Home | Notizie | Forum | Club | Cerca 
Subscribe
Share/Save/Bookmark

Bulgaro
     
         Utente: non registrato, entra
  


Bulgaria: PIL ed Investimenti diretti esteri nel terzo trimestre 2013

05.12.2013 - Sofia

Secondo i dati provvisori del National Statistical Institute - NSI, il PIL a prezzi correnti nel terzo trimestre del 2013, espresso in termini assoluti, è stato pari a 21,215 milioni BGN (oltre 11 miliardi EUR), registrando un aumento sia su base annua (+0,8%), sia rispetto al trimestre precedente (+0,6%).

Quanto alla composizione, alla formazione del PIL hanno contribuito per l'8,9% il settore agricolo, per il 29,9% l'industria e per il 62,1% i servizi. In termini di Valore Aggiunto Lordo, questi tre settori hanno rappresentato, rispettivamente, il 7,5%, il 25,5% e il 52,2%. È da rilevare, peraltro, che l'agricoltura conferma un andamento dinamico, in quanto settore con il maggiore aumento in termini di quota sul valore aggiunto complessivo, ovvero +3,4% nel terzo trimestre 2013 rispetto allo stesso periodo del 2012, seguita dal settore terziario (+1%) e dall'industria (+0,8%).

Investimenti diretti esteri

La Banca centrale bulgara (BNB) ha comunicato i dati (provvisori) sugli investimenti diretti esteri (IDE) in Bulgaria per il periodo gennaio - settembre 2013. I flussi di investimento nel Paese in provenienza dall'estero sono stati di 854,4 milioni di euro, pari all'2,1% del PIL, contro 1.644,1 milioni (4,2% del PIL) nello stesso periodo del 2012. Per il solo mese di settembre gli IDE sono stati pari a 3,8 milioni di euro, in drastica flessione rispetto ai 70,7 milioni del 2012. L'Equity capital attratto, comprendente le partecipazioni societarie e le transazioni nel settore immobiliare, ammonta a 618,3 milioni di euro, registrando un calo di 18,9 milioni rispetto ai primi nove mesi del 2012. Andamento negativo anche per gli utili reinvestiti- 106,6 milioni di euro nel terzo trimestre del 2013 rispetto a 129,7 milioni nello stesso periodo del 2012).

Le principali provenienze sono state i Paesi Bassi (578,8 milioni di euro)e la Germania (93,7 milioni), mentre i maggiori disinvestimenti sono stati verso la Gran Bretagna (-73,1 milioni).

Quanto ai settori, gli IDE verso la Bulgaria hanno riguardato principalmente le voci Trasporti, Logistica e Comunicazioni (175,5 milioni di euro), Commercio, riparazioni, assistenza tecnica (173,2 milioni di euro) e Industria manifatturiera (137,5 milioni di euro).

Gli investimenti della Bulgaria all'estero risultano in aumento nel periodo gennaio-settembre 2013: +68,9 milioni di euro, ma in flessione rispetto ai 139,9 milioni dello stesso periodo del 2012. Trend positivo, invece, su base mensile: +9,5 milioni di euro a settembre 2013 contro i 4,7 milioni del 2012.

Rimesse degli emigrati

Con 68,8 milioni di euro inviati in patria nel settembre 2013, gli emigrati bulgari hanno di nuovo superato di gran lunga gli investitori stranieri. In base ai dati della BNB, nei primi nove mesi dell'anno sono stati trasferiti 622 milioni di euro, mentre per l'intero 2012 la cifra si avvicina ai 800 milioni.


Fonte: ICE Sofia


Per approfondire: Notizie di Economia



Commenta questa notizia



Notizie

09.12.2013L’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati interviene in Bulgaria
07.12.2013La giornata della Bulgaria all'Università Ca' Foscari di Venezia
06.12.2013Città bulgare all'inizio del XX secolo: Ruse e Plovdiv a confronto
05.12.2013Bulgaria: PIL ed Investimenti diretti esteri nel terzo trimestre 2013
05.12.2013Lugano: poesia e canti sacri bulgari
04.12.2013Berlusconi, il bulgaro
04.12.2013Accordo di cooperazione internazionale per la promozione del benessere dei bambini in Bulgaria



Follow Bulgaria-Italia on Twitter  Follow Bulgaria-Italia on YouTube   Follow Bulgaria-Italia on LinkedIn

Ultime Notizie
 

Conoscere la Bulgaria
  Arte e Cultura Città e Località Economia Folklore Informazioni Politica e Governo Società Turismo

Notizie
  Temi Speciali Autori News Feeds (rss) Media bulgari (english)