Home | Notizie | Forum | Club | Cerca 
Subscribe
Share/Save/Bookmark

Bulgaro
     
         Utente: non registrato, entra
  


Gli "zvoncari" non temono il maltempo

03.02.2014

La pioggia non ha fermato per niente la Rassegna degli scampanatori svoltasi sabato a Dra×ice, nel comune di Jelenje. Anzi, i partecipanti, circa cinquecento, hanno sfilato per il paese mostrando tutta la ricchezza dei costumi, delle tradizioni e delle usanze del proprio luogo d'origine. Le compagnie che hanno partecipato alla 12.esima manifestazione "Grobniščina zvoni" sono giunte dalla Cicciaria, dallo Halubje, dalla Liburnia, da Fiume e poi anche da Vukojevac (Regione di Sisak e della Moslavina), da Sveti Martin sulla Mura (Regione del Međimurje) e ancora da pi¨ lontano e precisamente da Rogoznica (Slovenia) e dalla regione di Pavel Banja (Bulgaria).

Il tempo, una pioggia battente che ha accompagnato i partecipanti per tutta la durata della sfilata, non ha scoraggiato il numeroso pubblico che ha occupato non solo il percorso ma pure la piazza centrale della localitÓ, dove ogni compagnia ha avuto modo, dopo aver formato il tradizionale cerchio, di suonare all'unisono i campanacci, creando un frastuono impressionante volto a scacciare l'inverno e il brutto tempo. Purtroppo, le aspettative non si sono avverate.

Dalla lontana Bulgaria, sfidando il maltempo, sono arrivati gli scampanatori di Pavel Banja, una regione che cura una tradizione simile agli "zvončari" nostrani. Le differenze stanno nei campanacci: ogni "kuker" - cosý vengono denominati - Ŕ munito di undici campane, nel vestiario, cioŔ nello sfilare a torso nudo, con una maschera sul volto e con un lungo bastone attaccato alla schiena, che sull'estremitÓ porta una bambola in abito bianco.

Le compagnie della Cicciaria, i cui costumi sono riconoscibili dal copricapo ricoperto di fiori e lunghe strisce di cartapesta, hanno dovuto sfilare senza i caratteristici cappelli che con la pioggia si sarebbero inzuppati e rovinati.

La ricchezza del patrimonio immateriale, del folklore e delle tradizioni, viene mantenuta e portata avanti da rassegne di questo tipo che, grazie alle giovani generazioni non andranno perse e continueranno anche in futuro, si spera quanto pi¨ lungo. (vc)


kukeri bulgari 2013


Fonte: La Voce del Popolo




Commenta questa notizia



Notizie

06.02.2014La prima rete veloce 4G LTE commerciale in Bulgaria
05.02.2014La parola padre - Sei giovani donne si incontrano in uno dei tanti crocevia del presente
04.02.2014Michelangelo. Copia, abbozzata con amore
03.02.2014Gli "zvoncari" non temono il maltempo
01.02.2014La regione del Grande Mar Nero - Cenni storici (3)
31.01.2014Roncalli in Bulgaria, storia di un nunzio
30.01.2014La musica classica bulgara con i colori del folklore



Follow Bulgaria-Italia on Twitter  Follow Bulgaria-Italia on YouTube   Follow Bulgaria-Italia on LinkedIn

Ultime Notizie
 

Conoscere la Bulgaria
  Arte e Cultura CittÓ e LocalitÓ Economia Folklore Informazioni Politica e Governo SocietÓ Turismo

Notizie
  Temi Speciali Autori News Feeds (rss) Media bulgari (english)