Home | Notizie | Forum | Club | Cerca 
Subscribe
Share/Save/Bookmark

Bulgaro
     
         Utente: non registrato, entra
  


Kostandinka Kuneva intervistata dalla Radio Nazionale Bulgara sulle prossime elezioni in Grecia

21.01.2015

In vista delle elezioni parlamentari anticipate che si terranno in Grecia domenica prossima, la Radio Nazionale Bulgara (BNR) ha intervistato l'europarlamentare bulgara Kostadinka Kuneva, eletta nel maggio scorso nelle liste del partito della sinistra radicale greca SYRIZA. Guidato da Alexis Tsipras, in questi anni il partito si è opposto alle politiche di austerità imposte dalla Troika, ed è attualmente indicato da molti sondaggi come il probabile vincitore della consultazione popolare.

Kuneva, che si è trasferita in Grecia dalla nativa Bulgaria nel 2001, è nota per il suo attivismo sindacale in difesa dei lavoratori del settore delle pulizie. Tale impegno, nel 2008 le è costato una vile aggressione, che ha lasciato un segno indelebile sul suo corpo. L'intervista, della quale proponiamo una breve sintesi, è stata realizzata da Irina Nedeva del programma Horizont il 18 gennaio scorso.

BNR: Nel caso di una vittoria di SYRIZA, quali sarebbero le possibilità di rinegoziare le condizioni della Troika: Fondo Monetario Internazionale, Unione Europea e Banca Centrale Europea?

Kuneva: SYRIZA sostiene una cosa molto logica: bisogna rinegoziare tutto dall'inizio, cominciando da zero. Il memorandum è fallito. L'intermediazione della Troika pure. Come pure è una domanda fino a che punto la Troika sia una struttura legale fuori dal quadro UE. Bisogna rinegoziare le condizioni, ma questa volta tra il nuovo governo e le autorità legali dell'UE e dell'eurozona, senza pressioni e bracci di ferro. Tratteremo per nuovo realistico accordo sul debito e per sostenere la crescita economica.

BNR: Kostadinka Kuneva ha smentito alcune illazioni che circolano sulla stampa occidentale e anche su quella bulgara sulle presunte intenzioni di SYRIZA relativamente alla "uscita" della Grecia dall'eurozona. Secondo Kuneva, il cosiddetto tema della "Grexit" (da Grecia (Gr) + exit) è un cliché propagandistico che non corrisponde alla verità; a differenza dei partiti euroscettici la sinistra radicale greca SYRIZA non è contro la moneta unica europea.

Su questo Kuneva è categorica: La Grecia deve rimanere nell'eurozona, tuttavia, parallelamente a questo L'Europa bisogna cambiare le sue regole. Kuneva spera che: La vittoria elettorale di SYRIZA in Grecia possa aiutare l'Europa nella ricerca di una nuova soluzione comune radicalmente diversa dalle alternative che offrono la destra ed i partiti euroscettici.

Secondo Kuneva una simile soluzione potrebbe essere ricercata tra la Grecia e le istituzioni europee al di fuori dal Memorandum sottoscritto con i creditori della Troika (FMI, EU, BCE) e probabilmente sarà necessaria una riconsiderazione del debito greco simile a quella avvenuta con il debito postbellico della Germania nei primi anni '50.

BNR: In vista delle prossime elezioni quali sono i possibili partner di coalizione per SYRIZA? A sinistra Potami oppure il partito comunista e a destra ANEL - i greci indipendenti?

SYRIZA può costruire una coalizione con tutti i partiti che condividono i suoi valori ed il suo programma, ad eccezione di "Alba dorata" (partito neonazista, ndr) e dei partiti che hanno sostenuto il Memorandum con i creditori della Troika.

Sempre in merito alle elezioni greche da segnalare anche un appello in appoggio a SYRIZA sottoscritto da organizzazioni ed attivisti di sinistra dell'Europa centro-orientale, al quale hanno aderito anche il centro Sociale Xaspel di Sofia ed altri cittadini bulgari.


Autore: P.M.

Licenza Creative Commons  Il testo di questo articolo è pubblicato con licenza Creative Commons BY-NC-ND 4.0; in caso di ripubblicazione è richiesto un link attivo verso questa pagina, citando come fonte "Bulgaria-Italia".


Per approfondire: Notizie di Economia


Links


Commenta questa notizia



Notizie

23.01.2015Progetto di ricerca sul pittore bulgaro Dimitar Dobrovich (1816-1905)
22.01.2015C’era in Europa: la Bulgaria del CSKA e del Levski Sofia e la leggenda di Asparuhov
21.01.2015Bulgaria: marcia indietro sui tagli al trasporto ferroviario
21.01.2015Kostandinka Kuneva intervistata dalla Radio Nazionale Bulgara sulle prossime elezioni in Grecia
20.01.2015Disuguaglianza, Oxfam avverte: tra un anno l’incubo del 99% sarà realtà
18.01.2015Bulgaria: i 120 anni del movimento turistico ricordati con una ascesa sul Monte Vitosha
17.01.2015Bulgaria: mal d'Europa?



Follow Bulgaria-Italia on Twitter  Follow Bulgaria-Italia on YouTube   Follow Bulgaria-Italia on LinkedIn

Ultime Notizie
 

Conoscere la Bulgaria
  Arte e Cultura Città e Località Economia Folklore Informazioni Politica e Governo Società Turismo

Notizie
  Temi Speciali Autori News Feeds (rss) Media bulgari (english)