Home | Notizie | Forum | Club | Cerca  Bulgaro
Subscribe
Share/Save/Bookmark
     
           Utente: non registrato, entra
  


Ritorno da Roma, coproduzione italo-bulgara in onda 35 anni dopo

10.06.2012

La prima coproduzione tra la televisione bulgara e l'emittente di stato italiana RAI1 fu oggetto nel 1977 di uno speciale plenum del Partito Comunista Bulgaro di cui Todor Zhivkov era allora segretario generale. Il film del regista Ilya Velchev fu vietato e bandito dallo schermo, in quanto - così si espresse il plenum - "promuove stili di vita occidentali e compromette i dogmi culturali del partito". Anche il debutto in Italia fu bloccato, e le richieste di acquisto provenienti da oltre 40 paesi furono rifiutate. Dopo questo plenum, le opere di Ilya Velchev furono ufficialmente bandite dalle autorità. Fu anche il pretesto per allontanare dal potere il padre del regista, Boris Velchev, membro del Comitato Centrale e stretto collaboratore di Todor Zhivkov.

In un'intervista del 2005 al sito informativo Blitz, Ilya Velchev a proposito del film ha dichiarato: "Sono stato accusato di promuovere l'ideologia occidentale. Non è vero! Per ritornare da Roma verso se stessi si deve avere un grande forza! Roma è un simbolo di tentazione. Chi c'è stato, sa che è molto piacevole. Attraverso la protagonista, la dottoressa Ani Mileva ho provato a dare dei suggerimenti. "Ritorno da Roma" fu prodotto dalla commissione artistica e proposto anche per il premio "Dimitrov". Fu la prima serie televisiva bulgaro-occidentale. Un tentativo di aprirsi all'esterno. Prima fu provato con "Corno di capra" (1972), ma non accadde. Al tempo 40 paesi richiesero il mio film. Americani, russi ... C'era la possibilità di un'ampia diffusione .... I servizi di Sicurezza Statale (DS) distrussero quattro copie. Ne rimase una sola, custodita in una cassaforte della televisione. Questo film è ancora vietato, ed è improbabile che possa essere trasmesso presto..."

Zavrqshtane ot Rim

La televisione bulgara (BNT1), ha trasmesso, per la prima volta il 9 giugno alle 17.05, nell'ambito della rubrica "Cinema estivo" la prima delle cinque puntate che costituiscono la serie TV "Ritorno da Roma".

Genere: Drammatico
Anno di Produzione: 1977
Sceneggiatura: Anton Donchev
Regia: Ilya Velchev
Operatore: Konstantin Dzhidrov
Musica: Mitko Shterev
Interpreti: Raina Vassileva, Milen Penev, Yuri Angelov, Peter Slabakov, Naum Shopov, Violeta Doneva, Katya Zehireva e altri.

Trama della 1^ Puntata - Il Prof. Kiril Milev è un famoso chirurgo cardiovascolare e primario di una clinica. Gli viene offerto un biennio di specializzazione in Italia. Ani, sua moglie, che è una specialista nello stesso campo, non vuole interrompere la sua attività in Bulgaria e decide di rimanere. Nei due anni di separazione diventa nota tra il personale ospedaliero ed i pazienti come una perfetta professionista ed una persona cordiale. Alla fine del secondo anno si capisce che il termine della permanenza del professor Milev sarà prorogato di un altro anno. Sola ed infelice, Ani si innamora di Vladimir - giornalista sportivo. Kiril e Ani divorziato.



La canzone "Se hai dato" (1979) che Velchev scrisse in risposta al bando. Per un periodo ne fu proibita la diffusione.

SE HAI DATO
Testo: Ilya Velchev
Musica ed esecuzione: Emil Dimitrov

Se hai dato all'affamato

anche una sola briciola del tuo pane.
Se hai dato al vagabondo
anche una sola scintilla del tuo fuoco.
Se hai dato all'amata
del tuo cuore.
Se hai dato all'estraneo
della tua vita.

Se hai dato, se hai dato,
se hai dato da te stesso,
non hai vissuto, non hai vissuto invano.

Ritornello:
Nessuno ti può togliere
l'affetto, l'affetto della gente.
Nessuno te lo può prendere
l'amore, l'amore per la gente.
E niente e nessuno ti porterà via
la fede in loro, la fede in loro, la fede in loro.

Verità, a volte sei in ritardo,
ma sempre vieni, vieni da noi.

Se hai preso della gloria di qualcun altro
anche un solo pezzettino.
Se hai ascoltato dei pettegolezzi
e li ripeti
anche per un solo secondo.

Se sei nemico del malvagio,
ma gli dai retta
anche una sola volta.
Se hai mangiato un boccone da un amico
e te lo sei dimenticato.

Avrebbe valso la pena, avrebbe valso la pena,
avrebbe valso la pena di nascere in ogni caso?

Ritornello:
Nessuno ti può togliere
l'affetto, l'affetto della gente.
Nessuno te lo può prendere
l'amore, l'amore per la gente.
E niente e nessuno ti porterà via
la fede in loro, la fede in loro, la fede in loro.


Autore: D.P.-P.M.

Licenza Creative Commons  Il testo di questo articolo è pubblicato con licenza Creative Commons BY-NC-ND 4.0; in caso di ripubblicazione è richiesto un link attivo verso questa pagina, citando come fonte "Bulgaria-Italia".




Commenta questa notizia



Notizie

13.06.2012Inaugurata a Sofia la mostra autonoma di gioielleria in Europa orientale
13.06.2012Nazionali, la Bulgaria di Kaziyski, Sokolov e Stoytchev qualificata alle Olimpiadi di Londra 2012
12.06.2012Aggiornamenti da ICE Sofia su politica, economia e società
10.06.2012Ritorno da Roma, coproduzione italo-bulgara in onda 35 anni dopo
09.06.2012Non si affitano case agli extracomunitari e agli italiani con matrimoni misti
08.06.2012Tatiana Kirova: l'Unesco e la marmellata di fichi d'india
08.06.2012Sofia: apertura ufficiale dell’Italian Festival 2012


Follow Bulgaria-Italia on Twitter  Follow Bulgaria-Italia on YouTube   Follow Bulgaria-Italia on LinkedIn
Ultime Notizie
 
Conoscere la Bulgaria
  Arte e Cultura Città e Località Economia Folklore Informazioni Politica e Governo Società Turismo
Notizie
  Temi Speciali Autori News Feeds (rss) Media bulgari (english)