Home | Notizie | Forum | Club | Cerca 
Subscribe
Share/Save/Bookmark

Bulgaro
     
         Utente: non registrato, entra
  
Influenza: In Bulgaria stato di allerta

06.11.2009

L'Oms: 6.000 le vittime nel mondo - La pandemia di influenza A H1N1 ha causato oltre 6mila decessi nel mondo, con un aumento di pi¨ di 350 casi rispetto ai dati della settimana scorsa. Secondo l'ultimo aggiornamento reso noto a Ginevra dall'Organizzazione mondiale della sanitÓ (Oms), almeno 6.071 decessi causati dall'influenza A sono stati segnalati nel mondo dallo scoppio dell'epidemia, in aprile, fino al primo novembre, contro i 5.712 morti dell'aggiornamento della settimana scorsa. Il continente americano continua a registrare il pi¨ alto numero di decessi (4.399 contro i 4.175 della settimana scorsa). Il numero dei Paesi e territori che hanno segnalato casi di infezione Ŕ salito a 199.

I decessi tra i i 20 e 60 anni -"Osserviamo che questo virus colpisce gruppi della popolazione che normalmente non sarebbero colpiti dall'influenza. Ed ogni tanto, raramente, soffrono di conseguenze gravi. Nel mondo ci sono stati giÓ migliaia di decessi confermati tra i giovani adulti. Sono gli adulti soprattutto tra i 20 ed i 60 anni a morire e molti di loro non avevano previ problemi di salute", ha detto il portavoce dell'Oms Gregory Hartl ai giornalisti. "In paragone gli effetti secondari che potrebbero esserci con il vaccino sono molto rari e tutti gli effetti secondari finora osservati sono temporanei. Il profilo di sicurezza del vaccino pandemico Ŕ paragonabile a quello dei vaccini stagionali".

Stato di allerta in Bulgaria:
scuole chiuse - Il ministero della SanitÓ della Bulgaria ha ufficialmente dichiarato questo pomeriggio l'allerta epidemia nel paese per la serie di contagi da virus H1N1 responsabile della nuova influenza. Lo scrive l'agenzia di stampa Novinite. La dichiarazione d'epidemia, per legge, Ŕ scattata con il raggiungimento di un'incidenza di contagi pari a 210 casi su 10mila abitanti. Sulla base del provvedimento, le scuole verranno chiuse la prossima settimana e il ministero ha raccomandato di limitare il numero degli eventi pubblici. Per quanto riguarda invece gli asili infantili e le universitÓ, la responsabilitÓ sull'eventuale chiusura Ŕ demandata alle autoritÓ locali. La dichiarazione di epidemia nazionale non implica un'automatica chiusura di cinema, teatri, biblioteche e altre strutture pubbliche.

Per leggere tutto l'articolo contunua qui


Fonte: Tiscali Europa




Commenta questa notizia



Notizie

08.11.2009"Vent'anni dopo", la Sapienza organizza concerto e convegno
07.11.2009Del sý, del da, dello ja - Stella rossa
06.11.2009La fine della cortina di ferro: l'Europa ricorda
06.11.2009Influenza: In Bulgaria stato di allerta
06.11.2009Vujanovic e Vukovic a Sofia
05.11.2009Cecily, per lo sviluppo locale dell'occupazione
05.11.2009Programma fonti di energia rinnovabili del comune di Sofia



Follow Bulgaria-Italia on Twitter  Follow Bulgaria-Italia on YouTube   Follow Bulgaria-Italia on LinkedIn

Ultime Notizie
 

Conoscere la Bulgaria
  Arte e Cultura CittÓ e LocalitÓ Economia Folklore Informazioni Politica e Governo SocietÓ Turismo

Notizie
  Temi Speciali Autori News Feeds (rss) Media bulgari (english)