Home | Notizie | Forum | Club | Cerca 
Subscribe
Share/Save/Bookmark

Bulgaro
     
         Utente: non registrato, entra
  
Matrimoni misti: "Un pregiudizio mitico fatto di slave furbissime e di uomini sprovveduti"

05.04.2009

Ci sono luoghi comuni irritanti per la loro irrazionalità, sbandierati ogni tanto per suscitare clamore. "Donne dell'Est che rubano i mariti" è uno di questi. Ho sentito discorrerne donne e uomini di vario grado di cultura ma con un tratto in comune: nessuna conoscenza diretta con le presunte ladre.

Mi domandavo: che razza di persone sono questi mariti, presi e portati via come un oggetto inanimato, privo di volontà propria? Com'erano fatte queste famiglie, sfasciate al passaggio della prima bionda avvenente? O forse si cercava solo un "capro espiatorio", un essere estraneo da incolpare delle proprie mancanze?

Le "slave-rubamarito" sono un mito e già nel Ventennio i romanzi popolari abbondavano di fascinose e ambigue slave, emancipate o sottomesse. Quando nei primi anni '90 comincia l'ondata migratoria dai paesi dell'Est, le emigrate si scontrano con questo muro di preconcetti, invisibile ma solido. Un amico che conosce diverse ragazze russe, afferma che si sposano tutte per interesse, solo per acciuffare l'unica possibilità di vita migliore che gli si presenta.

Le furbissime esteuropee impalmano italiani sprovveduti? E l'uomo? Dov'è la sua volontà? Se è maggiorenne, è capace di intendere che tipo di donna sposa. E' vero che una convivenza preliminare, normale per gli italiani, spesso è esclusa dalle leggi che limitano la libertà di soggiorno degli extracomunitari. Ma ci sono Internet, il telefono, i voli "low cost", mille modi per prepararsi al grande passo. E fra i due è proprio l'uomo quello che sa cos'è un matrimonio in Italia e quanto è complicato uscirne.

Altra "accusa" riguarda la differenza d'età. "Come fa una bella e giovane a stare con uno brutto e vecchio?". Si dimentica intanto che all'Est si vive e s'invecchia veloce. Sposarsi sui 20 anni è norma, a 26 ti dicono che è tardi per partorire, e dopo i 30 anni gli uomini liberi sono pochi e tengono il coltello dalla parte del manico: possono trascurarsi, ingrassare, alcolizzarsi, una donna ci sarà lo stesso. Più avanti con l'età, si rischia di non trovare più a casa propria un uomo degno di tale nome. In questa situazione, gli italiani che vivono con i genitori fino ai 30 e rimangono scapoli fino ai 40 sono avvantaggiati. Sono più giovani della propria età anagrafica, spesso più belli.

All'Est la bellezza è appannaggio esclusivo delle donne e le giovani coppie con un forte dislivello estetico sono frequenti. Le ragazze non ne sembrano affatto turbate: l'uomo deve essere affidabile, maturo, capace di mantenere la famiglia. E dunque non mi pare controversa l'unione fra un italiano di 35 anni e una moldava di 20 o di una quarantenne ucraina con un italiano di cinquantacinque.

Crea imbarazzo la differenza sociale? Beh, la statistica dice che le donne dell'Est sono più colte dei rispettivi sposi italiani e chi parla di "oggi matrimonio, domani cittadinanza, dopodomani addio", è ignaro degli anni di tempo e degli sforzi che ci vogliono. In realtà, i sentimenti che legano gli italiani e le italiane con i loro coniugi dell'Est sono gli stessi di una qualunque coppia eterogenea. Quando fra due si crea un'intesa, una voce di autosuggestione sussurra: questa persona è speciale, con lei starai meglio che da solo/a.

Lo consideriamo un calcolo, una ricerca di profitto, una cosa deplorevole? O una naturale voglia di vivere qui e ora? L'incanto iniziale svanisce sempre. Se subentra la delusione e le promesse si scoprono vuote, la coppia si spacca. Se resta unita, vuol dire che dietro la nebbia della prima attrazione c'era del vero. Questo bivio lo passano tutti, italiani o stranieri, ma agli occhi del mondo non è la stessa cosa. Se si separa una coppia italiana, la donna è una santa, o addirittura una martire se il marito osa mettersi con una straniera.

Se la malcapitata fosse una dell'Est, si direbbe: Ben le sta, tanto sappiamo che puntava solo al portafoglio e al passaporto! Delle coppie miste regolari si sa poco. Non sentirete parlare delle donne che salvano le finanze del marito con le proprie, raddrizzano i suoi affari con impegno e intelligenza, lo mantengono agli studi o lo curano quando i figli lo abbandonano.

O degli uomini che trovano la loro felicità all'Est perché dalle coetanee italiane erano considerati insufficienti per ricchezza, posizione sociale, prestanza fisica. Le altre, saranno poco esigenti e troppo furbe, o forse meno orientate sull'apparenza? Ancor meno si sa di quelle emigrate che vivono sole e si mantengono lavorando onestamente. Io di questi casi ne conosco tanti e credo che noi, donne normali, integrate e indipendenti, sposate o non ancora, o non più, siamo più numerose di quanto si pensi.

L'autrice è nata in Ucraina, insegna all'università di Palermo, nel 2006 ha pubblicato il libro "Voglio un marito italiano", ed. Punto d'incontro


Autore: Marina Sorina
Fonte: Metropoli




Commenta questa notizia

05.06.2009Commento [alain1970]
Dopo aver letto l'articolo, ritengo di dover segnalare che non e' stato menzionato uno dei problemi piu' frequente nella unione con le donne dell'Est: la sicurezza economica. Purtroppo dopo l'unione con un italiano, frequentemente quasi tutte avanzano la richiesta di entrare nel patrimonio comune, creando una sorta di turbamento fino all'offesa per il compagno.Questo e' dovuto alla mancanza di fiducia delle istituzioni dei Paesi dell'Est, che a oggi sono ancora moltissimo carenti nel garantire u ...
leggi tutto
02.06.2010russe rubapatrimoni [monica]
matrimonio felice, una bella moglie, una splendida bambina di dieci anni, posizione socioeconomica elevata.....questa era la mia famiglia prima che una russa senza scrupoli si infiltrasse nella nostra vita portando un marito e un padre ad andarsene improvvisamente di casa. Lui completamente inebetito e plagiato appare totalmente indifferente al dolore che ha causato. Chiaramente ho sposato un idiota ma di storie così ne sento tante, troppe per essere un caso. Le donne dell'est vengono qui i ...
leggi tutto
11.06.2010Commento [janet]
Monica, Lei ha mai sentito parlare di rubamariti italiane?Perchè esistono anch' esse, il matrimonio felice di mia suocera, una donna per bene, madre di tre figli è finito grazie ad una italiana, più vecchia di lei, ma arrogante e calcolatrice!La morale?


Notizie

07.04.2009Calcio, Bulgaria; 4 arbitri sospesi per favoritismo
06.04.2009Visita di esperti della Consip per lo scambio di best practice nel public procurement
06.04.2009Misure anticrisi nel programma operativo sviluppo risorse umane
05.04.2009Matrimoni misti: "Un pregiudizio mitico fatto di slave furbissime e di uomini sprovveduti"
04.04.2009Euro-Frodi: Bulgaria e Romania, poi l'Italia
03.04.2009La Nato si fa la festa
01.04.2009Stanishev chiede aiuto all’Unione Europea per la lotta alla corruzione



Follow Bulgaria-Italia on Twitter  Follow Bulgaria-Italia on YouTube   Follow Bulgaria-Italia on LinkedIn

Ultime Notizie
 

Conoscere la Bulgaria
  Arte e Cultura Città e Località Economia Folklore Informazioni Politica e Governo Società Turismo

Notizie
  Temi Speciali Autori News Feeds (rss) Media bulgari (english)