Home | Notizie | Forum | Club | Cerca  Bulgaro
Subscribe
Share/Save/Bookmark
     
           Utente: non registrato, entra
  


Bulgaria: Previsioni PIL e investimenti

23.11.2017

Aggiornamenti macro economici sulla situazione bulgara, sulla base di notizie fornite dell'ufficio ICE di Sofia

In rialzo le previsioni della CE per il PIL bulgaro

La Commissione Europea ha rivisto al rialzo (+1%) le sue previsioni economiche rispetto al rapporto di maggio. Secondo la CE il PIL raggiungerà il 3,9% nel 2017, invece che il 2,9% come era previsto in precedenza, ed il 3,8% nel 2018, invece che il 2,8%. La domanda interna continuerà ad essere il motore principale della crescita, sostenuta dal consumo e dalla crescita degli investimenti. Nel 2017 e nel 2018 tornerà l'inflazione (rispettivamente dell'1,0% e dell'1,5%). La disoccupazione continuerà a diminuire nel prossimo biennio (il 6,4% nel 2017).

Le previsioni della CE sono molto simili a quelli del Ministero delle Finanze in Bulgaria, che ha stimato la crescita del PIL nel prossimo biennio rispettivamente del 4% e 3,9%.

Piano Juncker: Bulgaria n°2 per gli investimenti

La Bulgaria è il secondo Paese per la grandezza degli investimenti finanziati attraverso il Fondo europeo per gli investimenti strategici (FEIS, ovvero Piano Juncker), superato soltanto dall'Estonia. Nella top 5 si posizionano anche Grecia, Portogallo e Spagna. Secondo gli ultimi dati pubblicati dalla Banca europea per gli investimenti, il finanziamento destinato alla Bulgaria attraverso il FEIS ammonta a 344 milioni di euro. Il valore totale degli investimenti avviati, usufruendo delle garanzie finanziarie del Piano Juncker, è stimato a 1,561 miliardi di euro. Il rapporto tra gli investimenti avviati e il PIL della Bulgaria classifica il Paese alla 2° posizione tra tutti i membri UE. 6047 piccole imprese e start-up bulgare potranno usufruire dello strumento finanziario agevolato.

Le zone industriali in Bulgaria: crescita degli investimenti +140%

La Compagna Nazionale Zone Industriale ha annunciato una crescita del 140% degli investimenti nelle zone industriali statali. Solo nella zona economica Bozhurishte (vicino a Sofia) in un anno sono stati firmati 8 contratti con aziende bulgare e straniere per progetti con un valore complessivo di 134,7 milioni di euro. Nel 2017 la zona economica Bozhurishte si è ingrandita di 11,5 ettari. Tra i progetti più grandi rientrano quelli di Jysk (102 milioni di euro), Multivac (18,9 milioni), Lulis Mel (9,2 milioni) e Agripres (3,3 milioni). La seconda zona più attraente è quella di Burgas, dove hanno investito City Gas (2,5 milioni di euro), Olimp (1,7 milioni), Rotoplast (1,5 milioni), Hydrobeton (1,4 milioni). Il focus nei prossimi anni sarà la creazione di nuove zone industriali a Varna, Vidin, Sandanski e Kardzhali.


Fonte: ICE Sofia


Per approfondire: Notizie di Economia



Commenta questa notizia



Notizie

27.11.2017La prospettiva italiana sulla storia Bulgara e dei Balcani
25.11.2017Roma: mostra personale dell’artista bulgaro Nikolay Deliyanev
24.11.2017Pet Moghili: un Lenin fuori dal tempo
23.11.2017Bulgaria: Previsioni PIL e investimenti
22.11.2017Occidente verso Oriente - Tre eventi dal 1 al 17 dicembre a Bolzano e Bressanone
21.11.2017Partecipazione italiana al Bansko Film Festival 2017
21.11.2017Dopo il 1989: la sorte dei grandi monumenti dedicati a Lenin



Follow Bulgaria-Italia on Twitter  Follow Bulgaria-Italia on YouTube   Follow Bulgaria-Italia on LinkedIn

Ultime Notizie
 

Conoscere la Bulgaria
  Arte e Cultura Città e Località Economia Folklore Informazioni Politica e Governo Società Turismo

Notizie
  Temi Speciali Autori News Feeds (rss) Media bulgari (english)