Home | Notizie | Forum | Club | Cerca  Bulgaro
Subscribe
Share/Save/Bookmark
     
           Utente: non registrato, entra
  


Da Trieste a Vladivostok

12.12.2011

Un lungo viaggio alla scoperta della tuttora misconosciuta Europa Orientale, dei suoi monti, laghi, isole e mari; con un'attenzione particolare nel segnalare le differenti e talora conflittuali percezioni storiche di quei territori e delle loro denominazioni, accuratamente indicate nel testo in un centinaio di lingue locali ed anche in italiano, quando attestato.

Può sembrare bizzarro ma pur vivendo in un mondo sempre più piccolo le conoscenze geografiche sono in genere piuttosto modeste perché essendo scontate, in realtà non sono mai prese seriamente in considerazione, neanche a scuola. Provare a cercare un testo di geografia sul mercato per credere: si trovano solo pochi testi scolastici e pure sbilanciati sulla geografia economica, anche se questo è comprensibile.

Se ci si interessa dell'Europa centro-orientale allora son dolori (è più facile trovare qualche manuale di luoghi esotici), anche perché oggettivamente ad Est diverse volte nella storia, pure in anni recenti ed ancora oggi sono cambiati e cambiano stati, confini, lingue amministrative, col risultato che per un non specialista (praticamente tutti) diventa problematico semplicemente individuare un dato territorio e chiamarlo in modo corretto e non problematico. Per esempio se l'Italia geograficamente è la penisola coronata dalle Alpi e non ci possono essere altre interpretazioni, nei secoli la Bulgaria, dal Lago di Ocrida al Mar Nero si è allargata e ristretta per cui il concetto geografico non è proprio univoco. Certi termini come Rumelia o Macedonia sono oggettivamente problematici od ancora in italiano ma non in bulgaro, Balcani ha il doppio significato di penisola e di catena montuosa. Lo status di Cossovo, Repubblica di Macedonia, Transnistria, Abcasia, Ossezia Meridionale ed Arzah non è ancora definito.

Certamente non si può ridurre la conoscenza dei luoghi ad un elenco di nomi, altezze, lunghezze e superfici, è anche vero però che qualsiasi approccio ed indagine diventa problematico se letteralmente non si sa come chiamarne monti, pianure, laghi e fiumi. Ecco come è nata l'idea di un agile compendio geografico della tanto vicina e misconosciuta Europa centro-orientale, seguendo la coppia orografia-idrografia e prescindendo, pur segnalandoli, dagli odierni confini politici. Si sono aggiunti anche la Siberia ed il Caucaso perché la prima da secoli è parte della Russia ed il secondo è diviso tra stati tutti membri del Consiglio d'Europa.

Il volume si articola in macroregioni con suddivisioni interne: Balcani (Definizione di Balcani, Alto Corso di Sava e Drava, Peripannonia, Alpi Giulie e Venezia Giulia, Regione Dinarica, Tracia, Macedonia, Regione Egea), Europa Centrale (Definizione di Europa Centrale, Baltico, Boemia e Moravia, Carpazi), Russia (Definizione di Europa Orientale e suddivisione della Russia, Russia Cisuralica, I Mari Artici Russi, Siberia, Estremo Oriente Russo), Caucasia (Definizione e profilo della Caucasia, Ciscaucasia, Transcaucasia, Idrografia Caucasica).

Un uso particolare dei caratteri e della spaziatura permette di distinguere subito le informazioni sintetiche dalla successiva articolata descrizione di territori, arcipelaghi, catene montuose, bacini idrografici. I toponimi sono riportati nell'idioma ufficiale, eventualmente anche in italiano ed in lingue storiche o locali significative. Le traslitterazioni sono scientifiche, quindi non seguono il diffuso sistema anglo-americano che elimina tutti i segni diacritici.

Da Trieste a Vladivostok
Compendio di geografia fisica dell'Europa centro-orientale, della Siberia e del Caucaso
di Natale Vadori
casa editrice: Ellerani, 2011 www.elleranieditore.it
pagine XII + 316
prezzo: € 32
ISBN: 978-88-85339309
pubblicazione acquistabile direttamente dall'editore: info@ellerani.it
o tramite siti di vendita on line od anche librerie



Natale Vadori, San Vito al Tagliamento 1962, slavista e traduttore, già docente di croato e serbo all'Università di Trieste (SSLMIT), ha pubblicato con lo stesso editore anche il compendio di geografia fisica dell'Europa centro-orientale, della Siberia e del Caucaso "da Trieste a Vladivostok" (2011); in corso di pubblicazione il glossario di toponomastica italiana di Grecia, Cipro e Turchia "Italia Ægæa", compilato con Umberto Cini.



Ordina su IBS | Feltrinelli | Webster




Commenta questa notizia



Notizie

15.12.2011Il premio italiano per la traduzione alla casa editrice bulgara "Nov Zlatorog"
13.12.2011Il più antico codice paleoslavo riunificato digitalmente in una mostra alla Cancelleria
12.12.2011Balletto di Sofia: doppio appuntamento al Teatro Toniolo di Mestre
12.12.2011Da Trieste a Vladivostok
12.12.2011Bruxelles: 2° assemblea del consiglio sindacale paneuropeo (PERC)
11.12.2011Schengen: Bulgaria e Romania rimangono in attesa
10.12.2011Europa a più velocità, i Balcani arrancano


Follow Bulgaria-Italia on Twitter  Follow Bulgaria-Italia on YouTube   Follow Bulgaria-Italia on LinkedIn
Ultime Notizie
 
Conoscere la Bulgaria
  Arte e Cultura Città e Località Economia Folklore Informazioni Politica e Governo Società Turismo
Notizie
  Temi Speciali Autori News Feeds (rss) Media bulgari (english)