Home | Notizie | Forum | Club | Cerca 
Subscribe
Share/Save/Bookmark

Bulgaro
     
         Utente: non registrato, entra
  


Bulgaria: cade la legge delle restrizioni sull'acquisto di terreni agricoli per gli stranieri

03.08.2017

"Ogni straniero, sia che viva in un paese dell'Unione Europea o no, pu˛ acquistare terreni." Questo annuncia in TV il Ministro dell'Agricoltura e dell'Alimentazione Rumen Porozhanov concernenti modifiche alla legge sulla proprietÓ e l'uso dei terreni agricoli sui quali vengono rimossi le restrizioni alla vendita di terreni agli stranieri. La proposta di legge arriva a causa della procedura penale della Commissione Europea e deve essere approvata dal parlamento entro settembre.

La proposta Ŕ stata giÓ pubblicata per la consultazione. Esso offre alle aziende e ai cittadini dell'UE di poter liberamente acquistare campi, prati e giardini nel paese. Il cambio di regime deve essere fatto con la correzione nella Legge per la proprietÓ e l'uso dei terreni agricoli. Il termine per fare commenti e suggerimenti sul progetto scade il 13 agosto.

Esiste un serio vincolo per il momento - chi vuole acquistare un terreno agricolo deve aver risieduto in Bulgaria per almeno cinque anni. La condizione di "domicilio" Ŕ stata prevista dalla legge del 2014, quando Ŕ scaduta la moratoria sulla acquisizione di terreni da parte di stranieri. GiÓ nel 2013 la Commissione Europea aveva avvertito che se la Bulgaria non revoca il divieto di potenziali acquirenti provenienti dall'UE, come previsto nel contratto di adesione all'Unione Europea chiederÓ la procedura penale.

Se Bruxelles ha intentato una causa presso la Corte dell'UE, la Bulgaria pu˛ essere condannata a pagare una somma una tantum di 839.000 euro pi¨ 660 euro di multa per ogni giorno di violazione continua, che fa in totale 241.000 euro all'anno. Un importante "dettaglio" Ŕ che se si arriva alle sanzioni, non saranno pagati dal bilancio, ma saranno "compensati" dai fondi comunitari stanziati per gli agricoltori bulgari.

Ungheria, Lettonia, Lituania e Slovacchia, che hanno introdotto restrizioni simili come quelle bulgare sull'acquisto di terreni da parte delle imprese e dei cittadini di altri paesi dell'UE sono stati avvisati e comminate multe. Secondo la Commissione tutti questi paesi violano uno dei principi fondamentali dell'UE - la libera circolazione dei capitali.

Porozhanov tuttavia ha spiegato che un team di avvocati comunque prenderÓ in considerazione altre restrizioni che non siano in contrasto con la legislazione europea.

"La richiesta che i cittadini stranieri devono dimostrare almeno cinque anni di domicilio in Bulgaria prima di poter acquistare terreni agricoli nel paese deve essere eliminata a causa del rischio di gravi sanzioni dall'Unione Europea, ma il governo cercherÓ altri modi per limitare questa pratica", ha detto Porozhanov.

"Noi del ministero non possiamo essere ritenuti responsabili per tale pena di oltre 1 milione di euro, che sarÓ calcolata", ha detto Porozhanov e ha sottolineato che le norme UE richiedono che la legge si applica anche ai cittadini di paesi al di fuori della comunitÓ ad esempio dalla Turchia o Russia.

L'articolo originale Ŕ stato pubblicato il 18 luglio 2017.


Autore: Anastasia Alexandrova
Fonte: Horizont Trading and Service


Per approfondire: Notizie di Economia



Commenta questa notizia



Notizie

04.08.2017Bansko Jazz Festival
04.08.2017Macedonia - Bulgaria, firmato "storico" accordo di buon vicinato
03.08.2017I Balcani al Locarno Festival
03.08.2017Bulgaria: cade la legge delle restrizioni sull'acquisto di terreni agricoli per gli stranieri
02.08.2017Record delle esportazioni bulgare nel 2016
29.07.2017Turismo, destinazione Sofia
23.07.2017Giornata dedicata alla cultura bulgara a Prali (Torino)



Follow Bulgaria-Italia on Twitter  Follow Bulgaria-Italia on YouTube   Follow Bulgaria-Italia on LinkedIn

Ultime Notizie
 

Conoscere la Bulgaria
  Arte e Cultura CittÓ e LocalitÓ Economia Folklore Informazioni Politica e Governo SocietÓ Turismo

Notizie
  Temi Speciali Autori News Feeds (rss) Media bulgari (english)