Home | Notizie | Forum | Club | Cerca 
Subscribe
Share/Save/Bookmark

Bulgaro
     
         Utente: non registrato, entra
  


Più diritti e tutele per i consumatori europei

23.12.2013 - Bruxelles

Entrano in vigore nuovi diritti per proteggere i consumatori quando faranno acquisti nell'UE, soprattutto online.

Questo mese nei 28 Stati membri dell'UE sono entrati in vigore nuovi diritti per i consumatori grazie ai quali i 570 milioni di europei potranno fare acquisti con più sicurezza, online o nei negozi.

Le nuove regole stabiliscono un termine di 14 giorni per restituire la merce se, per qualsiasi ragione, si cambia idea dopo aver effettuato un acquisto online, per telefono o per corrispondenza. Il periodo di ripensamento si applica a tutta l'Unione europea.

I commercianti devono poi restituire il denaro - incluse le spese di consegna - entro 14 giorni dalla cancellazione dell'ordine. I rivenditori che intendono addebitare ai clienti i costi della restituzione della merce in caso di ripensamento, devono specificarlo chiaramente e in anticipo.

Più trasparenza

I consumatori saranno protetti meglio anche quando annullano un acquisto effettuato a casa dopo la visita di un rivenditore o ad aste online.

Sarà vietato l'uso di caselle preselezionate sui siti web: per esempio, quando si compra un biglietto aereo, non si correrà il rischio di acquistare involontariamente anche un'assicurazione per il viaggio. Finora, per non acquistare i servizi extra bisognava deselezionare le caselle preselezionate.

Niente costi nascosti

I rivenditori dovranno indicare chiaramente il costo totale dei prodotti e servizi. Non potranno addebitare sovrattasse o costi aggiuntivi se non li hanno specificati prima dell'ordine.

Si applicherà un massimale per le sovrattasse in caso di pagamento con carta di credito. I commercianti non potranno addebitare ai consumatori più dei costi che loro stessi devono sostenere per offrire questo sistema di pagamento.

Anche restare a lungo in attesa quando si chiama un numero a pagamento sarà solo un ricordo: le nuove regole vietano agli operatori di queste linee telefoniche di applicare tariffe superiori a quelle di base per le normali chiamate.

Il nuovo pacchetto di diritti dei consumatori, che sostituisce 4 direttive, è stato concordato nel 2011. I paesi dell'UE avevano tempo fino a dicembre 2013 per recepire il nuovo testo nella loro legislazione nazionale.


Fonte: Commissione Europea




Commenta questa notizia



Notizie

26.12.2013Matera, Turku, Sofia e Varna unite dalla musica di Verdi e dal Presepe
26.12.2013La Bulgaria approva legge per escludere società off-shore da settori vitali dell’economia
25.12.2013La bulgara Margarita Mileva eletta vice-presidente del Partito della Sinistra Europea
23.12.2013Più diritti e tutele per i consumatori europei
21.12.2013L'economia bulgara alla vigilia dell'anno nuovo
18.12.2013Bulgaria: centrale nucleare di Kozloduy
17.12.2013Bulgaria: IDE gennaio-ottobre 2013



Follow Bulgaria-Italia on Twitter  Follow Bulgaria-Italia on YouTube   Follow Bulgaria-Italia on LinkedIn

Ultime Notizie
 

Conoscere la Bulgaria
  Arte e Cultura Città e Località Economia Folklore Informazioni Politica e Governo Società Turismo

Notizie
  Temi Speciali Autori News Feeds (rss) Media bulgari (english)