Home | Notizie | Forum | Club | Cerca 
Subscribe
Share/Save/Bookmark

Bulgaro
     
         Utente: non registrato, entra
  


Festival internazionale dei burattini

30.06.2010 - Parma

Una speciale rassegna nel segno del divertimento e della fantasia

Il grande marionettista svedese Michael Meschke, in occasione di un suo viaggio in India, chiese a un santone che cosa fosse la tradizione. Questi rispose: fare cose nuove. Il nuovo, infatti, può nascere solo da chi, avendo assimilato le cognizioni che sono maturate nel passato, sappia comunicare col presente per costruire il futuro. È questa l'idea che caratterizza il Festival internazionale dei Burattini, in cui si darà spazio a compagnie tradizionali e a una serie di gruppi tra i migliori che oggi operano a livello internazionale. La manifestazione, dedicata alla memoria di Giorgio Belledi, si terrà a Parma dall'1 al 4 luglio: è promossa dal Comune di Parma, Assessorato alla Cultura, e organizzata dal Castello dei Burattini, con la collaborazione tecnica di Solares-Fondazione delle Arti. Sponsor Camera di Commercio, Ascom Parma-Confcommercio, Parma Motors. Direzione artistica del professor Remo Melloni.

Appuntamenti e protagonisti

Si comincia giovedì 1 luglio, alle 17, con spettacoli per le strade del centro di Parma per poi proseguire alla sera nel Giardino di San Paolo, sede del Castello dei Burattini "Museo Giordano Ferrari" che durante tutto il periodo del festival rimarrà aperto gratuitamente fino alle ore 23. Nei giorni seguenti (fino al 4 luglio) gli spettacoli pomeridiani avranno come sedi vari luoghi all'interno del Parco Ducale, mentre gli eventi mattutini saranno sempre presso il Giardino di San Paolo.

Le compagnie classiche sono quelle della nostra terra, vale a dire l'Emilia-Romagna, che si identifica col carattere modenese di Sandrone, col bolognese Fagiolino e col parmigiano Bargnòcla. Oltre all'intramontabile compagnia dei Ferrari, da quattro generazioni al vertice della tradizione burattinesca emiliana, ci sarà Patrizio Dall'Argine, che in questi ultimi anni ha avviato un percorso originale di sviluppo ed evoluzione della messinscena. Ma ci saranno anche Romano Danielli (qui assieme alla compagnia FuoriPorta), maestro insuperato del burattino bolognese, la storica compagnia del Teatro del Drago di Ravenna, e i più giovani Vladimiro Strinati e Riccardo Pazzaglia.

Protagoniste anche tante altre compagnie con diverse drammaturgie e differenti tecniche: si va dai burattini tradizionali alle marionette, dai pupazzi ai burattini mossi su "teatro nero" dei francesi della compagnia L'Ateuchus, dal burattino da polso del russo Vladimir Zakharov allo studio sul movimento del marionettista inglese Stephen Mottram. E il Sophia Puppet Theatre, l'Accademia Nazionale dei burattini di Sofia, che è presente con tre spettacoli molto diversi tra loro che rappresentano al meglio la vivace scuola dell'est europeo, certamente tra le più importanti del mondo e ancora poco conosciuta in Italia. Inoltre il calendario si presenta ricco di incontri, con laboratori per i più giovani condotti dal gruppo Zazì, meeting tra il pubblico e gli "addetti ai lavori" che raccontano le loro esperienze e da burattinai che mostrano come si scolpiscono le teste di legno. Il festival vuole essere un momento di incontro piacevole per tutti, oltre che una rassegna di spettacoli di qualità: un'occasione per conoscere meglio un mondo che si presenta variegato per tipologie di tecniche e di messe in scena, destinato a diverse fasce di età.


Tutti gli spettacoli in programma sono ad ingresso gratuito.

Partecipazione bulgara:

Venerdì 2 luglio
Ore 17
Parco Ducale, Teatro al Parco
Incontro con Ivan Raykov, regista e direttore del Sophia Puppet Theatre: "Tecnica e creatività tra presente e futuro"

Venerdì 2 luglio
Ore 22.30
Parco Ducale, Teatro al Parco
Sophia Puppet Theatre
La grande chisciottata

Non riuscirete a trovare Don Chisciotte in questa storia. E ogni spazio lasciato vuoto finisce sempre per riempirsi di qualcos'altro. Con cosa riempiamo le nostre anime? Cosa prende il posto della nostra infanzia, delle piccole ribellioni che scuotono la nostra identità? Ma abbiamo un'identità? Dove sono i nostri giganti, i mulini a vento, gli oliveti? Stiamo piangendo? Sono lacrime queste? La grande chisciottata vi farà piangere dal ridere.

Tecnica: pupazzi
Età consigliata: per adulti
Durata: 55


Sabato 3 luglio
Ore 21.30
Parco Ducale, Teatro al Parco
Sophia Puppet Theatre
La gabbianella e il gatto

Lo spettacolo è un adattamento teatrale della novella di Louis Sepulveda che racconta della nostra negligenza quotidiana che danneggia l'ambiente e di una femmina di gabbiano che rimane invischiata in una chiazza di petrolio. Ma prima di esalare l'ultimo respiro riesce a deporre un uovo solitario: una banda di gatti si trova ad assolvere lo strano compito di sorvegliare il nascituro e insegnargli a volare.

Tecnica: mista
Età consigliata: per tutti
Durata: 50 minuti


Domenica 4 luglio
Ore 21.30
Parco Ducale, Teatro al Parco
Sophia Puppet Theatre
Pinocchio vietato ai bambini

Il piccolo Pinocchio, nato in un mondo di marionette che non hanno nome, facce e opinioni, non accetta le regole degli adulti. Dopo molte vicissitudini capisce che l'unica possibilità concessa dalla vita è quella di prendersi la responsabilità delle proprie azioni. Lo spettacolo ci mostra la debolezza delle persone, che rimangono invisibili agli altri per non mostrare le proprie emozioni e punti di vista.

Tecnica: mista
Età consigliata: per adulti
Durata: 65 min


Sophia Puppet Theatre

Fondato a Sofia nel 1946 da Mara Penkova, nonostante le scarse risorse e gli anni difficili del dopo guerra si impone rapidamente all'attenzione del pubblico. Solo due anni più tardi ottiene un sussidio dallo stato e diventa il primo teatro statale ufficialmente riconosciuto in Bulgaria.

Non limitandosi solo ad un repertorio per bambini ha prodotto spettacoli come Il Misantropo, Il Decamerone, La Tempesta e Macbeth.Grandi successi sono legati agli spettacoli di ombre Il Carnevale degli Animali e Quadri di un'esposizione.

La compagnia è famosa anche per la grande popolarità de La Principessa sul Pisello, che ha avuto un incredibile successo per più di trent'anni. Dalla sua fondazione il Sophia Puppet Theater ha messo in
scena più di 300 spettacoli.


Fonte: Il castello dei burattini




Commenta questa notizia



Notizie

05.07.2010Bulgaria, la nazione reagisce con positività alla crisi
05.07.2010Usa made in Est, ecco il trucco per invadere il mercato europeo
01.07.2010Una conversazione con Julia Kristeva
30.06.2010Festival internazionale dei burattini
30.06.2010Calo delle tariffe per chi usa il cellulare all'estero
27.06.2010Bulgaria: nazionalisti ed estrema destra contro la parata
23.06.2010La zuppa bollente e la gente di casa mia



Follow Bulgaria-Italia on Twitter  Follow Bulgaria-Italia on YouTube   Follow Bulgaria-Italia on LinkedIn

Ultime Notizie
 

Conoscere la Bulgaria
  Arte e Cultura Città e Località Economia Folklore Informazioni Politica e Governo Società Turismo

Notizie
  Temi Speciali Autori News Feeds (rss) Media bulgari (english)