Home | Notizie | Forum | Club | Cerca 
Subscribe
Share/Save/Bookmark

Bulgaro
     
         Utente: non registrato, entra
  
Foto: M.R. Chirico
Foto: M.R. Chirico

Pizzo: alla scoperta dell’universo rom

28.12.2016 - Pizzo

Almeno il 10 per cento della popolazione è composto da cittadini bulgari. A Pizzo un fenomeno da analizzare e un'integrazione che appare ben riuscita.

In alcuni punti della città, all'alba, inizia a vedersi un nugolo di uomini, in tenuta da lavoro. Zitti, zitti attendono il sopraggiungere dei mezzi che li porteranno a destinazione. Sono uomini bulgari di cultura romani stabiliti in città per fini lavorativi. Probabilmente sottopagati e scarsamente tutelati, coprono diversi settori, dalla manovalanza edile all'agricoltura. Ufficialmente, allo stato anagrafico di palazzo San Giorgio figurano 900 persone ma, di fatto ce ne sono molti di più, mai censiti e che vivono e girano per il territorio.

Tra loro bambini in età scolare ma che nell'orario scolastico non sono nelle aule, alimentando i dati sulla dispersione. Per la maggiore si tratta di una frangia di "invisibili" che prestano la loro opera e le loro prestazioni e, al termine dell'orario di lavoro si "rifugiano" nella propria abitazione o tra i propri connazionali. Per comprendere meglio la loro cultura, prezioso è il contributo della sociologa napitina, Maria Rosaria Chirico, una ricercatrice che, per la prima volta, ha dato loro voce.

Secondo lo studio condotto da Chirico, una piccola comunità bulgara di cultura romani, si è stabilita in maniera stabile a Pizzo da circa un ventennio. Il quadro che ne viene fuori è di una comunità fortemente mimetizzata, per paura di essere discriminata, che lavora e abita in case in affitto. Giunta verso la meta degli anni Novanta, la popolazione è cresciuta a causa della forte crisi che ha interessato anche la Bulgaria.

"I gruppi presenti - evidenzia la sociologa - sono i dasikhanè, cristiani ortotossi, è i khorakenè, musulmani di origine turca che sin dal loro arrivo, autonomamente, senza alcun sostegno delle istituzioni, sono andati a vivere in case in affitto dislocate su tutto il territorio napitino. I motivi di questa migrazione sono esclusivamente economici. I rom bulgari hanno instaurato ottimi rapporti con la popolazione locale si sentono "accettati e voluti bene", ma nonostante ciò, vivono una condizione di invisibilità e marginalità. Complessivamente, stime prudenti parlano di circa 900 rom presenti in città in maniera stabile. Una percentuale importante, che dovrebbe far riflettere perché sfiora circa il 10 per cento della popolazione locale, contro lo 0.3 per cento dì quella nazionale".

Sotto la lente di ingrandimento di Chirico, i rapporti tra la popolazione autoctona e i rom di nazionalità bulgara presenti in città: "Intercorrono rapporti molto buoni anche se non tutti i cittadini di Pizzo sono a conoscenza della loro origine. Dal punto di vista lavorativo, la loro manodopera è molto ricercata. Le attività svolte prevalentemente sono quelle legate all'agricoltura nella coltura e nella raccolta delle fragole, dei fiori, degli ortaggi e degli agrumi ma ci sono anche bravi artigiani, baristi, camerieri, traslocatori e badanti. Questo significa che si è creato con loro un rapporto di fiducia molto forte. I rom bulgari hanno accesso nelle nostre case per accudire i nostri familiari e per occuparsi dei nostri affetti cari. Una realtà certamente difficile da immaginare sino a poco tempo fa".

Pubblicato sul La Gazzetta del Sud, l'8 dicembre 2016. Si ringraziano l'autrice e l'editore per la gentile concessione.


Autore: Rosaria Marrella
Fonte: La Gazzetta del Sud




Commenta questa notizia



Notizie

09.01.2017Stoyanka Mutafova: la più anziana attrice al mondo in attività
08.01.2017Tennis: Grigor Dimitrov vittorioso a Brisbane
31.12.2016Bulgaria: più di 2.000 rifugiati hanno lasciato i campi profughi nell'ultimo mese e mezzo
28.12.2016Pizzo: alla scoperta dell’universo rom
25.12.2016La Bulgaria verso nuove elezioni nella primavera del 2017
17.12.2016La qualità elevata del miele bulgaro lo rende altamente competitivo
16.12.2016La catena dei siti bufala contro Gentiloni porta a Sofia



Follow Bulgaria-Italia on Twitter  Follow Bulgaria-Italia on YouTube   Follow Bulgaria-Italia on LinkedIn

Ultime Notizie
 

Conoscere la Bulgaria
  Arte e Cultura Città e Località Economia Folklore Informazioni Politica e Governo Società Turismo

Notizie
  Temi Speciali Autori News Feeds (rss) Media bulgari (english)