Home | Notizie | Forum | Club | Cerca 
Subscribe
Share/Save/Bookmark

Bulgaro
     
         Utente: non registrato, entra
  


Aggiornamenti ICE Sofia sulla situazione macroeconomica bulgara nel 3° trimestre 2014

12.12.2014 - Sofia

L'ufficio di Sofia dell'Istituto del Commercio Estero (ICE) ha diramato alcuni aggiornamenti sulla situazione dell'economia bulgara e sulle previsioni per il prossimo futuro.

PIL in aumento: dati flash terzo trimestre 2014

Secondo i dati provvisori del National Statistical Institute-NSI, il PIL a prezzi correnti nel terzo trimestre del 2014, espresso in termini assoluti, è stato pari a 22,410 mln BGN, registrando un aumento sia su base annua (+1,6%), sia rispetto al trimestre precedente (+0,5%).

Il Valore Aggiunto Lordo nel terzo trimestre è pari a 19,074 mln BGN (+0,5% rispetto al trimestre precedente). Su base annua l'indice segna +2%. I consumi finali registrano una crescità dell'1,4%. L'export rallenta (-2,4%), mentre l'import si intensifica (+1%).

Questi ultimi dati dell'Istituto sulla crescita economica del Paese sono più incoraggianti rispetto alle previsioni diffuse in precedenza dal Ministero delle Finanze (+1,5%), dal Fondo Monetario Internazionale (+1,4%) e dalla Banca Europea per la Ricostruzione e lo Sviluppo (+1,5%). La ragione di questa crescita superiore alle previsioni è da ricercarsi in una decisa ripresa dei consumi dovuta principalmente alla diminuzione dei prezzi di alcuni beni e servizi.

Nell'UE 28 il PIL cresce dello 0,3% mese su mese e dell'1,3% su base annua. L'aumento maggiore su base trimestrale si registra in Romania (+1,9%), dal lato opposto,l'Italia (-0,1%).

Previsioni autunno fondo monetario internazionale

Ad aprile 2014, il Rapporto del Fondo Monetario Internazionale (FMI), World economic outlook, manteneva ancora le stime di crescita per la Bulgaria per il 2014 all'1,6%. Quelle di ottobre rivedono al ribasso la crescita dell'economia bulgara, +1,4%. Leggermente migliore il dato previsto per il 2015, +2%, e riconfermata la stima entro il 2019, +3%. Permane la deflazione, stimata all'1,2% per il 2014, con un assesment di +1,7% per il 2015. Il report vede il saldo di bilancio in discesa, con un deficit del 2,3% per il prossimo anno. Quanto alla disoccupazione, negli ultimi mesi dell'anno dovrebbe raggiungere il 12,5% per scendere, nel 2015, all'11,9%.

Tra le cause della riduzione delle stime, anche l'aggravio del conflitto Russia-Ucraina e le possibili ripercussioni per la forte dipendenza della Bulgaria dalle forniture di gas russo in transito attraverso l'Ucraina.

Inflazione ottobre 2014

Secondo i dati pubblicati dall'Istituto di statistica bulgaro-NSI, ad ottobre l'indice si attesta al +0,9%% dopo una una flessione di circa lo 0,2% nei due mesi precedenti. Su base annua (ottobre 2013 - ottobre 2014) l'inflazione è pari al - 0,4%, mentre quella media (novembre 2013 - ottobre 2014) al -1,6%. Gli aumenti più significativi riguardano l'abbigliamento/scarpe (+6,4%) e utenze domestiche (+4,3%). sul lato opposto, invece, i trasporti (-2,7%) e la cultura/intrattenimento (-1,1%).

IDE gennaio-settembre 2014 in lieve flessione

La Banca centrale bulgara (BNB) ha comunicato i dati (provvisori) sugli investimenti diretti esteri (IDE) in Bulgaria relativi ai primi nove mesi del 2014. I flussi di investimento nel Paese in provenienza dall'estero sono stati di 1.105,6 milioni di euro, pari al 2,7% del PIL, contro i 1.160,7 milioni (2,8 % del PIL) dello stesso periodo del 2013. Per il solo mese di settembre gli IDE sono pari a 202,1 milioni di euro, ovvero - 13,2 milioni rispetto al 2013.

L'Equity capital, comprendente le partecipazioni societarie e le transazioni nel settore immobiliare, ammonta a 259,4 milioni di euro, registrando un calo di 55,1 milioni rispetto ai primi nove mesi del 2013. In crescita, invece, gli utili reinvestiti: 124,4 milioni di euro rispetto ai 73,3 milioni nello stesso periodo del 2013. Gli investimenti maggiori provengono dall'Austria (284,2 milioni), mentre i maggiori disinvestimenti sono stati quelli del Lussemburgo (-19,6 milioni di euro).

Quanto ai settori, gli IDE verso la Bulgaria hanno riguardato principalmente le voci Immobiliare, affitti e servizi business (354,1 milioni di euro), Trasporti, magazzinaggio e communicazioni (246,3) e Intermediazione finanziaria (159,9 milioni di euro); fanalino di coda per Commercio (-36,7 milioni di euro.

IDE bulgari gennaio-settembre 2014

Gli investimenti della Bulgaria all'estero diminuiscono sia rispetto allo stesso periodo 2013 (243,2 milioni di euro contro i 266,1 milioni) sia su base mensile (6,1 milioni di euro a settembre 2014 contro i 21,2 milioni nello stesso mese del 2013).


Fonte: ICE Sofia


Per approfondire: Notizie di Economia



Commenta questa notizia



Notizie

16.12.2014Festa pre-natalizia della Associazione per la Cultura Bulgara a Milano
15.12.2014Commercio estero della Bulgaria nei primi otto mesi del 2014
13.12.2014La bulgara Marina Marinova e gli altri i vincitori del “Premio Marina” di pittura in mostra al MAR di Ravenna
12.12.2014Aggiornamenti ICE Sofia sulla situazione macroeconomica bulgara nel 3° trimestre 2014
11.12.2014Scandalo calcioscommesse in Bulgaria, arrestate 9 persone
10.12.2014Atletica: Campionati Europei di Cross a Samokov in Bulgaria
09.12.2014Il “muro” bulgaro per frenare i flussi di rifugiati siriani



Follow Bulgaria-Italia on Twitter  Follow Bulgaria-Italia on YouTube   Follow Bulgaria-Italia on LinkedIn

Ultime Notizie
 

Conoscere la Bulgaria
  Arte e Cultura Città e Località Economia Folklore Informazioni Politica e Governo Società Turismo

Notizie
  Temi Speciali Autori News Feeds (rss) Media bulgari (english)