Home | Notizie | Forum | Club | Cerca  Bulgaro
Subscribe
Share/Save/Bookmark
     
           Utente: non registrato, entra
  


Pubblicato il volume "Il mestiere del cinema nei Balcani"

26.06.2009

A vent'anni dalla fine della guerra fredda, il cinema offre una prospettiva originale per l'approfondimento delle trasformazioni politico-sociali, economiche e culturali nell'Europa sud-orientale.

Narrando le storie degli abitanti del microcosmo cinematografico balcanico, il volume analizza il segmento culturale che più di tutti ha plasmato l'immaginario collettivo delle società della regione, dall'apogeo degli anni settanta fino ai processi di globalizzazione degli ultimi anni.

Il mestiere del cinema nei Balcani racconta l'industria del film in Albania, Bulgaria, Bosnia Erzegovina, Croazia e Serbia, la sua storia di strumento della propaganda di regimi comunisti, la crisi catastrofica degli anni novanta e il suo rapporto con il mercato globale del ventunesimo secolo.

Approfondendo la conoscenza della «grande storia» attraverso quella delle persone che l'hanno vissuta, i saggi contenuti nel volume mostrano come, ancora oggi, il cinema costituisca un settore di eccellenza, in grado di contrastare la marginalizzazione culturale e politica dei Balcani negli ultimi decenni.

Titolo: Il mestiere del cinema nei Balcani. Storia di un'industria e dei suoi protagonisti dagli anni settanta ad oggi
A cura di: Luisa Chiodi e Irene Dioli
Editore: Osservatorio Balcani e Caucaso
Pagine: 120
Formato: Libro in brossura cucita, 14x21
Lingua: italiano
Anno di pubblicazione: 2009

Per scaricare il libro in formato pdf visitare il sito di Osservatorio sui Balcani

INDICE

INTRODUZIONE
Luisa Chiodi

KINOSLAVIA: IL MICROCOSMO CINEMATOGRAFICO DA TITO ALLA GLOBALIZZAZIONE. ANALISI COMPARATIVA DELL'INDUSTRIA DEL FILM NEI PAESI (EX) JUGOSLAVI
Irene Dioli

Il cinema jugoslavo sotto il regime comunista: dagli anni settanta al 1989
La crisi del cinema tra il mercato e le guerre: gli anni novanta
Una nuova dimensione internazionale: il (brevissimo) XXI secolo

E ADESSO, DA CHE PARTE ANDARE?: L'INDUSTRIA CINEMATOGRAFICA BULGARA ATTRAVERSO LE PAROLE DEI SUOI PROTAGONISTI
Francesco Martino

Il crollo del regime e la crisi dell'industria cinematografica
Il nuovo millennio: alla ricerca di un futuro possibile

STORIA DELLA CINEMATOGRAFIA ALBANESE TRA AUTOCENSURA E NOSTALGIA
Eldon Gjikaj e Artan Puto

Ideologizzazione e massificazione del cinema
Censura, autocensura e grottesco
Il grande cambiamento dopo il 1990: il presente e la nostalgia del futuro

LE CINECITTÀ DEI BALCANI
FILMOGRAFIA
BIBLIOGRAFIA E SITOGRAFIA
INDICE ANALITICO


Fonte: Osservatorio sui Balcani




Commenta questa notizia



Notizie

30.06.2009L’antica arte bulgara in una mostra d’eccezione
30.06.2009Politiche europee, on line un nuovo servizio per i cittadini
30.06.2009Italia prima in Europa per l'evasione fiscale
26.06.2009Pubblicato il volume "Il mestiere del cinema nei Balcani"
26.06.2009Kosovo: Serbia critica Bulgaria per rilascio ex-premier Ceku
25.06.2009Firmato in Russia l’accordo per Iujen Potok (South Stream)
25.06.2009«Italiano mafioso» Occhio, il razzismo è un boomerang


Follow Bulgaria-Italia on Twitter  Follow Bulgaria-Italia on YouTube   Follow Bulgaria-Italia on LinkedIn
Ultime Notizie
 
Conoscere la Bulgaria
  Arte e Cultura Città e Località Economia Folklore Informazioni Politica e Governo Società Turismo
Notizie
  Temi Speciali Autori News Feeds (rss) Media bulgari (english)