Home | Notizie | Forum | Club | Cerca 
Subscribe
Share/Save/Bookmark

Bulgaro
     
         Utente: non registrato, entra
  
UE: linee guida sulla telefonia

12.05.2009

Dal primo luglio di quest'anno entrano in vigore le leggi approvate dal Parlamento Europeo in merito al taglio delle tariffe delle chiamate in roaming, sms e traffico dati.

Secondo quanto riportato dal sito electropage.myblog.it, per le chiamate (entrata/uscita) è previsto che dopo i primi 30 secondi, che potranno essere addebitati anticipatamente, si passerà ad una tariffazione al secondo che andrà a vantaggio del cliente. Inoltre sono previste ulteriori riduzioni delle tariffe sia il 1° Luglio 2010 che nello stesso giorno del 2011. Nella sua versione finale, il testo prevede che gli operatori nazionali debbano rispettare i seguenti vincoli tariffari:

SMS: il costo è fissato ad un massimo di 13,2 cent. (11 cent IVA esclusa). Attualmente, un cittadino comunitario, se si trova in un altro paese della comunità paga per ogni messaggino inviato un costo che varia dai 25 ai 50 cent.
Chiamate in uscita: costo massimo di 51,6 cent. (43 cent. IVA esclusa).
Chiamate ricevute: costo massimo di 22,8 cent. (19 cent. IVA esclusa).
Traffico dati: 1,20 € per megabyte scaricato (1 € IVA esclusa), adesso è di circa 10 € per megabyte.

Inoltre, qualche giorno fa l'ADUC ha pubblicato la notizia che la Commissione europea ha definito le linee guida per la riduzione delle tariffe di terminazione (i costi che il gestore del chiamante deve riconoscere al gestore del ricevente) della telefonia mobile e fissa nell'Unione europea.

L'eliminazione delle distorsioni di prezzo tra gli operatori di telefonia in tutta l'Unione europea permetterà di abbassare i costi delle chiamate vocali nazionali e tra gli Stati membri, facendo risparmiare alle imprese e alle famiglie almeno 2 miliardi di euro dal 2009 al 2012 e favorendo gli investimenti e l'innovazione nell'intero settore delle telecomunicazioni. Tutti i regolatori nazionali dei Ventisette dovrebbero applicare l'approccio raccomandato per le tariffe di terminazione entro la fine del 2012.

Nel 2008, le tariffe di terminazione delle chiamate mobili in Bulgaria erano le più alte dell'Unione europea (15,09 centesimi al minuto contro una media comunitaria di 8,7 centesimi al minuto). Nel progetto di provvedimento il regolatore bulgaro si prefigge di arrivare a una tariffa di terminazione mobile di 7,6 centesimi al minuto nel 2010 (ore di punta). Tuttavia, secondo il Gruppo dei regolatori europei di cui fanno parte le 27 autorità nazionali di regolamentazione delle telecomunicazioni, già oggi molti Stati membri applicano tariffe inferiori: ad esempio Cipro (2,01 cent/min), Svezia (4,55 cent/min), Finlandia (5,29 cent), Austria (6 cent/min), Slovenia (6,38 cent/min), Romania (6,78 cent/min) e Francia (6,85 cent/min).

Il commissario UE per le telecomunicazioni Viviane Reding ribadisce: "La Commissione ha deciso di intervenire oggi contro questi elementi di distorsione della concorrenza in un singolo mercato che sono un deterrente per gli investimenti nel rinnovare le reti fisse con la fibra cosa della quale i consumatori stano pagando il prezzo".


Autore: D.P.

Licenza Creative Commons  Il testo di questo articolo è pubblicato con licenza Creative Commons BY-NC-ND 4.0; in caso di ripubblicazione è richiesto un link attivo verso questa pagina, citando come fonte "Bulgaria-Italia".


Per approfondire: Notizie di Economia



Commenta questa notizia



Notizie

15.05.2009Internazionali di Caserta: la finale è Di Giuseppe-Gledacheva
15.05.2009Gas: Putin, serve ''passo supplementare'' per South Stream
12.05.2009Troyan, 1901
12.05.2009UE: linee guida sulla telefonia
11.05.2009Crisi: Bulgaria; fino 200.000 emigrati tornano senza lavoro
11.05.2009Attivato un nuovo tratto della metropolitana di Sofia
10.05.2009Perché la crisi finanziaria sta portando al fallimento gli Stati dell’Europa centrale e orientale?



Follow Bulgaria-Italia on Twitter  Follow Bulgaria-Italia on YouTube   Follow Bulgaria-Italia on LinkedIn

Ultime Notizie
 

Conoscere la Bulgaria
  Arte e Cultura Città e Località Economia Folklore Informazioni Politica e Governo Società Turismo

Notizie
  Temi Speciali Autori News Feeds (rss) Media bulgari (english)