Home | Notizie | Forum | Club | Cerca 
Subscribe
Share/Save/Bookmark

Bulgaro
     
         Utente: non registrato, entra
  


Balkan Insight: la Bulgaria temporeggia con la NATO per non inimicarsi la Russia

03.10.2017

La Bulgaria non intende aumentare la spesa per la difesa al 2% del PIL nel prossimo futuro, come richiesto dalla NATO. Secondo il Balkan Insight, Sofia, pur mantenendo l'adesione all'alleanza, non vuole litigare con Mosca.

La Bulgaria sta cercando "di non infastidire la Russia", non solo non aumenta il bilancio della difesa, come richiesto dalla NATO, ma si muove anche nella direzione opposta. Il Balkan Insight ricorda che l'alleanza richiede una "tassa di partecipazione" che ammonta al 2% del PIL, ma la Bulgaria nel 2015 ha speso per la difesa 664 milioni di dollari (1,16% del PIL) e nel 2016 un po 'di più — 769 milioni di dollari (1,31%). Quest'anno, secondo la pubblicazione, la spesa per la difesa è di circa 585 milioni di dollari, meno del 2015.

Le autorità di Sofia considerano un obiettivo a lungo termine il raggiungimento del 2% del PIL per la difesa, afferma la pubblicazione. Inoltre, tenuto conto delle differenze tra i politici bulgari filo-occidentali e filo-russi, non si sa quanto tempo ci vorrà per raggiungere l'obiettivo.
Il governo di Boyko Borisov si sta concentrando sui problemi economici e sociali del paese e non sugli appelli dell'alleanza per assumere una posizione unificata contro la Russia. Inoltre, Borisov stesso considera la Russia un partner e non un avversario.

Secondo il Balkan Insight, Sofia è in attesa della modernizzazione dell'aviazione, che si basa ancora su 15 MiG-29 e 14 Su-25 di fabbricazione sovietica. Anche la marina bulgara necessità di ammodernamento: mese di aprile 2016 l'allora ministro della Difesa ha annunciato l'acquisto di due pattugliatori polivalenti per sostituire le navi sovietiche obsolete.

La mancanza di una politica coerente per quanto riguarda il bilancio della difesa e il continuo cambiamento di strategia ha portato le autorità bulgare a rimandare continuamente l'approvvigionamento militare. Questo, secondo molti esperti, potrebbe essere un atteggiamento intenzionale in modo da non rovinare i rapporti con il Cremlino. Se è questo il caso, la Bulgaria, pur rimanendo un membro della NATO, contemporaneamente considera la Russia il suo principale partner nel campo della difesa, conclude il Balkan Insight.

Pubblicato su Sputnik il 27.09.2017


Fonte: Sputnik


Per approfondire: La Bulgaria e la NATO | Le basi militari USA in Bulgaria



Commenta questa notizia



Notizie

12.10.2017Sofia: XVII settimana della lingua italiana nel mondo
05.10.2017Forlì: focus Bulgaria al festival del cortometraggio Sedicicorto
04.10.2017Concerto di Luisa Sello e Aurora Sabia a Plovdiv
03.10.2017Balkan Insight: la Bulgaria temporeggia con la NATO per non inimicarsi la Russia
29.09.2017Armi: dal Pentagono ai ribelli siriani via Europa del sud-est
28.09.2017Aziende indiane investono 55 milioni di dollari in Bulgaria
24.09.2017Presentazione Alfonso Sabella a Sofia e Plovdiv



Follow Bulgaria-Italia on Twitter  Follow Bulgaria-Italia on YouTube   Follow Bulgaria-Italia on LinkedIn

Ultime Notizie
 

Conoscere la Bulgaria
  Arte e Cultura Città e Località Economia Folklore Informazioni Politica e Governo Società Turismo

Notizie
  Temi Speciali Autori News Feeds (rss) Media bulgari (english)