Home | Notizie | Forum | Club | Cerca 
Subscribe
Share/Save/Bookmark

Bulgaro
     
         Utente: non registrato, entra
  
Bulgaria: stampa denuncia grave incidente centrale nucleare

11.10.2006 - Sofia

La centrale nucleare di Kozlodui, nei pressi del Danubio, nella Bulgaria settentrionale, é scampata a una grande avaria, secondo quanto annuncia oggi in prima pagina il quotidiano indipendente di Sofia “Adesso” (“Segà” in bulgaro). Secondo la testata, la direzione della centrale ha cercato di nascondere l incidente accaduto il 7 ottobre scorso e poi di minimizzarlo in un rapporto inviato all Agenzia Nazionale dell Energia Atomica (Anea). “Adesso” riporta le parole del direttore dell Anea, Serguei Tzocev, secondo il quale “l’incidente, stando alle norme internazionali, sarebbe stato di alto livello di gravita”', ma aggiunge che il manager non ha fornito altri dettagli. Secondo il giornale le autorità stanno elaborando un rapporto sull'accaduto, che tuttavia non sarà pronto prima di un mese.

L'Agenzia internazioonale sull'energia atomica (Aiea), che ha sede a Vienna, ha riferito di non aver avuto alcuna comunicazione in merito all'incidente. In base alla ricostruzione fatta dal giornale di Sofia, sabato scorso, durante un ispezione di routine, nella zona della centrale, in cui é collocato il reattore VI, é stato intercettato uno sfondo radioattivo di venti volte più alto di quello ammissibile. Dopo l’allarme e le prime indagini degli esperti, é stata individuata una fuoriuscita di sostanze radioattive da una tubazione ad alta pressione. “Purtroppo é impossibile verificare con precisione quando é avvenuto il guasto”, ha ammesso il direttore della centrale nucleare, Ivan Ghenov.

L’ultima ispezione in quel settore era avvenuta 12 giorni prima e non aveva riscontrato anomalie. La direzione della centrale ha informato l’Anea dell’incidente soltanto due giorni dopo, la sera di lunedì scorso. Nel suo rapporto é detto che non si tratta di un incidente vero e proprio e che la gravità dell’accaduto sarebbe di “livello zero”. Ivan Ghenov ha anche annunciato che il tratto guasto della tubazione, lungo una ventina di metri, é stato già riparato e che nessuno del personale della centrale non é rimasto contaminato dalla fuoriuscita radioattiva. “Per fortuna ha detto invece il direttore dell’Anea, Serguei Tzocev - la perdita di sostanze radioattive non é uscita fuori dal capannone del reattore facendo scongiurare così una grande avaria” dalle conseguenze imprevedibili.

Nella centrale nucleare di Kozlodui, grazie alla quale la Bulgaria é diventata il più grande esportatore di energia elettrica nella Penisola balcanica, ci sono sei reattori nucleari di costruzione sovietica. I reattori I e II, ritenuti obsoleti, sono già stati definitivamente chiusi il 31 dicembre 2002. I reattori III e IV, che rispondono a tutti gli standard moderni e possono rimanere in funzione per altri anni ancora, verranno chiusi anticipatamente entro la fine dell’anno su richiesta della Commissione europea come condizione per l’ingresso del Paese balcanico nell’Ue previsto per il primo gennaio 2007. Rimarranno in funzione nei prossimi anni soltanto i piccoli reattori V e VI, moderni ma meno potenti, che, secondo le stime degli esperti, riusciranno appena a coprire i fabbisogni nazionali di energia elettrica.

C'è stato recentemente un altro caso di preoccupazione per la centrale di Kozlodui, in occasione dell’enorme chiazza (lunga oltre 60 chilometri e larga 300 metri) di prodotti petroliferi (prevalentemente nafta), che la settimana scorsa, provenente dal tratto serbo del Danubio, ha inquinato la zona bulgara del fiume. La Protezione civile bulgara ha dovuto prendere tutte le misure necessarie per impedire la penetrazione di inquinanti nei canali che portano acqua dal Danubio al sistema di raffreddamento della centrale nucleare di Kozlodui. La presenza di nafta poteva essere pericolosa a causa della alte temperature che raggiunge l'acqua che circola nelle tubazioni di raffreddamento disposte intorno ai reattori nucleari.


Fonte: ANSA


Per approfondire: Notizie di Economia



Commenta questa notizia



Notizie

13.10.2006Bulgaria: illustrate le linee di sviluppo del gruppo Italcementi con nuovi investimenti
12.10.2006Record di visitatori per "Centrali Aperte" in Bulgaria
11.10.2006UE-27: cosa cambia per i cittadini bulgari
11.10.2006Bulgaria: stampa denuncia grave incidente centrale nucleare
09.10.2006Potrą restare in Italia l’immigrato che denuncia il lavoro in nero
09.10.2006Bulgaria: progetti energetici locali di aziende italiane
08.10.2006Sordevolo: lavoro, tradizione e soddisfazioni



Follow Bulgaria-Italia on Twitter  Follow Bulgaria-Italia on YouTube   Follow Bulgaria-Italia on LinkedIn

Ultime Notizie
 

Conoscere la Bulgaria
  Arte e Cultura Cittą e Localitą Economia Folklore Informazioni Politica e Governo Societą Turismo

Notizie
  Temi Speciali Autori News Feeds (rss) Media bulgari (english)