Home | Notizie | Forum | Club | Cerca 
Subscribe
Share/Save/Bookmark

Bulgaro
     
         Utente: non registrato, entra
  
Gli stranieri in Italia sono 3 milioni: boom di arrivi dall'Europa dell'est

02.10.2007 - Roma

Al gennaio 2007 gli stranieri residenti in Italia erano 2.938.922 (1.473.073 maschi e 1.465.849 femmine), con un vistoso aumento del 10,1% rispetto ad un anno prima. Lo rende noto l'Istat, secondo cui risultano ancora "in forte crescita" i cittadini stranieri residenti provenienti dall'Europa centro-orientale: complessivamente l'incremento rispetto al 1.1.2004 e' del 48,8%.

Rispetto all'anno precedente l'incremento è più contenuto anche a causa dell'uscita da questa area geografica di Romania (+92,5%) e Bulgaria (+73,8%). Se si considerassero ancora in questo gruppo Romania e Bulgaria, paesi neocomunitari, l'incremento sarebbe ancora maggiore, pari al 60,1%.

Alcune cittadinanze mostrano incrementi straordinari: gli ucraini sono passati in tre anni da meno di 58 mila unita' a 120 mila, i rumeni da 178 mila a 342 mila, i polacchi da 40 mila a 72 mila e gli albanesi da 270 mila a 376 mila. Anche i cittadini dell'Asia orientale continuano a far registrare aumenti consistenti, in particolare i cinesi, cresciuti da 87 mila a 145 mila unità.

Più nascite

La crescita della popolazione straniera residente nel nostro paese - rileva l'Istat - è dovuta, anche nel 2006, all'aumento dei nati di cittadinanza straniera (figli di genitori residenti in Italia, entrambi stranieri): il saldo naturale (differenza tra nascite e decessi) risulta in attivo per 54.318 unità. Nel 2006 i bambini nati da genitori stranieri sono stati 57.765 (+11,1% rispetto all'anno precedente), dato che corrisponde al 10,3% del totale dei nati in Italia.

Nel complesso l'aumento della popolazione straniera contribuisce alla crescita della popolazione residente in Italia - che nel corso del 2006 è passata da 58.751.711 a 59.131.287 unità - per circa il 70,7%. L'incidenza percentuale degli stranieri sulla popolazione complessiva, che all'inizio dell'anno 2006 era del 4,5%, raggiunge cosi' alla fine dello stesso anno quota 5,0%.

Dove

L'insediamento della popolazione straniera nel nostro paese è concentrato prevalentemente nelle regioni del Centro-Nord; nel Mezzogiorno risiede soltanto l'11,6% della popolazione straniera, la parte restante è suddivisa fra il Nord-Ovest (36,3%), il Nord-Est (27,3%) e il Centro (24,8%). Un quarto degli stranieri residenti in Italia (il 24,8%) e' in Lombardia e - in particolare - nella provincia di Milano dove si concentra il 10,8% del totale degli stranieri residenti in Italia.

In Europa

I dati pubblicati dall'Istat collocano l'Italia tra i paesi europei con una presenza straniera relativamente contenuta rispetto alla popolazione complessiva: al 1.1.2006 in Germania i residenti di cittadinanza stra-niera sono l'8,8%; in Spagna e nel Regno Unito rispettivamente il 6,2% ed il 5,2% del totale dei residenti. In Francia, già al Censimento del 1999, la quota degli stranieri era pari al 5,9% della popolazione complessiva .


Fonte: RaiNews24




Commenta questa notizia



Notizie

09.10.2007Bulgaria: ministro lavoro, presupposti per ôrientro cervelliö
04.10.2007E' troppo tardi per la "lustracija"
03.10.2007Bulgaria: approvati dalla commissione europea tre dei sette programmi operativi
02.10.2007Gli stranieri in Italia sono 3 milioni: boom di arrivi dall'Europa dell'est
30.09.2007Recensione della "Antologia del Racconto Bulgaro" a cura di G.Dell'Agata (R.Adinolfi)
30.09.2007Rom: TV in Bulgaria e teatro in Russia
30.09.2007Recensione di "Romanzo Naturale" di G.Gospodinov (A.Catalano)



Follow Bulgaria-Italia on Twitter  Follow Bulgaria-Italia on YouTube   Follow Bulgaria-Italia on LinkedIn

Ultime Notizie
 

Conoscere la Bulgaria
  Arte e Cultura CittÓ e LocalitÓ Economia Folklore Informazioni Politica e Governo SocietÓ Turismo

Notizie
  Temi Speciali Autori News Feeds (rss) Media bulgari (english)