
di Claudio Conti (da contropiano.org) L’emersione di una certa classe politica è sempre l’indice di una “necessità storica”, non uno scherzo del destino cinico e baro. Anche e forse soprattutto quando questa classe politica è “impresentabile” secondo i canoni politically correct della fase che si è chiusa. Vale per i Salvini e le Meloni, vale a maggior … Continua a leggere
Ugo Giannangeli: “La legalità quale strumento dell’apartheid” nella Palestina israeliana.
PALESTINA E LIBERTA’ DI ESPRESSIONE: Dibattito del 26 settembre 2019 al Circolo della Stampa di Trieste con Stephanie Westbrook, David Cronin e Ugo Giannangeli. Trascrizione dell’intervento di Ugo Giannangeli: “La legalità quale strumento dell’apartheid”. Il titolo dell’argomento a me assegnato è manifestamente paradossale, provocatorio, ermetico. L’ apartheid è un crimine contro l’umanità secondo la Convenzione internazionale … Continua a leggere
Ernesto Che Guevara, “Discorso di Algeri”, 24 febbraio 1965
di Alessandro Visalli Snodi. Il 24 febbraio 1965 ad Algeri, ad un’importante conferenza afro-asiatica, Ernesto Che Guevara[1] pronunciò un forte discorso[2] che probabilmente finirà per mettere in moto gli eventi che gli costeranno la vita. In esso, dopo gli scontri che si erano verificati nei cinque anni precedenti nel governo cubano intorno alla linea dello sviluppo industriale, … Continua a leggere
LA NATO DIETRO L’ATTACCO TURCO IN SIRIA
di Manlio Dinucci Germania, Francia, Italia e altri paesi, che in veste di membri della Ue condannano la Turchia per l’attacco in Siria, sono insieme alla Turchia membri della Nato, la quale, mentre era già in corso l’attacco,  ha ribadito il suo sostegno ad Ankara. Lo ha fatto ufficialmente il segretario generale della Nato Jean … Continua a leggere
La brutalità dell’aggressione turca nei confronti del popolo curdo del Rojava e l’ipocrisia delle potenze occidentali
di Giuseppe Riccobono Desta grande sconcerto quanto sta accadendo alle porte di casa nostra, oggi alle soglie del baratro ambientale che dovrebbe vedere tutti i popoli del mondo impegnati in una fraterna e solidale collaborazione, un paese potente, fortemente militarizzato e autoritario aggredisce con metodi di sterminio un popolo che ha fatto della lotta all’intolleranza … Continua a leggere
Ecuador: le radici della sollevazione amerindia contro Lenin Moreno
di Andrea Vento La sollevazione popolare scoppiata il 3 ottobre in Ecuador a seguito dell’approvazione da parte del presidente Lenin Moreno del Paquetazo, il pacchetto di misure economiche daraconiane imposto dal Fmi a seguito della concessione nel marzo scorso di un prestito di 4,2 miliardi di dollari, rappresentano l’inevitabile conclusione di un percorso iniziato negli … Continua a leggere
Siria Martoriata
di Ali Rashid Sono molti anni che la “guerra” dilania la Siria. Ha seminato morte, distruzione immane, lo sfollamento di più della metà della popolazione all’interno del territorio nazionale e oltre confine, la distruzione difensiva di un patrimonio storico e culturale di tutta l’umanità e lo smembramento di un tessuto sociale, frutto di migliaia di … Continua a leggere
Non dimentichiamo che anche le guerre e il complesso militar industriale uccidono il clima – oltre ai popoli! *
di Angelo Baracca e Marinella Correggia Ci fu chi parlò di «seconda superpotenza mondiale»: il 15 febbraio 2003 milioni di persone scesero in piazza in quasi tutti i paesi del pianeta, simultaneamente, per dire no alla guerra di Bush Blair e valvassori contro l’Iraq, «no alla guerra per il petrolio e per gli affari». Quell’esperienza di … Continua a leggere
Comunicato della Presidenza ANED. RISOLUZIONE DEL PARLAMENTO EUROPEO: VERGOGNOSA MISTIFICAZIONE DELLA STORIA E INTOLLERABILE INSULTO
Comunicato della Presidenza ANED. RISOLUZIONE DEL PARLAMENTO EUROPEO: VERGOGNOSA MISTIFICAZIONE DELLA STORIA E INTOLLERABILE INSULTO AI MILIONI DI VITTIME DEL NAZIFASCISMO E A TUTTI I COMBATTENTI PER LA LIBERTA’ E LA DEMOCRAZIA Il Parlamento Europeo, con voto incredibilmente quasi unanime, che ha visto insieme il gruppo socialista, quello popolare e i rappresentanti delle formazioni sovraniste … Continua a leggere
ISTERIA ANTICOMUNISTA E MANIFESTAZIONI “ECOLOGISTE”
di Vincenzo Brandi Negli ultimi giorni, oltre alle solite squallide vicende che coinvolgono il più che mediocre personale politico della Repubblica (l’incredibile scissione nel PD operata da Renzi è l’ultimo episodio), due avvenimenti, da valutare attentamente, hanno attirato l’attenzione di chi scrive. Il primo riguarda la vergognosa votazione del Parlamento Europeo – ricordata già in … Continua a leggere
Il durissimo comunicato dell’ANPI contro l’equiparazione tra nazismo e comunismo
Anche l’Anpi interviene sulla risoluzione approvata dal Parlamento europeo che equipara nazismo e comunismo. Un voto che sta scatenando un fiume di polemiche, dal  sapore revisionista. L’associazione nazionale partigiani d’Italia prende posizione con un comunicato, durissimo, in cui esprime tutta la propria “preoccupazione per la risoluzione del Parlamento Europeo che equipara nazifascismo e comunismo”. Qui il comunicato … Continua a leggere
Stop TTIP Italia lancia un nuovo rapporto sull’accordo UE-Mercosur
SCARICA IL REPORT COMPLETO Si intitola “Il futuro al rogo” la prima analisi dettagliata degli impatti ambientali, sociali ed economici di un trattato di liberalizzazione che incendia l’Amazzonia e distrugge l’agricoltura di qualità ROMA, 27 SETTEMBRE 2019 – Nel giorno in cui milioni di giovani scendono in piazza in tutto il mondo con Fridays For Future per … Continua a leggere
La responsabilità ambientale e il cetriolo.
di Tonino D’Orazio – 21 settembre 2019. Una giornata quella del 20 settembre emozionante e falsata. L’importante è mai tassare gli imprenditori che inquinano. La rivolta dei Gilets Gialli era partita da 10 centesimi/litro di benzina/nafta non dovuti perché non si ritenevano direttamente responsabili. Se non si cambia sistema di società, e sappiamo che “non … Continua a leggere
Pillole politico-economiche (31)
di Tonino D’Orazio – 20 settembre 2019. Finalmente verso il fallimento degli Stati. (vecchio assioma neoliberista del “privato è meglio”, dello “Stato leggero”, del “Mercato regolatore”). Cosa ci dirà il mercato delle obbligazioni? Se si normalizzano i tassi come prima, (dixit Fed), dato il livello del debito, data la potenziale insolvenza degli attori pubblici e … Continua a leggere
L’umanità nell’età dell’adolescenza: da Bretton Woods a Jackson Hole. Un libro di Pierre Assante
L’umanità nell’età dell’adolescenza: da Bretton Woods a Jackson Hole.   di Pierre Assante ——————– scaricabile QUI: ——————– SOMMAIRE. PAGES :   1. L’HUMANITE ENTRE DANS SON ADOLESCENCE. C’EST LE TITRE DU RECUEIL. Pourquoi ? 2. SOMMAIRE 3. MESURE CAPITALISTE DU TEMPS  ET TEMPS NOUVEAU. DE LA RAPIDITÉ À MOINS MAIS MIEUX.  5. LE FAIT D’ÊTRE OBJECTIVÉ, MAIS SUR … Continua a leggere
LA TERZA ESPANSIONE DELLO ZAPATISMO
di Raúl Zibechi In Brecha, 23 agosto 2019 Malgrado siano circondati dall’Esercito messicano, le basi di appoggio dell’Esercito Zapatista di Liberazione Nazionale (EZLN) sono riuscite a rompere l’accerchiamento militare, mediatico e politico che gravava sopra di loro. In un comunicato del 17 agosto, firmato dal subcomandante Moisés, indigeno divenuto il portavoce del movimento zapatista dopo … Continua a leggere
Incredibile e pericoloso. Tre fondi indicizzati controllano tutte le US corporation
di Mario Lettieri* e Paolo Raimondi** Le grandi istituzioni economiche, come il Financial Stability Board e il Fmi, alla fine hanno dovuto ammettere che il sistema finanziario non bancario, ufficialmente chiamato “shadow banking”, ha surclassato il tradizionale sistema bancario nella gestione del risparmio e degli investimenti finanziari. Un recente paper “The specter of giant three”, preparato da due … Continua a leggere
Il Tribunale di Milano manda il jobs act alla Corte di giustizia
Il jobs act di renziana memoria (ma purtroppo ancora di attuale vigenza) continua ad essere oggetto delle attenzioni dei giudici: dopo la Corte Costituzionale, infatti, toccherà alla Corte di giustizia europea valutarne la legittimità. Merito dell’ordinanza del 5 agosto 2019 con cui il Tribunale di Milano, in una causa targata Cgil, ha investito la Corte … Continua a leggere
Il “proporzionale puro” ci salverà? Intervista a Paolo Maddalena, costituzionalista, presidente emerito della Corte costituzionale
di Alba Vastano* Viviamo tempi bui per la democrazia e non si intravede che una fioca luce in fondo al tunnel. I governi si avvicendano con capitomboli strumentali e rimpasti opportunisti che non producono di certo quella buona politica finalizzata a rappresentare i bisogni e la volontà popolare. Una politica che riconosca i diritti di … Continua a leggere
Venezuela. Firmato un accordo tra governo e opposizione moderata. Zambrano firma e spiega: “ci lasciamo alle spalle uno scontro senza sbocchi”
Venezuela. Firmato un accordo tra governo e opposizione moderata, istituito un tavolo di negoziazione. Guaidó resta fuori. Zambrano firma e spiega: “ci lasciamo alle spalle uno scontro senza sbocchi” Il governo venezuelano e un settore moderato dell’opposizione hanno firmato un accordo che istituisce un Tavolo nazionale di dialogo per la pace, per arrivare al quale … Continua a leggere
IN VENEZUELA, L’ESERCITO PRODUTTIVO OPERAIO (EPO) CONTRO LA GUERRA ECONOMICA
di Marinella Correggia «Siamo un esercito non convenzionale che lavora per vincere una guerra non convenzionale»: così, in Venezuela, si definiscono gli oltre 2.200 volontari dell’Epo (Ejercito productivo obrero, Esercito produttivo operaio: https://ejercitoproductivoobrero.wordpress.com/; si veda anche su Tatuy, tv comunistaria: https://www.youtube.com/watch?v=zelHv0qq1Dc). L’Epo è uno dei tanti soggetti aggregati che nel pieno di un’inusitata aggressione economica … Continua a leggere
Rodrigo Rivas: “Settembre ricordi sparsi”
Rodrigo Rivas è un intellettuale cileno che da neolaureato ha collaborato con il Governo di Unidad Popular presieduto da Salvador Allende. Dopo il cruento Gople di Pinochet dell’11 settembre 1973, braccato, come molti altri attivisti politici, sindacali e semplici sostenitori della sinistra dagli sgherri del golpista, è riparato, insieme a molti altri, nell’ambasciata italiana, dalla … Continua a leggere
Crisi: l’autunno infinito dell’emisfero boreale
di Gabriele Giorgi Le estati sono sempre più calde, iniziano a primavera e intaccano gli autunni. Anche le crisi anticipano l’andamento stagionale e si propongono ormai nel mezzo del solleone. Ben prima di settembre, le piogge torrenziali e piangenti si scaricano sulla terra, non più nuda e triste, ma fremente, come alle soglie di un’eruzione. … Continua a leggere
Alessandro Visalli: Una rilettura de “Il capitale monopolistico” di Paul Baran e Paul Sweezy.
di Alessandro Visalli Il libro del 1966, “Il capitale monopolistico” è il punto culminante della riflessione teorica di Paul Baran, che sfortunatamente muore improvvisamente a soli 55 anni nel 1964, e di Paul Sweezy, che gli sopravviverà quasi quaranta anni, continuandone il lavoro e portandolo avanti. Sweezy è stato fino al 2004, l’anno della morte, un grande … Continua a leggere
ALBERTO BRADANINI – CINA, DAI DAZI ALLA NUOVA VIA DELLA SETA
CRESCERE INFORMANDOSI intervista ALBERTO BRADANINI, presidente del Centro studi sulla Cina contemporanea, nonchè Ambasciatore italiano in Cina dal 2013 al 2015, per fare il punto sulla potenza asiatica oggi alla luce dei dazi imposti dagli USA e della nuova “Via della seta”. Alla luce del recente anniversario dei 30 anni dalla repressione di Piazza Tienammen, … Continua a leggere
Primo giorno di scuola in Yemen. Lezioni negli edifici sventrati dalle bombe. Onu: Usa, GB e Francia complici nei crimini di guerra in Yemen
(Asiablog.it) — In Yemen il nuovo anno scolastico è iniziato lunedì 2 settembre. Molti bambini sono rientrati in istituti danneggiati dalle operazioni belliche, come dimostrano una serie di fotografie scattate da Ahmad Al-Basha durante il primo giorno del nuovo anno scolastico in una scuola sventrata da un bombardamento a Taez, la terza città del Paese mediorientale. La guerra civile in Yemen, combattuta … Continua a leggere
SOTTO ZERO. Scenari controversi: quanto positivi possono essere i tassi negativi?
di Francesco Cappello Pro e contro il tasso negativo. Un mondo capovolto Accendere un mutuo a tasso negativo significa che sarai tenuto a rimborsare un pò meno del capitale preso in prestito! Vi sareste mai aspettati che una Banca privata potesse proporre alla propria clientela mutui a 10 anni a tasso fisso negativo come ha … Continua a leggere
Ricordando Immanuel Wallerstein
di Italo Nobile Dopo quella di Andrè Gunder-Frank (2005), di Giovanni Arrighi (2009), di Hosea Jaffe (2014) e di Samir Amin (2018), la morte di Immanuel Wallerstein in un certo senso mette un punto fermo alla questione a cui tutti questi autori hanno tentato di dare una risposta. E la questione è se sia ormai … Continua a leggere



Follow Bulgaria-Italia on Twitter  Follow Bulgaria-Italia on YouTube   Follow Bulgaria-Italia on LinkedIn

Ultime Notizie
 

Conoscere la Bulgaria
  Arte e Cultura Città e Località Economia Folklore Informazioni Politica e Governo Società Turismo

Notizie
  Temi Speciali Autori News Feeds (rss) Media bulgari (english)