Home | Notizie | Forum | Club | Cerca 
Subscribe
Share/Save/Bookmark

Bulgaro
     
         Utente: non registrato, entra
  


Bulgaria: commercio estero, primo bimestre 2015

18.05.2015

Commercio estero della Bulgaria con i paesi UE - gennaio 2015

In base ai dati provvisori pubblicati dall'Istituto di statistica bulgaro-NSI, nel primo mese del 2015, le esportazioni verso i paesi UE ammontano a 2,3 mld BGN, registrando una crescita del 16,7 % rispetto allo stesso mese del 2014. I principali partner commerciali si confermano la Germania, l'Italia, la Grecia, la Romania, la Francia e il Belgio, che detengono il 70% degli scambi totali.

Aumentano, seppur esiguamente, anche le importazioni (prezzi CIF), per un totale di 2,3 mld BGN. La classifica vede in testa di nuovo la Germania, seguita dalla Spagna, dalla Romania e dall'Italia.

Quanto ai settori, il maggiore aumento per l'export si registra nella voce "Combustibili minerali, oli e simili" (+125%), per l'import in quella delle bevande alcoliche, analcoliche e i tabacchi (22,1%). Le riduzioni pi¨ importanti riguardano, per l'export "Bevande alcoliche, analcoliche e tabacchi (-17%) e "Grassi, oli e cere di origine vegetale e animale" (-17,5%) e per l'import "Combustibili minerali, oli e simili" (-53,9%),

Il saldo commerciale della Bulgaria nel 2014 Ŕ negativo a prezzi export FOB - import CIF (33,1 mln BGN) e positivo FOB/FOB (64,9 mln BGN).

Bilancia commerciale gennaio - febbraio 2015, paesi extra UE

Nel periodo gennaio - febbraio 2015, le esportazioni della Bulgaria verso i Paesi extra UE crescono sia su base annua (0,1%, 2,4 mld BGN) che mensile (2,5%, 1,3 mld BGN).

Le importazioni si contraggono rispetto al primo bimestre del 2014 (- 0,3%, 3 mld BGN), mentre aumentano mese su mese (11,2%, 1,5 mld BGN).

La crescita delle vendite verso i paesi extra Ue interessa maggiormente grassi, oli e cere di origine vegetale e animale (230%); in flessione, invece, combustibili minerali, oli ei simili (-34%).

Dal lato dell'import si registra una crescita nel settore degli alimenti e animali vivi (43%) e un calo in quello delle bevande alcoliche e analcoliche e dei tabacchi (-52,9%).

Il disavanzo commerciale ammonta a 594,8 mln BGN. I mercati di sbocco sono Turchia, Cina, Serbia e gli Stati Uniti, che insieme rappresentano il 53,8% dell'export totale. Crescono gli acquisti dalla Russia, dalla Turchia, dalla Cina e dall'Ucraina.


Fonte: ICE Sofia


Per approfondire: Notizie di Economia



Commenta questa notizia



Notizie

23.05.201524 maggio: monumenti cirillo-metodiani in Bulgaria
21.05.2015Cannes: il progetto cinematografico bulgaro "Nanook" vince il prestigioso premio ScripTeast
20.05.2015Uno italiano per la Bulgaria: Arnaldo Zocchi
18.05.2015Bulgaria: commercio estero, primo bimestre 2015
16.05.201525-31 maggio: ottava edizione della Festa del cinema bulgaro a Roma
15.05.2015Sofia: Seminario sul Sardinia Radio Telescope
15.05.2015Bulgaria: previsioni macroeconomiche, inflazione e disoccupazione



Follow Bulgaria-Italia on Twitter  Follow Bulgaria-Italia on YouTube   Follow Bulgaria-Italia on LinkedIn

Ultime Notizie
 

Conoscere la Bulgaria
  Arte e Cultura CittÓ e LocalitÓ Economia Folklore Informazioni Politica e Governo SocietÓ Turismo

Notizie
  Temi Speciali Autori News Feeds (rss) Media bulgari (english)