Home | Notizie | Forum | Club | Cerca 
Subscribe
Share/Save/Bookmark

Bulgaro
     
         Utente: non registrato, entra
  


Progetto Itinerari culturali lungo il Danubio

23.04.2012

Due mesi dopo la firma del Memorandum sulla comprensione fra la Serbia, la Croazia, la Romania e la Bulgaria, che prevede attività comuni sullo sviluppo dell'itinerario culturale Strada degli imperatori romani, l'amministrazione europea ha stanziato 180mila euro per la promozione di questa strada culturale europea. Servizio di Jelena Gligoric.

Otto partner di quattro paesi realizzeranno nei prossimi 18 mesi il progetto internazionale Itinerari culturali lungo il Danubio - Strada degli imperatori romani e Strada danubiana del vino. Il progetto è stato finanziato con i mezzi dell'Unione europea allo scopo di rafforzare la cooperazione transnazionale nel settore del turismo culturale e l'immagine dell'Europa come la destinazione globale leader in questo settore.

Combinando le specificità delle culture nazionali della Serbia, della Croazia, della Romania e della Bulgaria, paesi partner, questo progetto ha il compito di contribuire allo sviluppo mantenibile e alla promozione del turismo culturale nella regione danubiana. La sostanza è lo sviluppo e la promozione di due itinerari culturali regionali, Strada degli imperatori romani e Strada danubiana del vino, presentando il patrimonio culturale comune del periodo dell'Impero romano, ha evidenziato alla promozione del progetto il segretario di stato serbo per il turismo, Goran Petkovic.

"L'importanza di questo progetto è che rappresenta un'ottima occasione per continuare le attività nella realizzazione della Strategia danubiana, alle quali partecipa la Serbia anche se non è non membro dell'Unione europea, però ha lavorato in modo attivo nell'elaborazione della strategia. Adesso il nostro paese dimostra in modo inconfondibile che desidera contribuire pure alla sua implementazione".

Questo è allo stesso tempo anche il modo per affermare il patrimonio culturale nazionale e per stimolare lo sviluppo di piccole e medie imprese che troveranno il posto per gli affari lungo il menzionato itinerario culturale. È un'ottima opportunità per i piccoli imprenditori dei quattro paesi che non riuscirebbero sicuramente a uscire da soli sul mercato internazionale.
La realizzazione del progetto Itinerari culturali lungo il Danubio contribuisce alla partnership fra il turismo e la cultura, perché la Serbia non sta sfruttando in misura sufficiente i propri potenziali nel turismo culturale, ritiene Snezana Pavlisic, segretario di stato presso il Ministero della cultura.

"Gli operatori turistici locali spesso non riconoscono i potenziali per lo sviluppo del turismo nel settore culturale o non presentano in modo adeguato il patrimonio culturale. Dall'altra parte, gli impiegati nel settore culturale lavorano più al livello scientifico".

La cooperazione tra i paesi contribuisce alla conservazione del patrimonio culturale e alla modifica del concetto che la cultura non è una spesa, ma un investimento. Prima di tutto nello sviluppo delle risorse umane, e poi anche nello sviluppo economico.
La Commissione turistica europea sta lavorando negli ultimi anni sulla promozione di itinerari culturali paneuropei che rispecchiano la varietà europea, tanto attraente ai turisti stranieri, ha evidenziato la direttrice dell'Organizzazione turistica della Serbia, Gordana Plamenac.

"Abbiamo deciso di mettere sul portale della Commissione europea tutti gli itinerari paneuropei che sono sotto il patrocinio del Consiglio d'Europa. L'anno scorso è stata promossa l'iniziativa di proclamare il Danubio l'itinerario culturale europeo".

La Strada degli imperatori romani che in gran misure segue il corso del Danubio è un itinerario molto interessante ai turisti di Serbia e della regione. Questo progetto ha dimostrato la necessità di una cooperazione fra i vari settori di Serbia, Croazia, Romania e Bulgaria, ed è evidente che la collaborazione iniziata per il corso medio e inferiore del Danubio si allargherà anche sugli altri paesi danubiani. Secondo Valentina Sarcevic, consigliere presso l'ambasciata croata in Serbia, questo progetto rappresenta anche una grande sfida. Alla presentazione del progetto Itinerari culturali lungo il Danubio, Evgenij Spasov, dal Ministero bulgaro dell'energetica, ha rilevato l'importanza del progetto perché combina le identità nazionali e il patrimonio nei progetti transnazionali.

Pubblicato il 18.04.2012


Fonte: Radio internazionale della Serbia




Commenta questa notizia



Notizie

26.04.2012Afghanistan: rimpatriati primi 191 soldati bulgari
25.04.2012Eroi dimenticati e promesse da marinaio
24.04.2012Unhcr, Bulgaria e Moldova accedono alla convenzione sull'apolidia
23.04.2012Progetto Itinerari culturali lungo il Danubio
23.04.2012Annullata l'asta per la vendita della Technoexportstroy
18.04.2012Le acque navigabili dell’Europa
18.04.2012La casa alla fine del mondo



Follow Bulgaria-Italia on Twitter  Follow Bulgaria-Italia on YouTube   Follow Bulgaria-Italia on LinkedIn

Ultime Notizie
 

Conoscere la Bulgaria
  Arte e Cultura Città e Località Economia Folklore Informazioni Politica e Governo Società Turismo

Notizie
  Temi Speciali Autori News Feeds (rss) Media bulgari (english)