Home | Notizie | Forum | Club | Cerca 
Subscribe
Share/Save/Bookmark

Bulgaro
     
         Utente: non registrato, entra
  
Archeologi: Ŕ morto Georgi Kitov, scoprý il tesoro dei re traci

16.09.2008 - Sofia

L'archeologo bulgaro Georgi Kitov, protagonista delle più recenti eccezionali scoperte nella "Valle dei re traci", come si chiama nella Bulgaria centrale una zona ad altissima concentrazione di sepolture principesche del VI-III secolo a.C., è morto per un attacco cardiaco mentre stava dirigendo uno scavo nel sito di Starosel. Aveva 65 anni.

Impegnato da oltre trent'anni sulle orme dell'antica civiltà balcanica dei Traci, Kitov ha portato alla luce dal 2001 tesori di cui non si sospettava nemmeno l'esistenza. Sotto la sua guida, team dell'Istituto Archeologico di Sofia dell'Accademia Bulgara delle Scienze, nel 2004 è tornata alla luce, durante uno scavo, una maschera mortuaria d'oro a 23 carati del peso di 690 grammi che, secondo Kitov, sarebbe del re di Tracia Teres, vissuto verso la metà del V sec. a.C. (Teres era a capo della grande tribù tracia degli Odrisi). La sua tomba è stata scoperta durante gli scavi a due km dalla città di Shipka, nella valle degli zar traci. La spedizione ha trovato, oltre alla maschera, unica al mondo, anche un anello tracio d'oro di 15 grammi.

La scoperta di quella maschera mortuaria del re Teres valse a Georgi Kitov il soprannome di “Indiana Jones bulgaro”. Esiste una sola maschera simile a quella scoperta a Shipka: quella di Agamennone, ritrovata da Schlimann a Micene. Nel corso della sua carriera, Kitov ha scavato più di 30 tombe costruite per l'antica elite di guerrieri traci. Di recente aveva scoperto una testa bronzea ritenuta appartenere al re Sevt III, presso la tomba di Kazanluk, anch'essa portata alla luce dal suo team. Si tratta di una tomba di tre camere che fonde - in modo del tutto inedito - una volta ad alveare della Grecia preistorica con gli stili di architettura locale. La camera interna è stata ricavata da un unico blocco di granito del peso stimato di 60 tonnellate “come un sarcofago gigantesco”. L'imponente blocco di pietra venne trasportato da una miniera a circa 10 km di distanza, spiegò Kitov. Conteneva una raffinata coppa d'oro a due manici e tre anfore e l'equipaggiamento militare di Sevt III: dieci lance, una spada, un elmetto bronzeo decorato con motivi d'oro e d'argento, uno scudo rotondo.


Fonte: Adnkronos




Commenta questa notizia



Notizie

18.09.2008Bulgaria: finanziamenti per la ricostruzione di strade a Sofia e Burgas
18.09.2008Calcio, Bulgaria: club multato per razzismo
18.09.2008Rom: quale integrazione?
16.09.2008Archeologi: Ŕ morto Georgi Kitov, scoprý il tesoro dei re traci
16.09.2008Ho paura di te: sei altro, sei straniero
16.09.2008Conferenza europea sui rom: contestato il governo italiano
15.09.2008Bulgaria: cresce del 21% il mercato assicurativo



Follow Bulgaria-Italia on Twitter  Follow Bulgaria-Italia on YouTube   Follow Bulgaria-Italia on LinkedIn

Ultime Notizie
 

Conoscere la Bulgaria
  Arte e Cultura CittÓ e LocalitÓ Economia Folklore Informazioni Politica e Governo SocietÓ Turismo

Notizie
  Temi Speciali Autori News Feeds (rss) Media bulgari (english)