Home | Notizie | Forum | Club | Cerca  Bulgaro
Subscribe
Share/Save/Bookmark
     
           Utente: non registrato, entra
  


Biella: Sinterama licenzia 23 dipendenti e trasferisce un reparto in Bulgaria

25.04.2018 - Sandigliano (Biella)

Nessuno stop forzato, niente cassa integrazione dal 2015, solo 15 giorni di chiusura nel periodo estivo. La notizia per i sindacati è stata un fulmine a ciel sereno e un nuovo campanello d'allarme per il comparto tessile biellese: la Sinterama, azienda di Sandigliano con oltre 200 addetti in questo stabilimento (circa 900 in totale), impegnata nel comparto delle fibre sintetiche di poliesteri per tessuti destinati al settore dell'automotive e dell'arredamento, ha avviato la procedura per l'esubero di 23 lavoratori. Si tratta degli addetti impiegati nel reparto di testurizzazione. «In azienda si è sempre continuato a lavorare - spiega il segretario territoriale della Uiltec Alessandra Ranghetti -, ma confermiamo l'apertura di un tavolo. Si tratta di una strategia del gruppo: delocalizzare all'estero, in questo caso in Bulgaria, per ridurre i costi di produzione».

TRATTATIVA

L'attenzione dei sindacati si sposta sul futuro dei lavoratori. Lo stop del reparto nello stabilimento di Biella, per l'entrata a regime dell'impianto in Bulgaria di Nova Zagora, dovrebbe avvenire entro fine anno. I 23 dipendenti hanno un'età media abbastanza elevata, attorno ai 48 anni, a molti mancano pochi anni per raggiungere la pensione e hanno dedicato buona parte del loro percorso professionale all'interno dell'azienda: «Siamo in una fase di discussione - spiega Barbara Piva, segretario della Femca Cisl -, la nostra richiesta è quella di ricollocare in altri reparti le persone in esubero tramite tutti gli strumenti che ci fornisce la legge. La trattativa è aperta e andiamo avanti, con ottimismo». Secondo i sindacati comunque il gruppo è solido: alla base della ristrutturazione aziendale ci sarebbe solamente una razionalizzazione dei costi, con una parte di produzione trasferita in un paese con costi di produzione ridotti come la Bulgaria.


Autore: Stefano Zavagli
Fonte: La Stampa




Commenta questa notizia



Notizie

30.04.2018Sofia: Andrea Camilleri e la “Notte della Letteratura”
26.04.2018Torino: Ivo Papasov al Piccolo Regio (27 aprile)
25.04.2018Le belle canzoni della Resistenza europea - Bulgaria
25.04.2018Biella: Sinterama licenzia 23 dipendenti e trasferisce un reparto in Bulgaria
24.04.2018Bulgaria: il governo adotta la previsione di bilancio a medio termine
23.04.2018Firenze: presetazione del libro di Stefan Danailov e del documentario a lui dedicato
21.04.2018Le registe del cinema bulgaro



Follow Bulgaria-Italia on Twitter  Follow Bulgaria-Italia on YouTube   Follow Bulgaria-Italia on LinkedIn

Ultime Notizie
 

Conoscere la Bulgaria
  Arte e Cultura Città e Località Economia Folklore Informazioni Politica e Governo Società Turismo

Notizie
  Temi Speciali Autori News Feeds (rss) Media bulgari (english)