Home | Notizie | Forum | Club | Cerca 
Subscribe
Share/Save/Bookmark

Bulgaro
     
         Utente: non registrato, entra
  


Roma: XIII Festa del cinema bulgaro

19.09.2020

grande cinema, splendide emozioni
d
al 25 al 27 settembre alla Casa del Cinema di Roma

Un appuntamento con il meglio della produzione cinematografica bulgara che quest'anno vuole ricordare il grande Stefan Danailov recentemente scomparso. Ma anche Vessela Toteva, produttrice televisiva bulgara, la cui autobiografia è alla base dell'esordio come regista dell'attrice Yana Titova intitolato Una dose di felicità. Il film segue la giovane donna la cui ricerca della felicità porta lei e sua figlia su una strada verso l'inferno andata e ritorno. Protagonista della pellicola la stessa figlia, Valentina Karoleva. Tre film e due documentari che abbattendo tutte le difficoltà causate dal Covid approdano con i loro protagonisti al Centro della Capitale per tre giorni densi di cinema e di approfondimenti.

A corredo dell'evento, in collaborazione con l'Associazione no profit Feel, in programma anche una mostra, dal titolo Eternamente Fellini - La Rinascita Nell'Arte, pensata in occasione del Centenario del Maestro: disegni dello scultore bulgaro di fama internazionale Georgi Chapkanov che ricordano il suo incontro con Fellini nel lontano aprile 1993.

La rassegna è organizzata dall'Istituto bulgaro di cultura a Roma con il patrocinio dell'Ambasciata bulgara in Italia. Ma anche grazie al prezioso contributo di Lev Ins.

L'ingresso alla Casa del Cinema è soggetto al rispetto del regolamento per la prevenzione del virus COVID 19. Sarà necessaria la prenotazione che dovrà avvenire a partire non oltre un'ora prima delle proiezioni con registrazione in portineria. Non è prevista la prenotazione telefonica o in rete. Si può accedere al teatro un'ora prima dell'inizio dello spettacolo. Per ulteriori informazioni chiamare la portineria della Casa del Cinema tel. 06423601.

Tutti i film verranno proiettati in lingua originale con i sottotitoli in italiano. Ingresso libero fino ad esaurimento posti.

Tutti i film sono anteprime assolute per il pubblico romano.
www.festacinemabulgaro.com


The Reunion - Ritorno a Plovdiv - 25 settembre 20:30

Quattro amici si riuniscono a Plovdiv 20 anni dopo aver lasciato la città. Scoprono che l'unico loro amico che era rimasto a vivere lì ha un problema: suo cugino vuole demolire la vecchia casa di famiglia dove gli amici hanno trascorso insieme la loro infanzia. Decidono di aiutare l'amico a salvare la casa e i ricordi della loro giovinezza. Nella vita di ognuno però appare una cosa nuova o una cosa mai dimenticata: una vecchia fiamma, un amore nuovo, un figlio diciottenne... Ne segue una serie di vicende comiche, di avventura e di amore, in cui i personaggi cercano di ritrovare l'amicizia e se stessi.


Lettere dall'Antartide - 26 settembre 20:30

Una madre single, che vuole proteggere il figlio di otto anni dal dolore, gli mente dicendogli che suo padre è partito con una spedizione scientifica in Antartide. Ma rinviare la confessione sulla morte del padre provoca danni a tutti e due.


Una dose di felicità - 27 settembre 20.30

Vesela è una giovane madre single, spinta dalla sua cerchia di amici a fumare una strana sigaretta, senza nemmeno sospettare l'influenza che questa decisione avrà sulla sua vita. La mattina dopo, si sveglia in astinenza e presto si rende conto che la sua vita d'ora in poi sarà completamente soggiogata dall'eroina. In cerca della felicità, Vessela si ritrova in una brutale lotta con sé stessa, sospesa tra la vita e la morte.

Documentari

Stefan Danailov. Monologo. - 26 settembre 19:00

A quasi un anno dalla scomparsa, la Festa del cinema bulgaro ricorda la figura di Stefan Danailov, uno degli attori teatrali e cinematografici più amati non solo dal pubblico bulgaro, ma anche da quello italiano. Conosciuto in Italia soprattutto per il ruolo dell'investigatore Virgilio in "Un caso di coscienza", ma anche per aver preso parte nella serie "La piovra" e per aver recitato accanto a Michele Placido in "Racket".


Sulle orme di Alzec - 27 settembre 19:00

Il documentario segue le orme della diaspora bulgara sugli Appennini nel periodo V-VIII secolo, esaminando le principali fonti storiche sul destino di queste popolazioni bulgare nell'epoca della Grande Migrazione.
Il racconto degli studiosi italiani e bulgari pone l'attenzione sulle testimonianze e sulle scoperte più significative nella regione italiana del Molise.


Fonte: Istituto bulgaro di cultura a Roma




Commenta questa notizia



Notizie

13.10.2020Bulgaria: intervista a Hristo Ivanov, leader delle proteste
05.10.2020Balkan Film Festival a Roma
23.09.2020Rimozione obbligo isolamento per ingresso in Italia dalla Bulgaria
19.09.2020Roma: XIII Festa del cinema bulgaro
17.09.2020Commercio estero della Bulgaria: dati definitivi 2019
09.09.2020Musica: Andrea Vitello e Andrey Gavrilov sul palco della Sala Bulgaria
04.09.2020Bulgaria: si radicalizza la protesta contro il governo Borisov



Follow Bulgaria-Italia on Twitter  Follow Bulgaria-Italia on YouTube   Follow Bulgaria-Italia on LinkedIn

Ultime Notizie
 

Conoscere la Bulgaria
  Arte e Cultura Città e Località Economia Folklore Informazioni Politica e Governo Società Turismo

Notizie
  Temi Speciali Autori News Feeds (rss) Media bulgari (english)