Home | Notizie | Forum | Club | Cerca 
Subscribe
Share/Save/Bookmark

Bulgaro
     
         Utente: non registrato, entra
  
I commissari di Bulgaria e Romania promossi al "test" del Parlamento europeo

28.11.2006 - Strasburgo

E' nelle mani del Parlamento europeo, con un semplice sì o no, il destino professionale e forse politico di Meglena Kuneva e Leonard Orban, i due commissari designati di Bulgaria e Romania. Ieri, in occasione di un'audizione straordinaria organizzata dalle commissioni parlamentari, i due commissari candidati hanno fatto dichiarazioni e risposto a una serie di domande, in cerca della loro definitiva investitura.

Il prossimo dicembre, in occasione della sessione plenaria di fine anno, il Parlamento europeo si esprimerà infatti nel consueto voto di fiducia.

Leonard Orban, il commissario candidato per la Romania, a cui andrebbe il portafoglio del multilinguismo, ha risposto alle domande dei deputati delle commissioni parlamentari cultura ed educazione e affari costituzionali.

A sua volta, Il commissario candidato bulgaro Meglena Kuneva, a cui spetterebbe il portafoglio della protezione dei consumatori, ha risposto alle domande delle commissioni parlamentari per il mercato interno, l'ambiente e giuridica.

Leonard Orban, commissario candidato per la Romania

Se confermato, Leonard Orban, sarà responsabile del multilinguismo e del dialogo interculturale. I deputati europei lo hanno sollecitato su diversi temi in relazione al suo futuro mandato, in particolare sul multilinguismo all'interno delle Istituzioni europee e sulle risorse per traduzione e interpretariato. Si è parlato anche di cooperazione interculturale, lingue minoritarie e limitazione del portafoglio.

Orban, che sarà a capo di un settore che impiega oltre 3.400 funzionari, considera unica la sua cartella, sia politicamente che a livello di gestione. Per lui, il multilinguismo è basilare all'interno delle Istituzioni europee, "l"inglese non basta", ha affermato.

Per Orban, "l'Unione europea ha bisogno di diversità e il multilinguismo le dà un'Identità". E ancora, "il multilinguismo è utile per il commercio e la competitività, un buon contributo alla realizzazione dell'agenda di Lisbona. Orban ha chiari i due obiettivi che perseguirà qualora confermato: la qualità delle traduzioni, dell'interpretariato e delle pubblicazioni, per ottenere una sempre migliore comunicazione, sia all'Interno dell'Unione europea (Ue) che con i cittadini, e limitare i costi del multilinguismo, riportandoli a un livello accettabile.

Il futuro commissario rumeno ha dichiarato che si impegnerà a stabilire un dialogo con le minoranze e promuoverà l'apprendimento delle lingue nelle scuole.

Meglena Kuneva, commissario designato per la Bulgaria

Molte le domande degli eurodeputati, sia personali che relative al suo probabile futuro incarico, in particolare sull'abilità di integrarsi nel già formato collegio dei commissari, sul limitato bilancio a disposizione e sui "solo" due anni e mezzo di mandato a disposizione. Altre domande hanno riguardato la protezione dei consumatori nei nuovi Stati membri e il credito al consumatore.

Per la signora Kuneva, che ha definito "importante", dove possibile, una massima armonizazione delle legislazione nazionale nel campo della protezione dei consumatori, è "vitale" il ruolo della ricerca. Impegno anche per raggiungere una migliore comunicazione e un dialogo nella protezione dei consumatori.

Kuveva ha inoltre promesso di istituire un fil rouge sostanziale con i consumatori e le organizzazioni che rappresentano i loro interessi e rafforzare la comunicazione con il Parlamento europeo e i governi nazionali.

Il ruolo centrale del Parlamento europeo nell'investitura

Prima che il commissario, incaricato dal Consiglio, possa iniziare il suo mandato, necessita del benestare del Parlamento europeo. Sebbene il parere del Parlamento non sia legalmente vincolante, va infatti al di là della semplice formalità.

Nel 2004, ad esempio, i due commissari designati Rocco Buttiglione e l'ungherese Ingrida Udre, candidati rispettivamente ai portafogli della giustizia e dell'energia, erano stati costretti a dimettersi per evitare l'annunciato voto di sfiducia del Parlamento europeo, in seguito alle controverse audizioni, in particolare sul tema dell'omosessualità e i diritti delle donne, da una parte, e le accuse di irregolarità sul finanziamento al partito, dall'altra.

Il commissario ungherese successivamente prescelto, László Kovács, considerato a sua volta inadatto professionalmente a gestire un portafoglio in campo energetico, era stato "spostato" alle tasse e unione doganale.

Leader dei gruppi politici favorevoli

La Conferenza dei presidenti ha giudicato positivamente le audizioni dei due commissari candidati, in un incontro tenutosi ieri in Parlamento europeo. Chieste, comunque, delucidazioni sul portafoglio del rumeno Orban. La Conferenza dei presidenti ha, inoltre, confermato la data del voto definitivo per l'investitura dei due commissari, martedì 12 dicembre.

I prossimi passi...

Una volta che il Parlamento europeo avrà votato favorevolmente, spetterà al Consiglio la nomina ufficiale. A questo punto, i commissari dovranno prestare giuramento dinanzi la Corte europea di giustizia.

Va precisato che il voto del Parlamento europeo riguarderà solamente la nomina dei due nuovi commissari, non l'intera squadra dei 27 commissari, come di regola avviene all'inizio del mandato di cinque anni. A loro volta, i due nuovi commissari termineranno il mandato nell'ottobre del 2009, assieme agli altri colleghi già in carica dal 2004.
 


Fonte: Parlamento Europeo




Commenta questa notizia



Notizie

04.12.2006Aspettando una nuova legge sull'immigrazione
03.12.2006I bulgari sono diventati brasiliani
01.12.2006''Natura 2000'', lobby contro
28.11.2006I commissari di Bulgaria e Romania promossi al "test" del Parlamento europeo
27.11.2006Fragile Sofia
26.11.2006Numerosi appuntamenti dedicati alla Bulgaria dal 29/11 al 04/12/2006
24.11.2006Ue: allargamento, conclusa ratifica per Bulgaria e Romania



Follow Bulgaria-Italia on Twitter  Follow Bulgaria-Italia on YouTube   Follow Bulgaria-Italia on LinkedIn

Ultime Notizie
 

Conoscere la Bulgaria
  Arte e Cultura Città e Località Economia Folklore Informazioni Politica e Governo Società Turismo

Notizie
  Temi Speciali Autori News Feeds (rss) Media bulgari (english)