Home | Notizie | Forum | Club | Cerca 
Subscribe
Share/Save/Bookmark

Bulgaro
     
         Utente: non registrato, entra
  
Voto: stranieri più a sinistra Ma i romeni voterebbero per il Pdl

01.04.2009 - Milano

Rapporto Ismu: a Milano 38 mila clandestini. In Lombardia 815 mila stranieri. Saranno 2 milioni nel 2031

Ma i più votati all'immigrazione (cioè i romeni, cresciuti tra città e provincia, dal 2001 a oggi, del 1.114%) per chi voteranno? Loro sgomberano subito il campo dagli equivoci: siamo per il centrodestra. Così almeno dice una ricerca-proiezione, basata su interviste, dell'Ismu, l'Istituto di studio sulla multietnicità che ieri ha presentato l'ottavo rapporto della Lombardia, regione dove gli 815mila stranieri sono un decimo della popolazione. Comunque, parlavamo di voti. I romeni sono pro Pdl al 64,2%. Come loro, non c'è nessuno, nemmeno gli altri europei dell'Est lo stesso schierati per il centrodestra (bulgari al 57%, ucraini al 55, moldavi al 56). Delle 23 nazionalità complessivamente esaminate dall'Ismu, il Nord Africa è compatto a favore del centrosinistra, il resto d'Africa anche e il Sudamerica pure. Più divisa l'Asia, il continente con la minor partecipazione a queste speciali «elezioni», con i cinesi al 44% appena di votanti.

I vecchi regimi

Maurizio Ambrosini insegna alla Statale Sociologia dei processi migratori. Professore, e questa preferenza dei romeni? Premesso che la ricerca-proiezione dev'esser presa con le molle — senza peraltro venir liquidata come giochettino, poiché validità statistica ne ha —, Ambrosini ricorda il «retaggio comunista, il regime, che ha lasciato segni e ricordi». Gli spettri del passato, dunque. E nient'altro? «L'emigrante, è mia convinzione, parte più che per disperazione per speranza. Con l'obiettivo di aprire, prima o poi, un'attività propria, emblema dell'avercela fatta. Di diventare imprenditore. E l'imprenditore è in linea con una certa cultura più liberista. Lei consideri che da sempre in Gran Bretagna gli indiani, con tutto quello che hanno passato, sono conservatori, essendo per lo più impiegati in attività commerciali».

Lavorare in nero

Allora, con la ricerca-proiezione l'Ismu insegna che migranti uguale «feudo del centrosinistra » non è mica vero. Terreno fertile, questo sì. E però con moderazione. Non a man bassa. Sia come sia, l'orientamento politico, alla fine, s'intende, rimane questione da posticipare. Qui, i problemi e le priorità sono di altro tipo. I clandestini non calano (invece leggera crescita, a Milano, di mille unità stimate, il tutto, spiega il demografo e anima dell'Ismu Gian Carlo Blangiardo «in una fase di apparente stazionarietà che tuttavia nasconde una moderata, ma non trascurabile, ripresa del fenomeno»); calano di troppo poco gli assunti in nero (sono il 14,5%); un lavoratore su tre ancora non è conoscenza dell'assicurazione obbligatoria dell'Inail; tanti, tantissimi gli infortuni e gli incidenti sul lavoro nonché gli invalidi a vita e i morti.

Emigrare nell'hinterland

Elemento di rilievo nei numeri dell'Ismu è il trasferimento da Milano alla provincia. Chi ha un lavoro fisso, due figli, qualche soldino messo da parte, emigra. I motivi? Gli stessi degli italiani: fuori città c'è più verde, meno stress, i figli hanno più spazio, eccetera. Difatti, nell'introduzione del rapporto si legge: «In particolare è il comune capoluogo che perde progressivamente importanza nel panorama regionale. Accentrava un terzo delle presenze a inizio secolo ed è sceso a un quinto nell'ultimo anno». Spostamenti interni. Che in generale non portano stravolgimenti: gli stranieri continuano ad arrivare e diventeranno oltre due milioni nel 2031, e da qui al 2031, ha già detto Blangiardo, potrebbe esserci una forte, fortissima ondata dall'Africa.


Autore: Andrea Galli
Fonte: Corriere della Sera [Cronaca di Milano]




Commenta questa notizia



Notizie

04.04.2009Euro-Frodi: Bulgaria e Romania, poi l'Italia
03.04.2009La Nato si fa la festa
01.04.2009Stanishev chiede aiuto all’Unione Europea per la lotta alla corruzione
01.04.2009Voto: stranieri più a sinistra Ma i romeni voterebbero per il Pdl
31.03.2009La Bulgaria in transizione energetica
28.03.2009Berna e Sofia contro criminalità organizzata
27.03.2009Todorov: "Sogno un mondo nuovo senza razzismi e risentimenti"



Follow Bulgaria-Italia on Twitter  Follow Bulgaria-Italia on YouTube   Follow Bulgaria-Italia on LinkedIn

Ultime Notizie
 

Conoscere la Bulgaria
  Arte e Cultura Città e Località Economia Folklore Informazioni Politica e Governo Società Turismo

Notizie
  Temi Speciali Autori News Feeds (rss) Media bulgari (english)