Home | Notizie | Forum | Club | Cerca 
Subscribe
Share/Save/Bookmark

Bulgaro
     
         Utente: non registrato, entra
  
Bulgaria: per BERS la priorità sono le infrastrutture

10.02.2006 - Sofia

Il clima d’affari in Bulgaria é migliorato significativamente negli ultimi anni, ma ci saranno parecchie sfide da affrontare se il Paese vuole attrarre maggiori volumi d’investimenti esteri diretti, ha annunciato la BERS nella sua ultima strategia, pubblicata ieri sul portale www.ebrd.com.

Le imprese locali continuano a sentire la necessità di investimenti significativi per poter diventare più competitive, in vista della futura adesione del Paese all’UE. La stabile struttura macroeconomica, con una crescita del PIL pari al 5,5% nel 2005, ed il minore ruolo che lo Stato svolge nell’economia, hanno contribuito ad attrarre l’interesse degli investitori verso il Paese, ma il sistema giudiziario e la pubblica amministrazione necessitano di ulteriori riforme. Visto che i grandi progetti di privatizzazione sono quasi completati, gli sforzi devono essere rivolti prevalentemente all’attrazione di ulteriori investimenti greenfield, raccomanda la Banca.

Altre sfide chiave per il Paese sono: lo sviluppo dell’infrastruttura fisica, con particolare riguardo ai servizi municipali e ai collegamenti interurbani del trasporto, l’efficienza dei settori industriali, l'efficienza energetica e il miglioramento della capacità di assorbimento dei fondi UE. La BERS, che per 14 anni ha supportato il processo di transizione della Bulgaria, é il maggiore investitore singolo nel Paese, avendo investito oltre € 1,3 miliardi in 93 progetti.

John Chomel-Doe, direttore della BERS per la Bulgaria, ha dichiarato che il Paese é stato e continua ad essere un partner importante per la Banca. Per aiutare il Paese ad affrontare alcune delle sfide indicate nella strategia, la BERS prevede di sostenere le imprese, sia di proprietà straniera che locali, allargando la gamma degli strumenti finanziari della Banca (finanziamenti di rischio e prestiti in valuta locale).

La Banca continuerà il suo programma "Business Advisory Services - TurnAround Management programme" che aiuta gli operatori locali a diventare competitivi e pronti per l’adesione all’UE. Necessario anche sostenere il settore delle infrastrutture: la BERS estenderà i finanziamenti ai comuni fuori Sofia, specialmente per progetti relativi ai trasporti urbani, RSU, servizi di teleriscaldamento e rete idrica e fognaria.

La Banca sosterrà anche gli investimenti nel settore pubblico (aeroporti, porti marini, settore ferroviario e stradale). Altro punto cardine: sostenere il settore dell’energia e dell’efficienza energetica: la Banca continuerà a investire, insieme al settore privato, in centrali termoelettriche e società di distribuzione e a collaborare con le banche per aiutare la promozione di progetti di efficienza energetica.


Fonte: ICE


Per approfondire: Notizie di Economia



Commenta questa notizia



Notizie

13.02.2006Balcani, anche griffes italiane nello sfruttamento del lavoro
11.02.2006Firenze: inaugurata targa in memoria di Konstantin Velichkov
10.02.2006La Banca Mondiale favorevole all’adesione della Bulgaria alla UE nel 2007
10.02.2006Bulgaria: per BERS la priorità sono le infrastrutture
06.02.2006Proibizionismo bulgaro
06.02.2006Bulgaria: arrestato presidente Croce Rossa, frodi e abusi
03.02.2006Bulgaria: pubblicato il secondo rapporto "convergenza e fondi europei"



Follow Bulgaria-Italia on Twitter  Follow Bulgaria-Italia on YouTube   Follow Bulgaria-Italia on LinkedIn

Ultime Notizie
 

Conoscere la Bulgaria
  Arte e Cultura Città e Località Economia Folklore Informazioni Politica e Governo Società Turismo

Notizie
  Temi Speciali Autori News Feeds (rss) Media bulgari (english)