Home | Notizie | Forum | Club | Cerca 
Subscribe
Share/Save/Bookmark

Bulgaro
     
         Utente: non registrato, entra
  


Comitato Helsinki Bulgaro: "il progresso dei diritti umani in Bulgaria si è arrestato in molti settori"

15.04.2015

Nel 2014 il progresso dei diritti umani in Bulgaria si è arrestato in molti settori, mentre in altri si sono registrate ripetute e gravi violazioni. Tale situazione è delineata nel rapporto annuale del Bulgarian Helsinki Committee (BHC).

Le violazioni più gravi e diffuse riguardano le condizioni di vita e il trattamento dei bambini nelle istituzioni, la situazione dei luoghi di detenzione compresa la giustizia minorile, l'indipendenza del giudiziario, la discriminazione contro le minoranze etniche e sessuali e contro gli stranieri.

Come negli anni precedenti, ci sono gravi criticità riguardo al diritto alla libertà religiosa dei musulmani e dei seguaci di altre religioni, così come all'indipendenza dei media. Ci sono vari casi significativi di trattamenti discriminatori contro le donne.

Si possono rilevare alcuni sviluppi positivi nel sistema giudiziario e nelle condizioni di accoglienza dei richiedenti asilo e dei rifugiati in Bulgaria.

Queste le principali criticità riguardanti i diritti umani in Bulgaria nel 2014:

  • I bambini vengono spesso illegalmente o arbitrariamente privati della libertà, in alcuni casi per lunghi periodi di tempo in condizioni inaccettabili.
  • Nel corso dell'anno i ricercatori del programma di Monitoraggio e Ricerca di BHC hanno rilevato un numero spaventoso di casi di violenza e abuso contro minori in stato di detenzione.
  • Sovraffollamento, precarie condizioni di detenzione, politiche penali obsolete, assenza di programmi di risocializzazione e alti livelli di corruzione nell'amministrazione nella maggioranza delle carceri continuano ad essere i problemi principali del sistema penitenziario.
  • Nessun significativo progresso nella riforma del sistema giudiziario in Bulgaria e sulla conseguente indipendenza del giudice.
  • La procura non ha indagato prontamente, oggettivamente ed efficacemente su gravi violazioni di diritti umani come i crimini di odio, il vandalismo a danno di sedi religiose e aggressioni contro membri di religioni non ortodosse.
  • La censura e le pressioni su media e giornalisti, l'auto-censura, la forte dipendenza economica e politica dei media e il mancato rispetto di fondamentali norme etiche nel campo giornalistico han dato l'impressione che la libertà di espressione in Bulgaria venga lentamente intaccata.


BHC pubblica il suo rapporto annuale dal 1993.


Fonte: Liberties.eu




Commenta questa notizia



Notizie

20.04.2015Monumenti della Bulgaria socialista. Intervista a Luca Ponchiroli
18.04.2015Il sottosegretario Della Vedova: investimenti in Bulgaria, ma serve più trasparenza e certezza del diritto
17.04.2015Operazione “Rakia”: immatricolazioni auto fraudolente e contrabbando tra Italia e Bulgaria
15.04.2015Comitato Helsinki Bulgaro: "il progresso dei diritti umani in Bulgaria si è arrestato in molti settori"
14.04.2015Bulgaria: Commercio estero, IDE, Deficit di bilancio e Debito estero lordo
13.04.2015Forum economico Italia-Bulgaria “Insieme per la crescita” Sofia 14 aprile
11.04.2015Il duo Ianeva–Satta (soprano e pianoforte) in concerto a Rovereto e Roma



Follow Bulgaria-Italia on Twitter  Follow Bulgaria-Italia on YouTube   Follow Bulgaria-Italia on LinkedIn

Ultime Notizie
 

Conoscere la Bulgaria
  Arte e Cultura Città e Località Economia Folklore Informazioni Politica e Governo Società Turismo

Notizie
  Temi Speciali Autori News Feeds (rss) Media bulgari (english)