Home | Notizie | Forum | Club | Cerca 
Subscribe
Share/Save/Bookmark

Bulgaro
     
         Utente: non registrato, entra
  
A Burgas
A Burgas

Pippa Bacca: diario dalla Bulgaria [24/03/2008]

13.04.2008

“Il sogno di percorrere in autostop i paesi che sono stati sconvolti da guerre recenti e non sempre completamente sedate. Il viaggio non sarebbe il normale viaggio di due viaggiatrici ardite, ma il viaggio di due bellissime spose vestite per un matrimonio che forse è già avvenuto o che non avverrà o forse è rappresentato dal viaggio stesso.”

Questo il manifesto di “Spose in Viaggio”, l’iniziativa che doveva portare Pippa Bacca e Silvia Moro ad arrivare a Gerusalemme, dopo essere partite da Milano l’otto marzo scorso. La tragica fine di Pippa, assassinata nei pressi di Istanbul ha interrotto questo viaggio. Ecco come Pippa ha raccontato il loro passaggio in Bulgaria. (Fonte www.erodoto.org)

Eccoci a Burgas.
In data 24 marzo!
Che brave!!!
Domani si riparte per Istanbul, li pausa.
Ma da Sarajevo a qui dove siamo state?

Allora allora:
Siamo partite da Sarajevo dopo una giornata di gelo in cui abbiamo lavato gli abiti e fatto tante cosine accompagante dalle ragazze di Ars Aevi, in particolare da Samra e Amila. Ma nonostante la neve che ha imbiancato la bosnia in poche ore, il giorno dopo e arrivato il sole!!!

Cosi l'autista di Arsa Aevi c'ha accompagnato sino alla strada verso Tuzla e noi ci siamo messe a cercar passaggio sperando in una tintarella, il sole e la neve dovrebbero fare miracoli. A interrompere il nostro solarium e arrivato un simpatico padre di famiglia che abitava a pochi km a sud di Tuzla, ci ha portato dove abitava, ha caricato in macchina due figlie (ce n'era gia una) e ci ha portato sino al confine con la Serbia, facendosi aggratis 50km in + (solo andata).

Dal confine abbiamo poi incontrato un ragazzo che ci ha consegnate dritte in centro a Beograd, dove avevamo appuntamento con Tanja e con Maja. Tanja che ci ha ospitato e un vero angelo, ci ha dato il suo letto ci ha cucinato leccornie e nonostante avesse male ad un piede ci ha accompagnato ovunque noi chiedessimo.

Maja e un artista bravissima, ne sentiremo presto parlare, anzi al presto vi mandero anche il cognome, perche cosi potrete cercare i suoi lavori. Maja lavora con Biljana, un'artista gia molto importante, molto amica di Michelangelo Pistoletto.

Ho potuto lavare i piedi a Jelena e Silvia ha ricevuto un bellissimo intervento da Maja... E pensare che Beograd era cosi minacciosa mentre arrivavamo da sud ovest: Palazzoni di cemento, fabbriche e baraccopoli.

Ripartire e stato facile: il nostro angelo aveva trovato un passaggio per circa 200 km verso Sofija, dei suoi amici andavano in montagna venerdi mattina e ci hanno lasciato in un area di servizio elegante e confortevole: si chiamva Tito ed era piena di immagini di Tito...

Li abbiamo incontrato i primi marpioni del viaggio: Memet e Ondarsh (i nomi li scrivo come li capisco). Ci hanno provato sino al confine della Bulgaria, poi li siamo scese e un sacco di gente ci ha fotografato mentre attraversavamo il confine... e mi sono chiesta, ma se a noi fanno cancellare le foto in cui la dogana s vede in fondo in fondo, lontana lontana, com'e che gli altri ci fotografano li in mezzo mentre mostriamo i documenti e nessuno dice nulla... misteri delle dogane!

Dal confine comunque abbiamo avuto un passaggio da un ragazzo che parlava bene tedesco e ci ha lasciato in una via abbastanza centrale di Sofija.

Li e arrivata la signora angelo. Cercavamo l'ospedale militare e nessuno sapeva dove fosse, la signora si e fermata e ci ha accompagnato sin la. Dove siamo state raccolte da un'altra Maja, e ci ha guidato a casa sua,li ci siamo abbandonate sui suoi divani e ci ha preparato un tea super speziato,nonostante lei considerasse una cosa strana bere un tea senza essere ammalati.

La sera abbiamo scoperto che ci piace molto l'Aperitiv alla Bulgara: Rakja (grappa) e insalate varie.
Maja, che ci ospitava e mamma di Iljana, una giovane ostetrica, che, a differenza delle altre che ho incontrato, ha paura del parto.

Nella tarda mattinata abbiamo raggiunto una ricamatrice, rintracciataci da Elena, dell'istituto italiano di cultura, lei ha applicato due deliziosi fazzoletti ricamati sull'abito di silvia e ci ha offerto una Pita, ceh pero in Bulgaria non si chiama pita, ma... non lo so. Ebbene questa non lo so era molto buona e ancora calda...

Tornate a casa. Riposo e poi... siamo uscite a cena con Maja, Vasco (nostri ospiti) Elena e suo marito e il direttore dell'istituto con un suo amico. Aperitiv e altre cose, alla fine avevamo la panza piena e il direttore non smetteva di dire sconcerie.

Insomma la mattina dopo ci siamo alzate comunque e Maja e Vasco pure e ci hanno portato in un punto di ristoro sulla strada per Burgas. Insomma lungo la strada c'era un agglomerato di baracche che vendevano un po' di tutto, questo sarebbe un punto di ristoro...

Qui senza attendere molto siamo state caricate da due camion che andavano a Burgas, Evgeni e Ivo e ci siamo sparate queste belle 6 ore di camion. Evgeni, che portava me, non parlava altro che bulgaro quindi abbiamo parlato poco, ma Ivo comunicava benissimo anche in Italiano.

Qui a Burgas eravamo attese dalla famiglia di Polina, ci hanno raccattato alla stazione e assegnato un monolocale sopra a casa loro.
Dopo cena Elena, figlia di Fani, sorella di Polina, si e allenata ricamando il mio vestito, chissa se questa sera riuscira a ricamare quello di Silvia...

Oggi sono andata a vedere il mar Nero, che poi e sotto casa.
Domani... Istanbul!!!!!!


Autore: P.M.

Licenza Creative Commons  Il testo di questo articolo Ŕ pubblicato con licenza Creative Commons BY-NC-ND 4.0; in caso di ripubblicazione Ŕ richiesto un link attivo verso questa pagina, citando come fonte "Bulgaria-Italia".




Commenta questa notizia



Notizie

15.04.2008Bulgaria: Bando per la presentazione di progetti secondo il programma operativo ambiente
13.04.2008Bulgaria: si dimette il ministro dell'interno
13.04.2008Conoscere il bilinguismo
13.04.2008Pippa Bacca: diario dalla Bulgaria [24/03/2008]
11.04.2008UE: Corridoio VIII, a Bari vertice su infrastrutture stradali
10.04.2008Le terre di Orfeo
10.04.2008Azzano Decimo - Il sindaco: niente reddito di cittadinanza per extracomunitari, bulgari e rumeni



Follow Bulgaria-Italia on Twitter  Follow Bulgaria-Italia on YouTube   Follow Bulgaria-Italia on LinkedIn

Ultime Notizie
 

Conoscere la Bulgaria
  Arte e Cultura CittÓ e LocalitÓ Economia Folklore Informazioni Politica e Governo SocietÓ Turismo

Notizie
  Temi Speciali Autori News Feeds (rss) Media bulgari (english)