Home | Notizie | Forum | Club | Cerca 
Subscribe
Share/Save/Bookmark

Bulgaro
     
         Utente: non registrato, entra
  


Made in Italy, grazie agli immigrati

19.11.2012

Sono sempre di più i lavoratori stranieri impiegati nelle campagne italiane: 300mila secondo l'ultimo conteggio della Coldiretti, ma nel 2020 saranno cresciuti di un altro 45%. Il loro è un contributo "strutturale e determinante"

Made in Italy, marchio che vale ancora molto quando si parla di alimentare, ma a farlo in realtà sono sempre più spesso lavoratrici e lavoratori immigrati. Sono 300mila secondo Coldiretti, che ha rielaborato i dati Caritas, a lavorare nelle campagne italiane. E nel 2020 aumenteranno del 45% rispetto al 2010.

L'apporto del lavoro straniero resta dunque determinante in agricoltura e - sottolinea la Coldiretti - rappresenta ben il 23 per cento del totale delle giornate di lavoro dichiarate dalle aziende. I lavoratori immigrati impegnati in agricoltura - precisa la Coldiretti - hanno una età media di 36 anni e per il 71 per cento sono di sesso maschile.

Sono ben 172 le diverse le nazionalità anche se a prevalere - continua la Coldiretti - sono nell'ordine Romania (113.543), India (24.823), Marocco (24.519), Albania (23.982), Polonia (22.601), Bulgaria (15.242), Tunisia (12.027), Slovacchia (11.551), Macedonia (10.254), Moldavia (5.422), Senegal (5.193) e Ucraina (4.756).

"I lavoratori stranieri - conclude la Coldiretti - contribuiscono in modo strutturale e determinante all'economia agricola del Paese su un territorio dove va garantita la legalità per combattere inquietanti fenomeni malavitosi che umiliano gli uomini e il loro lavoro e gettano un'ombra su un settore che ha scelto con decisione la strada dell'attenzione alla sicurezza alimentare e ambientale".


Fonte: rassegna.it


Per approfondire: Notizie di Economia



Commenta questa notizia

26.11.2012Commento [diegosud]
ma certo che gli stranieri lavorano nelle nostre cmapagne !!!!! pagati a massimo 20 euro al giorno. minimo 10 ore lavorativew, situazioni tipo caporalato sfruttamento clandestini ecc...
Praticamente gli stranieri sono...moderni schiavi, null'altro che schivi della modernità come hanno fatto nelle americhe dopo l'abolizione della schiavitu'


Notizie

22.11.2012Europa dell’Est: l’impegno dei governi contro l’abbandono dei minori
21.11.2012"A est dell'Occidente" di Miroslav Penkov
20.11.2012La Voce della Russia e la Radio nazionale della Bulgaria allargano la cooperazione
19.11.2012Made in Italy, grazie agli immigrati
19.11.2012Bulgaria: dati Pil terzo trimestre - stime "flash"
19.11.2012Bulgaria: definitiva approvazione della tassa sui depositi bancari
17.11.2012Italia e Bulgaria ospiteranno i Campionati Europei Maschili 2015



Follow Bulgaria-Italia on Twitter  Follow Bulgaria-Italia on YouTube   Follow Bulgaria-Italia on LinkedIn

Ultime Notizie
 

Conoscere la Bulgaria
  Arte e Cultura Città e Località Economia Folklore Informazioni Politica e Governo Società Turismo

Notizie
  Temi Speciali Autori News Feeds (rss) Media bulgari (english)