Home | Notizie | Forum | Club | Cerca  Bulgaro

Subscribe
Share/Save/Bookmark
     




           Utente: non registrato, entra

Follow Bulgaria-Italia on Twitter  Follow Bulgaria-Italia on YouTube   Follow Bulgaria-Italia on Google+   Follow Bulgaria-Italia on LinkedIn
    Notizie


 
• Al Teatro La Fenice in scena "Le Mystère des Voix Bulgares"
• IIC alla fiera del libro 2017 di Sofia
• La Via della Seta passa dai Balcani
• Pubblicata la nuova Guida agli investimenti in Bulgaria
• In Bulgaria c'è un'enorme caverna neolitica protetta dagli Occhi di Dio
•
   
Tutte le notizie

    Conoscere la Bulgaria
  Arte e Cultura
• Arte in Bulgaria
• Biblioteca
• Cinema bulgaro
• Lingua e cultura italiana
• Storia della Bulgaria
• Letteratura
• Lingua Bulgara
• Monasteri
• Musica
• Poesia
• Teatro
• Traci

Cittΰ e Localitΰ
• Sofia
• Plovdiv
• Varna
• Burgas
• Koprivshtitza
• Bansko
• Borovets
• Pamporovo

Economia
• Agricoltura
• Banche e Finanza
• Energia
• Fiere
• Infrastrutture
• Investimenti
• Telecomunicazioni

Folklore
• Cucina bulgara
• Fiabe
• Nestinari
• PopFolk e Chalga
• Valle delle Rose
• Vampiri

Informazioni
• Mappa
• Inno Nazionale
• Scheda Paese
• Dizionario IT-BG

Notizie

• Ambiente
• Cultura
• Cronaca
• Economia
• Esteri
• Lavoro
• Immigrazione
• Politica
• Sport

Bulgaria e ...
• Iraq
• Libia
• NATO
• Basi USA
• Unione Europea
• Monografie

Politica e Governo
• Ambasciate
• Ambasciata di Bulgaria
• Ambasciata d'Italia
• Istituzioni
• Politica ed Elezioni
• Legislazione italiana

Societΰ
• Bulgari in Italia
• Diritti umani
• Informazione
• Radio Bulgaria
• Sindacati
• Sport
• TV Bulgaria

Turismo
• Alberghi
• Appunti di Viaggio
• Fai da te
• Informazioni Valutarie
• Montagna
• Viaggio in Aereo
• Viaggio in Auto
• Viaggio in Bici
• Viaggio in Camper

  


Dopo il 1989: la sorte dei grandi monumenti dedicati a Lenin

21.11.2017

Nelle foto di epoca socialista compaiono in ordine alfabetico le grandi statue di Lenin edificate nel centro di Pernik, Pleven, Russe, Sliven e Sofia. A parte viene considerato quello di General Toshevo.

Negli esempi proposti il "Gigante" della rivoluzione socialista veniva coerentemente rappresentato in manufatti dalle dimensioni assai corpose: era una specie di ideologico "santo" che, dall'alto, plasticamente benediceva o ammoniva, a seconda dei casi, i passanti che transitavano nelle vicinanze.


Sliven

Diversa la sorte toccata dopo il 1989 a quelle statue. Di molte si θ persa la traccia: probabilmente, come quella di Russe che si vede nella foto, riposano ancora in qualche deposito o magazzino comunale.


Russe

Ai grandi "Lenin" di Sliven e di Sofia θ stata riservata invece una collocazione museale: si possono vedere infatti nel Museo dell'arte socialista inaugurato anni fa in una zona periferica della Capitale.


Pernik - Pleven

Le rappresentazioni monumentali dedicate a Lenin presentate in queste note, nella stragrande maggioranza, vennero create tra il 1970 e il 1980, spesso in relazione alle celebrazioni dei 100, e poi dei 110, anni trascorsi dal giorno della nascita del leader sovietico.

Il personaggio entrς allora pervasivamente nella vita quotidiana delle persone, un fenomeno di riscoperta propagandistica che accomunava in quel periodo i paesi del Socialismo reale.

Le immagini e le note che seguono sono quindi dedicate a quel Lenin minore: una fontanella, una palazzina, la cooperativa agricola del paese, una opera di rimboschimento portano il "marchio", allora considerato inossidabile, del leader della rivoluzione sovietica. Oggetti di un passato politico ancora presente nelle strade, nelle piazze, della Bulgaria di oggi.

Ostrovche: una fontanella per Lenin


Ai margini di una stradina che attraversa il villaggio di Ostrovche, le donne della organizzazione femminile del Partito costruirono questa fontanella per commemorare il centenario della nascita di Lenin. Curiosamente le artefici del rustico manufatto non sono riuscite a resistere alla tentazione di eternare, oltre a quello Lenin, i nomi di ogni singola protagonista della piccola impresa commemorativa: compaiono infatti , in una allegra confusione, incisi nel cemento fresco del muretto di sostegno che affianca la fontana.

Un graffito gigante a Berkovitsa


E' questo uno dei grandi graffiti che decorano le pareti esterne di due palazzine nel centro di Berkovitsa: offre un esempio particolarmente significativo dell' arte "propagandistica" che spesso permeava di se i nuovi paesaggi urbani in epoca comunista.

La trama θ dominata dai volti tratteggiati con cura di Lenin e Blagloev, padre-fondatore del partito comunista bulgaro. Intorno a questi gravitano immagini legate a episodi considerati fondamentali nella storia del movimento operaio e della rivoluzione comunista. Combattivi lavoratori in marcia insieme a probabili bolscevichi, a guardie armate della rivoluzione, a combattivi militanti tesi alla affermazione del progresso sociale e scientifico, affollano quelle scene edificanti . Tutti comunque si muovono, anonimi, sullo sfondo. La parte superiore del graffito θ dominata da una stella rossa, da un ingranaggio e dal simbolo dell'atomo: insieme vogliono rappresentare i traguardi raggiunti vittoriosamente dal socialismo realizzato

Knyazhevo: Cooperativa Agricola Lenin

E' questo l'ingresso che accoglie ancora oggi i rari visitatori di una cooperativa agricola intitolata negli anni "70" a Lenin. Le condizioni della recinzione e degli edifici che si vedono sullo sfondo, assieme alla mancanza di alcune lettere della insegna in cui campeggiava il nome scarlatto del leader sovietico, testimoniano lo stato di abbandono in cui versa oggi l'attivitΰ.

Pernik: rimboschimento Lenin


Questo solido elemento di cemento venne costruito nel 1980 ai margini di una strada di campagna che corre nelle vicinanze della cittΰ di Pernik. Porta in cima una lapide dedicata a ricordare il vasto rimboschimento promosso dal governo socialista in quell'area. L'intera operazione venne dedicata a commemorare il 110 anniversario della nascita di Lenin

Devnya: un Lenin di rame per il Consiglio d'Amministrazione


Questo Lenin sbalzato nel rame venne realizzato per un grande cementificio di Devnya in occasione del centenario della nascita di Lenin. Per piω di vent'anni ha dominato la principale sala-riunione dell'azienda. Solo negli anni "90", dopo la privatizzazione della stessa, venne rimosso e abbandonato in un magazzino. (Fu poi prelevato, con tutte le autorizzazioni necessarie, da un manager italiano amante di oggetti di epoca socialista).

General Toshevo: Lenin ieri, le Rondini oggi


La piazza centrale di General Toshevo, nel nord-est del Paese, era dominata in epoca comunista dalla grande statua di Lenin che si vede nell'immagine.

Nel 1991 venne rimossa e poi sostituita da una suggestiva composizione scultorea animata da un nugolo in volo di rondini metalliche. Una di queste, atipica e straordinaria, θ di colore bianco: la scultura , riprendendo l'immagine letteraria proposta in un racconto dello scrittore bulgaro Yordan Yovkov, simbolicamente suggerisce che per dimenticare le ombre di un difficile passato a volte basta la presenza di una rondine fuori dall'ordinario come quella, bianca, che non a caso svetta, nel manufatto, sopra le altre.

Evidente θ la volontΰ di sottrarre con le "Rondini" quel grande spazio pubblico alle passate funzioni politico-propagandistiche.

Un tentativo riuscito solo in parte: la presenza delle strutture squadrate e uniformi dedicate ad ospitare il vecchio monumento ad "alto contenuto ideologico" unite ai palazzi di epoca socialista che fanno da sfondo, continuano infatti a raccontare storie e a proporre atmosfere tipiche del regime al potere fino al 1989.


Sofia


Autore: Luca Ponchiroli


Per approfondire: Testimoni di pietra - Monumenti della Bulgaria socialista



Commenta questa notizia



Notizie

23.11.2017Bulgaria: Previsioni PIL e investimenti
22.11.2017Occidente verso Oriente - Tre eventi dal 1 al 17 dicembre a Bolzano e Bressanone
21.11.2017Partecipazione italiana al Bansko Film Festival 2017
21.11.2017Dopo il 1989: la sorte dei grandi monumenti dedicati a Lenin
20.11.2017Mercato di lavoro bulgaro: stipendio medio lordo +10,2%
19.11.2017Seconda Settimana della Cucina Italiana nel Mondo 20-26.11.2017
15.11.2017A Sofia un edit-a-thon Wikipedia sulla libertΰ di stampa


Ambiente | Cronaca | Cultura | Economia | Esteri | Lavoro | Migrazioni | Politica | Sport
Speciali: Iraq | Libia | NATO | Basi USA | Unione Europea | Due operaie morte | 1989-2009
News Feeds: Italiano | Inglese | Bulgaro
Tutte le Notizie | Новини на Български | Parole Famose | RSS
    Notizie
  Temi
• Ambiente
• Cronaca
• Cultura
• Economia
• Esteri
• Lavoro
• Migrazioni
• Politica
• Sport

Speciali
• Iraq
• Libia
• NATO
• Basi USA
• Unione Europea
• Due operaie morte
• 1989-2009
• Parole Famose

News Feeds
(rss)
• Italiano
• Inglese
• Bulgaro

Media bulgari
(english)
• BTA
• Sofia News Agency
• Sofia Globe

• Новини на Български
 

 Tutte le Notizie | RSS


Home | Notizie | Forum | Club | Associazione | Annunci | Directory | Biblioteca | Meteo | Foto del giorno | Immagini | Parole famose | Cerca
Turismo | Hotel | Shop | Traduzioni | Appunti di Viaggio | Bulgari in Italia | Cartoline | Sondaggi | Dicono di noi | SocNet  Български English Русский Franηais Български (Автоматичен превод)
Contattaci Bulgaria-Italia