Home | Notizie | Forum | Club | Cerca 
Subscribe
Share/Save/Bookmark

Bulgaro
     
         Utente: non registrato, entra
  


La bulgara Margarita Mileva eletta vice-presidente del Partito della Sinistra Europea

25.12.2013

Il IV congresso riunito a Madrid ha anche candidato il greco Alexis Tsipras alla presidenza della Commissione Europea

Margarita Mileva, co-presidente del partito "Sinistra Bulgara", è stata eletta vice-presidente del Partito della Sinistra Europea (SE), nel corso del IV congresso della formazione politica continentale svoltosi nella capitale spagnola dal 13 al 15 dicembre con la parola d'ordine "Change Europe - La Europa del trabajo". Mileva farà parte della presidenza collettiva di SE per i prossimi tre anni, assieme a Pierre Laurent (Partito Comunista Francese), presidente confermato e ad altri tre vice-presidenti: Alexis Tsipras (Syriza, Grecia), Marisa Matias (Blocco di Sinistra, Portogallo) e Maite Mola (Izquierda Unida, Spagna).

Margarita Mileva
Margarita Mileva

Intervistata dalla Radio Nazionale Bulgara (BNR) Margarita Mileva ha affermato che attualmente SE ha una ventina di europarlamentari che partecipano al gruppo della Sinistra Unitaria Europea/Sinistra Verde Nordica (GUE/NGL). Si tratta di un numero non elevato, ma l'esponente bulgara è fermamente convinta che i rapporti fra le forze politiche cambieranno dopo le elezioni per il parlamento Europeo che si svolgeranno nel maggio 2014. Mileva vede nella candidatura di Alexis Tsipras alla presidenza della Commissione Europea, un modo per dare voce e forza per un cambiamento in questa direzione.

Infatti una delle decisioni del congresso, che ha visto partecipare 300 delegati in rappresentanza di molti paesi UE ed alcuni extra-UE, è stata quella di candidare, con l'approvazione dell'84,1% dei delegati, Alexis Tsipras, 39 anni, leader di Syriza. Questo partito della sinistra radicale greca, grazie alle lotte contro le politiche neoliberiste della Troika, alle elezioni nazionali del 2012 ha quintuplicato i propri consensi giungendo ad un passo dalla vittoria. Nel suo discorso a Madrid, Tsipras ha detto che "due sono le strade possibili. Accettare lo status quo neoliberista e fare finta che la crisi possa essere risolta con politiche riciclate, o fornire un'alternativa, una speranza che solo la Sinistra Europea può dare".

Rispondendo ad una domanda del conduttore Petar Bolgin sulla natura delle forze politiche che si richiamano alle idee di sinistra nel panorama europeo, Mileva ha precisato che il partito della Sinistra Europea è una formazione completamente diversa dal PES (Partito dei Socialisti Europei, il cui presidente è il bulgaro Sergei Stanishev). SE è stata fondata nel 2004 a Roma e di essa fanno parte 27 partiti come membri a pieno titolo e 9 partiti con lo status di osservatore. "Sinistra Bulgara" è l'unico membro in rappresentanza della Bulgaria, mentre a livello continentale i principali associati sono la tedesca Die Linke, il Partito Comunista Francese, la spagnola Izquerda Unida.

Per l'Italia partecipa il Partito della Rifondazione Comunista, il cui responsabile Esteri Fabio Amato, ha dichiarato che la candidatura di Alexis Tsipras" rappresenta una speranza per tutti i popoli che soffrono e subiscono le folli ricette dell'austerità imposte dall'UE. E' la speranza di battere la grande coalizione delle banche, quella formata da conservatori, socialdemocratici e liberali europei, che ha fin qui costruito un'Europa al servizio non dei bisogni dei suoi cittadini, dei lavoratori o dei precari e disoccupati, ma del solo capitalismo finanziario."

Tornando all'intervista alla BNR, all'osservazione del conduttore che sottolineava la scarsa visibilità della SE, Margarita Mileva ha risposto che in generale si tenta di marginalizzare queste forze, tenendole lontano dai media, come se non esistessero, e questo fa comodo ai potenti di turno. E' sempre più difficile per la sinistra essere visibile, e per questo dobbiamo impegnarci di più per far sentire la nostra voce; la lingua con cui parla la sinistra è la lingua della gente comune, dei lavoratori che sono la maggioranza nel continente, nei nostri paesi - ha detto la vice-presidente di SE.

Quanto al programma - ha proseguito Mileva - la SE vuole attuare una politica radicale contro il sistema economico dei tagli imposto della Troika. Durante il congresso sono stati discussi il documento politico e la piattaforma pre-elettorale. In essi sono previste diverse misure per superare la pesante crisi economica da una prospettiva sociale e di sinistra, mettendo in primo piano la necessità di creare posti di lavoro, attuando una politica sociale e ecologica per lo sviluppo economico. Questo nuovo modello deve rinunciare ai piani di tagli per evitare una catastrofe umanitaria, riformando anche la politica agricola per garantire la sovranità alimentare.

Inoltre nelle tesi congressuali si sostiene l'emancipazione dai mercati, in modo che l'economia sia al servizio delle persone e non delle multinazionali o delle elite dei super-ricchi. Nel documento si precisa che la SE non ha intenzione di rinunciare all'euro, perché non pensa che questo porterà automaticamente ad una politica più progressista.

Verso la fine dell'intervista il conduttore della Radio Nazionale Bulgara, premettendo che le agenzie di rating sono aziende private, ha citato che in questi giorni Standard&Poor's ha minacciato di ridurre il rating creditizio della Bulgaria. Mileva ha colto l'occasione per ricordare che tali agenzie possono condurre ogni paese al disastro come nel caso della Grecia.

Nella scorsa primavera SE ha riunito a Sofia il suo comitato esecutivo anche per appoggiare "Sinistra Bulgara" in vista delle imminenti elezioni parlamentari, nelle quali ha però raccolto appena 5.924 voti, pari allo 0,17%. Nonostante il suo peso sia ancora molto limitato in patria, la componente bulgara di SE viene già apprezzata a livello europeo.


Autore: P.M.

Licenza Creative Commons  Il testo di questo articolo è pubblicato con licenza Creative Commons BY-NC-ND 4.0; in caso di ripubblicazione è richiesto un link attivo verso questa pagina, citando come fonte "Bulgaria-Italia".




Commenta questa notizia



Notizie

27.12.2013Concerto di Capodanno dell'Orchestra Sinfonica di Sofia ad Avellino
26.12.2013Matera, Turku, Sofia e Varna unite dalla musica di Verdi e dal Presepe
26.12.2013La Bulgaria approva legge per escludere società off-shore da settori vitali dell’economia
25.12.2013La bulgara Margarita Mileva eletta vice-presidente del Partito della Sinistra Europea
23.12.2013Più diritti e tutele per i consumatori europei
21.12.2013L'economia bulgara alla vigilia dell'anno nuovo
18.12.2013Bulgaria: centrale nucleare di Kozloduy



Follow Bulgaria-Italia on Twitter  Follow Bulgaria-Italia on YouTube   Follow Bulgaria-Italia on LinkedIn

Ultime Notizie
 

Conoscere la Bulgaria
  Arte e Cultura Città e Località Economia Folklore Informazioni Politica e Governo Società Turismo

Notizie
  Temi Speciali Autori News Feeds (rss) Media bulgari (english)