Home | Notizie | Forum | Club | Cerca 
Subscribe
Share/Save/Bookmark

Bulgaro
     
         Utente: non registrato, entra
  
Proibite in Bulgaria le squadre "militari"

25.07.1985 - Sofia

Bulgaria ha ripudiato il modello sovietico, perlomeno nel calcio. Dopo lo "scandalo d' estate", le squadre non potranno più essere patrocinate e sostenute da enti e istituzioni militari e ministeriali; semplicemente difenderanno i colori di una città. E' cominciato tutto il 19 giugno. In campo, per la finale di Coppa, Cska e Levski Spartak, due squadre di Sofia "sponsorizzate" rispettivamente da Forze Armate e Ministero degli Interni. Tre espulsi, sei ammoniti, gioco violentissimo: tutto in campo, sugli spalti nessun incidente.

Due giorni dopo, le due squadre sono state radiate dal Politburo del comitato centrale del partito comunista perché i giocatori "avevano violato le più elementari norme di comportamento sociale, degradato la dignità umana e offeso la morale sportiva socialista". Cska e Levski erano ai primi due posti del campionato, ad una giornata dal termine; lo scudetto è stato assegnato al Trakia Plovdiv, terzo classificato.

Ma dietro lo scioglimento delle due squadre bulgare ci sono altri retroscena. Attorno al Levski, negli ultimi tempi, si era consolidata una sorta di "fronda" popolare verso il regime, che si manifestava con espressioni di tifo avulse dalle fasi di una partita e che esplodevano in particolare contro il Cska, la squadra più forte, che secondo la psicologia di massa, rappresentava il "potere". Gli incidenti del 19 giugno sono stati, in pratica, un pretesto colto al volo dal regime comunista per fare un rapido "repulisti" e sbarazzarsi di un problema politico molto fastidioso.


Fonte: La Repubblica




Commenta questa notizia



Notizie

22.10.1985Oggi a Sofia consulto dell’est Gorbaciov si prepara al summit
10.10.1985Turchia: Ozal su Bulgaria, NATO, CEE
10.10.1985Il Patto di Varsavia rilancerà dalla Bulgaria l’offensiva sul disarmo
25.07.1985Proibite in Bulgaria le squadre "militari"
15.05.1985Sofia ammette "in Bulgaria c'é terrorismo"
24.02.1985Sofia scatena i carri armati contro i turchi in rivolta
23.02.1985Persecuzioni dei turchi in Bulgaria molti morti e feriti



Follow Bulgaria-Italia on Twitter  Follow Bulgaria-Italia on YouTube   Follow Bulgaria-Italia on LinkedIn

Ultime Notizie
 

Conoscere la Bulgaria
  Arte e Cultura Città e Località Economia Folklore Informazioni Politica e Governo Società Turismo

Notizie
  Temi Speciali Autori News Feeds (rss) Media bulgari (english)