Home | Notizie | Forum | Club | Cerca  Bulgaro
Subscribe
Share/Save/Bookmark
     
           Utente: non registrato, entra
  
Putin e Parvanov a Sofia
Putin e Parvanov a Sofia

Bulgaria-Russia: dietro le quinte degli incontri tra presidenti...

09.07.2013

Le relazioni tra Russia e Bulgaria si stanno svolgendo negli ultimi anni in maniera non tanto semplice, non per ultimo a causa dei progetti energetici. Non è un segreto che a favorire la soluzione delle questioni in ballo siano gli incontri personali ad alto livello. E non poco dipende dall'abilità dell'interprete personale di un presidente. Ne ha parlato a "La Voce della Russia" il professore della Nuova Università bulgara Boris Najmušin, interpete personale dei presidenti della Bulgaria.

Nei miei corsi condivido sempre le mie esperienze e racconto i casi che si sono concretamente verificati. Un interprete, come è noto, è richiesto dal protocollo persino quando le parti in causa conoscono le rispettive lingue e si capiscono tra loro. Ad esempio, per l'ex presidente della Bulgaria Georgi Sedefčov Părvanov non ho mai tradotto dal russo al bulgaro, quando incontrava l'allora presidente Medvedev e il premier Putin. La stessa cosa avviene oggi agli incontri tra il presidente Rosen Asenov Plevneliev e le alte cariche della Federazione Russa. Non troppo tempo fa c'è stato un incontro tra Plevneliev e il Patriarca di Mosca e di tutte le Russie Cirillo, quando Sua Eminenza era in visita a Sofia. La maggioranza dei bulgari non ha dimenticato la lingua russa.

Può un interprete rendere meno aspre certe parti di un discorso, come accade anche negli incontri di alto livello…

L'interprete deve sapere qual è il suo posto ed eseguire il suo ruolo di mediatore. Però, nel 2009, durante la crisi del gas tra Ucraina e Russia ho dovuto richiamare alla mente tutta il mio mestiere e la mia tranquillità per non far saltare i colloqui. In febbraio ci trovavamo proprio a Mosca per "l'anno della Bulgaria in Russia" e si è tenuto un incontro tra i presidenti russo e bulgaro. Georgi Părvanov insisteva sulle compensazioni per i danni subiti dalla parte bulgara nella "crisi del gas", mentre Dmitrij Medvedev proponeva di rivolgersi a Kiev. Per non aggravare il momento difficile, traducevo con la massima calma. Spero di aver aiutato in questo modo a trovare una decisione condivisa. Sapete, più l'interprete è impassibile e padrone di sé, e meglio fila il discorso durante le trattative. È la "regola d'oro" che insegno oggi ai miei studenti.

Boris Najmušin insegna l'arte del tradurre nelle competizioni sportive. A Pjatigorsk ha allenato i volontari per le prossime Olimpiadi di Sochi. Ci sono innumerevoli sottigliezze nella traduzione durante un incontro con gli ospiti e gli sportivi, durante l'accompagnamento verso gli stadi e negli spostamenti nei dintorni. È "colpa" degli interpreti far sì che i Giochi Olimpici del 2014 rimangano per tutta la vita una vivida impressione nel ricordo delle persone.


Autore: Gajane Khanova
Fonte: La Voce della Russia




Commenta questa notizia



Notizie

13.07.2013Notte italiana a Festival patrimonio culturale Plovdiv
12.07.2013Georgi Gospodinov: L'infanzia, luogo dell'immortalità
11.07.2013Gennaio-Aprile 2013: interscambio Italia-Bulgaria in aumento del 24%
09.07.2013Bulgaria-Russia: dietro le quinte degli incontri tra presidenti...
05.07.2013Bulgaria, ultima battaglia per il fumo
04.07.2013Rumiz e i Balcani. Note bastarde che parlano al cuore dell'uomo
03.07.2013Georgi Georgiev: romanzo d’avventura nei Paesi dalla doppia morale


Follow Bulgaria-Italia on Twitter  Follow Bulgaria-Italia on YouTube   Follow Bulgaria-Italia on LinkedIn
Ultime Notizie
 
Conoscere la Bulgaria
  Arte e Cultura Città e Località Economia Folklore Informazioni Politica e Governo Società Turismo
Notizie
  Temi Speciali Autori News Feeds (rss) Media bulgari (english)