Home | Notizie | Forum | Club | Cerca  Bulgaro
Subscribe
Share/Save/Bookmark
     
           Utente: non registrato, entra
  
Grigor Dimitrov [Foto: www.ubitennis.com]
Grigor Dimitrov [Foto: www.ubitennis.com]

Grigor Dimitrov incanta: è davvero lui l’erede di Roger Federer?

23.10.2014

Grigor Dimitrov si porta dietro, sin dalle prime vittorie nei tornei juniores, un appellativo pesante: Baby-Fed. Così è soprannominato il ragazzo bulgaro che si fa strada nel mondo del tennis a partire dal 2008, anno in cui conquista due Slam juniores (Wimbledon e US Open) e il numero 1 al mondo della categoria. Quando lo guardi giocare la somiglianza con Roger Federer appare evidente: talento cristallino ed eleganza lo accompagnano in ogni suo colpo, così come succede al campione di Basilea. Soprattutto dal lato del rovescio, giocato da entrambi ad una mano, la somiglianza è impressionante, almeno a prima vista. Se il paragone è ovviamente lusinghiero, le aspettative si fanno pressanti e non è stato facile, specialmente all'inizio del passaggio da juniores a professionista, convivere con esse. A cinque anni dall'esordio nel mondo del tennis professionistico la domanda che affligge molti appassionati, e non solo, è questa: "Grisha" può davvero puntare a ripercorrere le orme del fenomeno svizzero?

Gli inizi
Dimitrov è nato il 16 maggio del 1991 ad Haskovo in Bulgaria ed ha iniziato a giocare a tennis a all'età di cinque anni sotto la guida del padre, il suo primo allenatore, e della madre, insegnante di educazione fisica ed ex giocatrice di pallavolo professionista. A quindici anni il suo talento appare evidente agli occhi di tutti ed aiutato dalla federazione bulgara, ed anche da una figura storica per i bulgari come l'ex calciatore Hristo Stoichkov, si trasferisce prima in Spagna e successivamente a diciassette anni in Francia nella Tennis Academy di Patrick Mouratoglou.

Caratteristiche tecniche
Appare superfluo parlare della tecnica del giocatore: Grigor possiede un repertorio di colpi infinito, frutto del suo illimitato talento donatogli per gentile concessione da madre natura. Lui stesso considera il rovescio, specialmente nella variante lungolinea, il suo miglior colpo: nonostante una capacità naturale nell'anticipo della palla, il rovescio, nella versione in top-spin, è un colpo giocato spesso con la palla in fase discendente e carico di effetto. Ed è proprio questa la differenza con Roger Federer: il movimento dei due colpi è veramente simile ma le tempistiche e l'impugnatura non lo è, in quanto lo svizzero gioca un colpo molto più piatto ed anticipato rispetto al giovane collega. La versione slice invece è giocata ottimamente tanto da essere definita da John McEnroe come una delle migliori in circolazione. Il dritto è un colpo meno naturale che col tempo è migliorato vistosamente, specialmente dal punto di vista della pesantezza di palla: ad oggi è un colpo pesante e profondo con il quale può far girare le sorti dello scambio. Soprattutto qui però la differenza con lo svizzero è vistosa: nonostante il colpo del bulgaro sia un eccellente fondamentale "la frustata liquida", così David Foster Wallace ribattezzò il diritto di Roger Federer, è un colpo di un altro livello. Il servizio del bulgaro è invece un colpo quasi perfetto in ogni sua variante, in particolar modo nell'esecuzione piatta e slice. A rete Dimitrov può dimostrare tutto il suo talento e le sue volee e demi-volee possono risultare colpi di eccezionale bellezza e tremenda efficacia se accompagnati da un attacco all'altezza.

Caratteristiche fisiche e tenuta mentale
Se dal punto di vista tecnico il bulgaro ha poco da invidiare a chiunque altro, la sua crescita passa da un miglioramento fisico ma soprattutto mentale. Nel tennis di oggi la fisicità, intesa come forza e resistenza, è fondamentale per arrivare ai vertici ed è questo uno dei motivi per cui i giovani nel tennis di oggi sono più penalizzati: senza una totale maturazione fisica è impossibile competere ad alti livelli e così exploit come quelli di Becker, campione a Wimbledon a soli 18 anni, sono eventi difficilmente ripercorribili nel tennis di oggi. Il bulgaro nell'ultimo anno è cresciuto in maniera esponenziale dal punto di vista fisico e questo gli ha permesso di raggiungere finalmente la Top-10. Appare chiaro però che questo per un giocatore del suo talento deve essere soltanto l'inizio. L'ultimo step che il bulgaro dovrà affrontare sarò sul piano mentale: troppe volte contro i top player si lascia andare a black out imperdonabili. Per passare da essere una promessa di talento ad un campione serve quella capacità che solo i fuoriclasse hanno di vincere i punti importanti e quel killer instinct di chiudere la partita nel momento decisivo. Oltre a questo dovrà imparare ad adattarsi maggiormente all'avversario ed in generale a migliorare la gestione tattica della partita. Ad aiutarlo in questo dovrà esserci un allenatore di categoria: infatti se Roger Rasheed (suo attuale coach) appare più che adatto ad aiutarlo da un punto di vista fisico, non è probabilmente il migliore sul piano tattico.

Se il ragazzo sarà in grado di migliorare questi aspetti del suo gioco assisteremo alla trasformazione di un geniale shot's maker in un vero campione. Fatto sta che finché ci regalerà prodezze del genere in successione non avremo nulla di cui lamentarci, anche se vedere un così fulgido talento a secco di Slam sarebbe un vero dispiacere.

L'articolo è stato pubblicato il 19 ottobre 2014 sul sito www.maidirecalcio.com.


Autore: Cristiano Ciacci
Fonte: Mai Dire Calcio




Commenta questa notizia



Notizie

27.10.2014Index Zero, nuovo film di fantascienza italiano girato in Bulgaria
26.10.2014Reportage di Rassegna Est sulla presenza imprenditoriale italiana in Bulgaria
24.10.2014L’Agenzia ICE promuove le eccellenze alimentari del Sud Italia in Bulgaria
23.10.2014Grigor Dimitrov incanta: è davvero lui l’erede di Roger Federer?
22.10.2014Sofia: incontro-dibattito sulla poesia italiana e la sua traduzione in bulgaro
21.10.2014Tavola Rotonda: il Teatro Siciliano e la sua traduzione in bulgaro
20.10.2014Petrov, la vittoria più bella: leucemia sconfitta e ritorno in campo



Follow Bulgaria-Italia on Twitter  Follow Bulgaria-Italia on YouTube   Follow Bulgaria-Italia on LinkedIn

Ultime Notizie
 

Conoscere la Bulgaria
  Arte e Cultura Città e Località Economia Folklore Informazioni Politica e Governo Società Turismo

Notizie
  Temi Speciali Autori News Feeds (rss) Media bulgari (english)