Home | Notizie | Forum | Club | Cerca 
Subscribe
Share/Save/Bookmark

Bulgaro
     
         Utente: non registrato, entra
  
Schengen si allarga: libera circolazione delle persone

31.03.2008 - Bruxelles

L'onda di Schengen prosegue inarrestabile e da domenica 30 marzo l'area di libero transito ha investito anche gli aeroporti di nove paesi membri entrati a far parte nel 2004 della famiglia europea. Con la fine dei controlli interni di terra e mare lo scorso Natale, la nuova area Schengen include oggi 24 paesi. Il Parlamento europeo ha dato il via libera lo scorso novembre.

I nuovi confini dell'Europa

Pronti a partire in aereo senza formalità doganali? Le nuove destinazioni includono Repubblica Ceca, Ungheria, Slovacchia, Slovenia, Estonia, Lettonia, Lituania, Polonia e Malta. Si tratta di quasi tutti i paesi entrati a far parte nel 2004 dell'Unione europea, in seguito all'allargamento. Cipro dovrà attendere ancora fino al 2009 per diventare membro del club a dodici stelle, mentre Romania e Bulgaria, paesi Ue dal 2007, dovrebbero unirsi dopo il 2011.

L'accordo di novembre

Salgono dunque a 24 gli Stati "passport free", 22 Ue e due extra-Ue, la Norvegia e l'Islanda. Risale allo scorso novembre la decisione dei ministri europei di estendere la zona interna libera da confini. L'Europarlamento ha immediatamente espresso il suo consenso adottando la relazione del deputato portoghese Carlo Coehlo del gruppo del partito popolare europei e democratici europei (PPE-DE). Con le nuove norme dallo scorso 21 dicembre sono cessati i controlli ai confini di terra e mare; la stessa sorte toccherà dal 30 marzo anche ai confini aerei.

Schengen e dintorni…

Risale al 14 giugno 1985 la nascita del primo nucleo di paesi "senza passaporti". L'accordo, firmato in una cittadina del Lussemburgo chiamata Schengen, includeva in un primo tempo Francia, Germania, Belgio, Olanda e Lussemburgo, e stabiliva l'abolizione su base intergovernamentale dei controlli alle frontiere comuni, oltre all'introduzione della libertà di movimento all'interno della cosiddetta "area Schengen".

In parallelo, sono state adottate nuove misure per rafforzare i controlli e la sicurezza alle frontiere esterne, è stata garantita una maggiore cooperazione fra le autorità amministrative, finanziarie, giudiziarie e di polizia dei diversi paesi, è stata decisa una politica comune dei visti ed è stato creato il sistema informativo di Schengen (SIS).


Fonte: Parlamento Europeo


Per approfondire: Notizie di Economia



Commenta questa notizia



Notizie

04.04.2008Bulgaria: mozione sfiducia contro governo, copre criminalità
04.04.2008La Nato suggella l'impegno a lungo termine per l'Afghanistan
31.03.2008Svolta la prima visita di studio in Italia del Twinning Bulgaria
31.03.2008Schengen si allarga: libera circolazione delle persone
31.03.2008Al Goldoni il carnevale mondiale per bambini e giovani
31.03.2008Accordo ICE - società Dante Alighieri per l’insegnamento dell’italiano nei Balcani
28.03.2008Bulgaria: primo bando per la presentazione di progetti secondo il programma operativo ambiente



Follow Bulgaria-Italia on Twitter  Follow Bulgaria-Italia on YouTube   Follow Bulgaria-Italia on LinkedIn

Ultime Notizie
 

Conoscere la Bulgaria
  Arte e Cultura Città e Località Economia Folklore Informazioni Politica e Governo Società Turismo

Notizie
  Temi Speciali Autori News Feeds (rss) Media bulgari (english)