Home | Notizie | Forum | Club | Cerca 
Subscribe
Share/Save/Bookmark

Bulgaro
     
         Utente: non registrato, entra
  
Bimbi schiavi: arresti in Bulgaria

30.05.2006 - Sofia

In una operazione congiunta tra i servizi speciali italiani e bulgari, sono state arrestate in Bulgaria 30 persone, mentre nove dei ricercati sono ancora latitanti. Lo ha reso noto oggi a Sofia il ministro dell'Interno Rumen Petkov dopo l'incontro con il colonnello Lorenzo Lebini, ufficiale di collegamento Interpol presso l'Ambasciata d'Italia in Bulgaria. “Le forze di polizia bulgara ci hanno offerto la massima collaborazione che é stata molto apprezzata”, ha dichiarato all'Ansa il colonnello Lebini. L'operazione si é svolta nell'ambito di un'indagine durata tre anni e condotta dal Ros dei Carabinieri con il coordinamento della Direzione distrettuale antimafia di Trieste.

Il risultato é stato l'avere sgominato un'organizzazione criminale con base in Bulgaria, ma che aveva come teatro d'azione il Nordest d'Italia. A capo di tutto vi sarebbe stato un gruppo, quantificato in 116 persone indagate per ipotesi di reato di associazione per delinquere finalizzata alla riduzione in schiavitù, all'immigrazione clandestina, al traffico internazionale di stupefacenti e di valuta. Il gruppo criminale “affittava” bambini, dall'età tra i nove e i 12 anni, da famiglie nomadi o poverissime della Bulgaria del Nord, soprattutto nella zona della città di Pleven.

I bambini venivano fatti arrivare clandestinamente in Italia e addestrati a compiere piccoli furti o scippi, ovvero quei reati che raramente vengono denunciati dalle vittime. I ricavati, sommati, andavano ad arricchire l'organizzazione che, nel Paese balcanico, si nutriva di questa schiavitù minorile per alimentare altri traffici, come quello della droga o della prostituzione infantile.

“L'operazione si é conclusa ha aggiunto il colonnello Lebini - ma bisogna vedere adesso se le persone arrestate collaboreranno o meno con la giustizia, e non é escluso che ci siano ulteriori sviluppi di questa indagine”. “Si tratta di un grande successo che dimostra l'ottima cooperazione a livello investigativo tra Italia e Bulgaria”, ha da parte sua commentato l'Ambasciatore italiano Gian Battista Campagnola. Il Procuratore nazionale della Bulgaria, Boris Velcev, ha precisato che le persone arrestate in Bulgaria saranno estradate in Italia. Ciò succederà, ha precisato Velcev, per la prima volta grazie ai recenti emendamenti della Costituzione bulgara in vista dell'adesione all'Ue, che prevedono la possibilità di estradare cittadini bulgari in altri paesi dell'Unione dove abbiano commesso reati.


Fonte: ANSA




Commenta questa notizia



Notizie

05.06.2006Bulgaria: impegno a smantellare due vecchi reattori nucleari
01.06.2006Bulgaria: speranza per i bambini sfruttati
01.06.2006Bulgaria: riaprire le case di tolleranza?
30.05.2006Bimbi schiavi: arresti in Bulgaria
29.05.2006Bimbi schiavi: 41 arresti tra Italia e altri Paesi europei
29.05.2006Moni Ovadia, l’irresistibile genio
29.05.2006Dalla Bulgaria con amore



Follow Bulgaria-Italia on Twitter  Follow Bulgaria-Italia on YouTube   Follow Bulgaria-Italia on LinkedIn

Ultime Notizie
 

Conoscere la Bulgaria
  Arte e Cultura Città e Località Economia Folklore Informazioni Politica e Governo Società Turismo

Notizie
  Temi Speciali Autori News Feeds (rss) Media bulgari (english)