Home | Notizie | Forum | Club | Cerca 
Subscribe
Share/Save/Bookmark

Bulgaro
     
         Utente: non registrato, entra
  
Il 9 Settembre visto dai giovani della sinistra bulgara

19.09.2005 - Sofia


La "Bratskata Mogila" a Sofia

Migliaia di bulgari hanno partecipato alle manifestazioni che si sono svolte nelle principali città del Paese per ricordare il 61-esimo anniversario del 9 settembre 1944, giorno della caduta del regime monarchico-fascista alleato della Germania nazista. All'inizio di settembre del 1944 mentre l'Armata Rossa entrava in Bulgaria attraversando la frontiera settentrionale e le truppe naziste in fuga dalla Grecia si ritiravano frettolosamente, i partigiani scendevano dalle montagne verso le città prendendone il controllo e liberando i prigionieri politici. Il nuovo governo del Fronte Patriottico, una coalizione di partiti antifascisti, si insediava a Sofia ristabilendo le libertà democratiche ed abolendo le leggi razziali antiebraiche in vigore dal 1941. La Bulgaria passava dalla parte degli Alleati, e l'esercito bulgaro partecipava, assieme all'Armata Rossa e ai partigiani di Tito alla liberazione della Jugoslavia, dell'Ungheria e dell'Austria.

Dal 1990 il 9 settembre non è più festa nazionale, ma puntualmente il Partito Socialista Bulgaro (BSP) e l'Unione Antifascista Bulgara (BAS), organizzano manifestazioni che si tengono abitualmente nei luoghi dove sono stati eretti i monumenti a ricordo dei partigiani e dei soldati bulgari e sovietici che combatterono contro i nazifascisti.

Le dichiarazioni dei politici

Nello stesso giorno gli esponenti dei partiti della destra - Unione delle Forze Democratiche (SDS) e Democratiche per la Bulgaria Forte (DSB), oppositori del neo costituito governo BSP-NDSV-DPS - hanno colto l'occasione per ricordare le vittime del regime comunista.

Filip Dimitrov (SDS), già primo ministro nel periodo 1991-92, ha dichiarato in Parlamento che "durante il precedente regime sono stati uccise più di 30 mila persone, che alla gente è stata imposta con la forza la politica del Partito e sono state fatte prove di pulizia etnica."

Secondo Vesselin Metodiev (DSB) "il 9 settembre in una maniera tremenda sono stati liquidati i politici bulgari e che fra di loro ci sono state persone che sedevano sugli stessi banchi dell'Assemblea Nazionale. Non dobbiamo cercare l'unità ad ogni costo, la medicina della democrazia si chiama opposizione."

Per la Coalizione per la Bulgaria, l'alleanza guidata dai socialisti, "il 9 settembre é invece cominciata una speranza. Gli annali della storia non hanno segnato solo la liberazione dei prigionieri politici ed i partigiani sorridenti, ma anche la gioia di un popolo che partecipava ad un cambiamento storico importante."

In un editoriale pubblicato sulla prima pagina di "Duma", il quotidiano vicino ai socialisti, Borislav Naumov, ha scritto che "un proverbio dell'est insegna che le persone senza passato sono come gli alberi senza radici e la persona intelligente di volge all'indietro per cercare la saggezza, mentre lo stupido corre finché ha fiato, perché il passato è come un'ombra che lo insegue." Nell'articolo si sostiene che nonostante anni fa l'allora sindaco di Sofia Janchulev (SDS, ndr) abbia fatto distruggere con le ruspe il viale che conduceva alla "Bratskata Mogila" (il monumento commemorativo della Resistenza, ndr), ogni 9 settembre questo viale rivive sotto i piedi della moltitudine che puntualmente lo percorre.



La manifestazione di Sofia: a colloquio con alcuni giovani partecipanti

A Sofia la manifestazione ha avuto luogo presso il citato monumento "Bratskata Mogila", dedicato alle vittime della lotta antifascista. Sono convenute alcune migliaia di persone, per la maggior parte anziane: tra di essi i superstiti della lotta partigiana e della guerra patriottica, come viene chiamata qui la partecipazione bulgara alla liberazione dell'Europa sud-orientale, avvenuta tra l'ottobre 1944 ed il maggio 1945.

Tra le molte teste grigie abbiamo notato alcuni gruppi di giovani, con i quali abbiamo conversato per conoscere la loro opinione sul 9 settembre, e su altri temi dell'attualità politica alla luce del ritorno della sinistra bulgara al governo.

Per Zvetomir, 20-enne, del movimento "23 settembre", un'organizzazione giovanile indipendente dai partiti che si autodefinisce "movimento di resistenza", "il 9 settembre rappresenta una data simbolo dell'unione della classe lavoratrice ed è il momento in cui il popolo ha preso coscienza del proprio ruolo e delle proprie possibilità." Durante il regime comunista "sono stati fatti degli errori ma non troppo eclatanti, poiché la gente aveva un buon livello di vita, a differenza di quello che accade oggi." Zvetomir come esempio, cita il caso delle "migliaia di ammalati di cancro che sono lasciati a se stessi, perché lo Stato non riesce a fornire loro gratuitamente le medicine indispensabili per curarsi."

"Ma perché la gente non reagisce, ed accetta questa situazione?" "Purtroppo " - ha proseguito - "i parlamentari passano da un gruppo all'altro pur di mantenere la loro poltrona, dove siedono per il proprio interesse e non per quello del popolo. Esiste un chiaro conflitto di interessi tra i politici che hanno interessi economici ed il loro ruolo istituzionale."

"Perché i bulgari non sono andati a votare in massa per cambiare le cose?" Secondo Zvetomir "sono profondamente delusi in quanto accaduto negli ultimi 15 anni, durante i quali hanno avuto la possibilità di governare tutte è tre i poli della politica bulgara, e nessuno di essi è riuscito ad ottenere la fiducia del popolo."

E' stata poi la volta di Nikolaj, 19 anni, membro della Gioventù Socialista Bulgara, l'organizzazione giovanile del BSP. Per lui il 9 settembre è stato "un grande giorno per la Bulgaria, che purtroppo negli ultimi 15 anni non è stato celebrato. I partigiani bulgari ed i soldati russi sono gli eroi a cui si deve la liberazione della Bulgaria dal nazifascismo." Secondo Nikolaj, che alla caduta del regime aveva appena 4 anni, il bilancio dell'amministrazione comunista del paese è stato complessivamente positivo.

Abbiamo chiesto come si organizzano i giovani della sinistra bulgara. "Dopo il 10 novembre 1989, il vecchio Komsomol è stato trasformato nella Gioventù Socialista Bulgara (BSM) che tutt'ora attiva. Ogni anno il 2 agosto si festeggia presso il monte Buzludzha, l'anniversario della fondazione del Partito Socialista Bulgaro, ad opera di Dimitar Blagoev e di altri esponenti che rappresentavano l'elite intellettuale della Bulgaria di quel periodo. Questo anno all'appuntamento si sono presentare circa 5.000 persone per festeggiare il 114-esimo anniversario."

Alla domanda se si sente fiducioso nel cambiamento con il nuovo governo guidato da Sergei Stanishev, Nicolaj ha risposto di essere "sicuro che i cambiamenti saranno positivi perché Sergej Stanishev è una persona giovane e ha delle buone idee." Abbiamo obiettato che il nuovo governo è una coalizione di tre partiti piuttosto eterogenei, e quindi questo potrebbe essere d'ostacolo alla realizzazione dei cambiamenti attesi. Nikolaj ci ha risposto di ritenere che "questo non potrà succedere perché il BSP ha la maggioranza e i suoi ministri sono posizionati nei posti strategici."

L'acquisto di un libretto con i testi delle canzoni partigiane, è stata l'occasione per dialogare con la ragazza che si occupava del banchetto con il materiale informativo e propagandistico. Le abbiamo chiesto come mai ci fossero così tanti anziani e solo pochi giovani. Ha esordito dicendo che "noi non siamo veterani", però ben presto ha ammesso che tra i giovani si conosce poco la storia. Parlando della situazione politica ha espresso la sua preoccupazione per il fenomeno "Ataka". A suo avviso la richiesta di chiusura della centrale atomica di Kozlodui, da parte della Unione Europea, alla quale "Ataka" si è fortemente opposta, ha portato via voti anche ai socialisti. Tuttavia il maggiore pericolo è l'odio etnico che Volen Siderov, il leader di "Ataka" fomenta contro i turchi e i rom. Quanto alla sua percezione della situazione economica, la ragazza ci ha spiegato che molti dei presenti si informavano dl prezzo di qualche pubblicazione (1 - 2 leva, pari a 0,50 - 1,00€) ma poi rinunciavano all'acquisto.

E questa è una chiave di lettura sul perché molti anziani hanno partecipato alla manifestazione. Non è solo il ricordo della lotta antifascista, ma anche la nostalgia per il sistema socialista che dal loro punto di vista garantiva un tenore di vita non elevato ma dignitoso, mentre le misere pensioni di oggi rendono beni e servizi di prima necessità difficilmente accessibili.

La rivoluzione continua

Nel frattempo dalla tribuna sono intervenuti i relatori. Il più giovane tra essi, Ivan Takov, 27 anni, dirigente del BSP di Sofia, ha detto: "Mi sento in imbarazzo quando devo parlare davanti a tante persone mature che molto hanno sofferto. Questo posto, dove oggi sono riunite più generazioni, è pieno di simboli storici. Su questo piccolo spazio sacro - Bratskata mogila - il passato, il presente e il futuro vivono insieme!"

"Laggiù, all'inizio del Parco della libertà, ci guardano i giovani e temerari rivoluzionari, quelli che hanno realizzato i propri ideali. Sono morti per la rivoluzione. I volti della rivoluzione, scolpiti dagli scultori, sono eternamente giovani. Sognatori!"

"Oggi vedo qui i superstiti, le persone che sono sopravvissute agli eventi di 61 anni fa. Sento imbarazzo, sento rispetto per le medaglie che ornano i vostri petti dignitosi… E penso, cosa è più terribile: morire per la rivoluzione o sopravvivere ad essa? Perché gli eroi - i superstiti, perché i vincitori oggi sono persone vestite poveramente, mentre le medaglie pendono in maniera triste e umiliante sui loro petti stanchi."

"Mi chiedo anche perché i vinti oggi si comportino da eroi. Addirittura ci governano. E si fanno beffe dei veri eroi. Perché il 9 settembre non è più festa nazionale? Perché il 9 settembre oggi non è una festa così solenne come la sognavano i volti giovani della rivoluzione che ha vinto, le cui ossa giacciono laggiù, all'inizio del sentiero che conduce verso la "mogila".

"Oggi, 61 anni dopo la rivoluzione, ci poniamo domande sempre più drammatiche, viviamo delle delusioni. Vi chiedo, - si sono avverati i sogni di questi giovani eroi delle sculture, che ci guardano con i loro saggi volti di pietra? Uno dopo altro, dalle nostre file se ne vanno via i veterani - come dice la canzone di Misho Belchev: "L'angelo viene e si porta lassù, nell'azzurro del cielo, uno a uno i veterani. Guardando da qui, dall'alto di questa tribuna, mi chiedo chi sono i vincitori e chi sono i vinti in questa rivoluzione."

"La mia famiglia," - ha proseguito - "i miei genitori hanno vissuto l'entusiasmo, ma anche il dramma della rivoluzione. Mio bisnonno Najden Kirov è stato fucilato nel 1925 a Russe. Mio nonno Peko Takov e mia nonna Valka Goranova hanno avuto in tutto 6 condanne a morte prima del 9 settembre 1944. [...] Oggi, nel 2005, io sono membro del BSP nonostante il dramma nella nostra famiglia, nonostante la vita turbolenta e tragica che ha avuto la mia famiglia. "

"Sono membro del BSP perché tuttora ho dei sogni. L'ideale supremo di giustizia nella società non è ancora realizzato. La rivoluzione non è ancora finita. La rivoluzione continua. Penso che noi, i giovani, dobbiamo continuare con la fede dei morti e con la tristezza dei superstiti. Ci siamo riuniti per questo, per dirci che c'è ancora del lavoro che dobbiamo finire. Guardate come ci osservano questi volti di pietra. Ci chiedono - come sta la Bulgaria, dove state andando? Che cosa possiamo risponderli, cari compagne e compagni, oggi, 61 anni dopo il 9 settembre… 61 anni dopo il sublime e tragico 9 settembre!"

"Vorrei rispondere loro: " ha concluso Takov. "Cari ragazze e cari ragazzi, eroi sacri della rivoluzione, immobili nei vostri volti di pietra - noi porteremo i vostri sogni per una vita più giusta anche nel secolo nuovo!"

Si ringrazia Sonia Domoustchieva per la traduzione del discorso di Ivan Takov


Autore: Paolo Modesti

Licenza Creative Commons  Il testo di questo articolo è pubblicato con licenza Creative Commons BY-NC-ND 4.0; in caso di ripubblicazione è richiesto un link attivo verso questa pagina, citando come fonte "Bulgaria-Italia".




Commenta questa notizia

23.09.2005Commento [pietro]
...."un proverbio dell’est insegna che le persone senza passato sono come gli alberi senza radici e la persona intelligente si volge all'indietro per cercare la saggezza, mentre lo stupido corre finché ha fiato, perché il passato è come un’ombra che lo insegue."

Commovente e saggia quella frase!
Ancora una volta il parallelo tra il 9 settembre bulgaro ed il 25 aprile italiano è lì ha ricordare, specialmente alle nuove generazioni , i ...
leggi tutto
10.11.2005Commento [topina]
Edna ptiza prolet ne pravi...mi riferisco alle foto e le opinioni dei due giovanotti che sono molto lontani dalla realtà in Bulgaria. Perchè non chiedono ai bulgari emmigrati che cosa ne pensano?
Dalle foto ho visto solo anziani alla manifestazione...che si ricordano con nostalgia che lo yogurt durante i tempi di Zivkov kostava 0.23 stotinki. E si sono dmeticati, guarda caso, (perchè non conviene...di Belene)
I tempi dal 09/09/1944 - 10/11/1987 non torneranno mai e meno ma ...
leggi tutto
10.11.2005Commento [todimilano]
"Un popolo che non rispetta il prorpio passato non è degno neanche del proprio presente e futuro". Alla cara Topina , che avrà anche i cervello da topina, vorrei ricordare che grazie alla democrazia più di un milione di bulgari sono stati costretti a cercare migliore vita all'estero, come immigranti, lontano dalla patria e dai propri cari, facendo spesso i lavori più umili e pesanti. Chi non vorrebbe vivere bene nel proprio Paese? E di quelli rimasti, l'80% vive al ...
leggi tutto
11.11.2005Commento [topina]
Caro mio....non ti preoccupare di me e non giudicare il mio cervello.Mi fai ridere. Anzi, vorrei farti una propostina!
Perchè non cambi Pavia con Sofia come posto di vivere???Così potresti godere da vicino e con piena immersione le manifestazioni dei communisti!Potresti fondare anche un nuovo partito visto che hai trovato i membri.In Bulgaria non è affatto difficile farlo. Altrimenti la tua vita a Pavia va sprecata!
Auguri e ciao
11.11.2005Offese personali [webmaster]
La libertà di esprimere la propria opinione, non significa poter offendere gli altri utenti, indipendenemente da come la pensano.
Invito quindi a rispettare l'interlocutore e a tralasciare le polemiche personali.
14.11.2005Commento [est75]
Carissimi interlocutori,

Ma se vi piace tanto il comunismo, perchè non fate una controrivoluzione e tornate al passato? Se sotto la democrazia si sta male, perchè non ritornate al passato?Così come avete abbattuto il comunismo potete farlo ritornare o no?Se vi piace avere la polizia sotto casa che vi controlla o se vi piace avere ancora la stampa contollata perchè non ci ritornate?Se vi piace avere ancora i visti sul passaporto o impedire alla vostra gente di uscire ...
leggi tutto
14.11.2005Commento [sonia]
"Se vi piace avere la polizia sotto casa che vi controlla o se vi piace avere ancora la stampa contollata perchè non ci ritornate? Se vi piace avere ancora i visti sul passaporto o impedire alla vostra gente di uscire dal vostro paese, perchè non ritornate al passato?Il comunismo è un sistema perdente alla base, perchè viola uno dei principi fondamentali dell'uomo quello di essere libero! Perchè impedisce a chi vuole lavorare e accumulare qualcosa per se o per i suo ...
leggi tutto
16.11.2005Commento [todimilano]
Vorrei ribadire a Topina che a Sofia non ci tornerei a vivere, perchè non c'è più niente di quel mondo che non posso che ricordarmi con tanta nostalgia. Oggi la Bulgaria si trova nella fase peggiore del capitalismo: quella dell'accumulo iniziale del capitale, spregiudicata e crudele. E chi ne sa qualcosa di econimia capirebbe, di sicuro Topina avrebbe bisogno di maggiori informazioni.
Invece è inutile decantare tanto le "libertà", quando la gente ha lo stom ...
leggi tutto
16.11.2005Dall'una all'altra sponda?! [cagliostro]
Cari amici bulgari, non intervengo spesso in fatti di politica interna al vostro paese od estera per chi ha lasciato la propria terra per trovare migliore fortuna fuori dei propri confini. Chi ha avuto modo di leggere i miei piccoli interventi, in genere, avrà visto che per la professione esercitata intervengo solo su problemi ambientali e/o relativi all'inquinamento. In questo caso però avendo letto molti vs interventi sul vs passato condivido abbastanza chi ha "rinnegato" i ...
leggi tutto
19.11.2005Commento [macinino]
Ma quali comunisti ma dove sono, sono tutti capitalisti. Chiapparino a Torino DS sta cambiando Torino con carne illusa dell'est e dell Africa.
19.11.2005Commento [est75]
Gentili signori,

Invito tutti quelli che mi hanno criticato, ad osservare loro, la realtà dei fatti prima di parlare! Ma se il comunismo era un sistema di governo vincente, perchè tutti quei paesi che ce l'avevano se lo sono tolti facendo una rivoluzione! Se Ceasescu in Romania, Hoxha in Albania, Zivkov in Bulgaria, Milosevic in Serbia, Jaruleski in Polonia, erano delle brave persone, che pensavano al bene del loro popolo, perchè sono tutti finiti al mal partito? Se il co ...
leggi tutto
20.11.2005ancora per pochi mesi [cagliostro]
Certo che dopo aver letto opinioni su chi "sputa" verso chi ci ha salvato dal nazi-fascismo, ancorché fossero comunisti o semplicemente antifascisti ed oggi sostiene il "Mussolini con il sorriso" c'è molto da riflettere. Sostenere chi continua ad arricchirsi dalle tasche degli italiani,chi costruisce mega-ville a ridosso del mare(in barba alle leggi sull'ambiente) e vi pone il segreto di stato, chi detiene il potere economico e politico in modo incontrastato, chi &# ...
leggi tutto
21.11.2005NON GOVERNERETE MAI!!!SIETE E RESTERE OPPOSIZIONE A VITA!!!! [est75]
Gentile signore,

E secondo lei gli uomini giusti per governararci chi dovrebbero essere Romano Prodi e la sua gente? Quel Romano che ha ditrutto l'iri e per cui il Financial Times, si è persino scomodato per criticarlo? Da chi mi dovrei far governare da Fausto Bertinotti e la sua gente? Quel Fausto che dialoga con i movimenti no global, con gli incappucciati che vanno in giro a rompere e a distruggere e che poi quando vengono menati dalla polizia, la chiamano polizia Fascista?Quel ...
leggi tutto
21.11.2005Commento [milena]
Ma non si parlava di Bulgaria?
21.11.2005Commento [webmaster]
Gli ultimi interventi non hanno nulla a che fare con l'articolo oggetto della discussione e neppure con la Bulgaria.

A questo punto sarebbe opportuno continuare la discussione off-topic sul forum.

21.11.2005Commento [benito]
parlare di polita non serve a niente.il comunismo e fallito in tutto il mondo,solo in italia(con bertinotti)cuba(fidel)perche?e viva la democrazia,un caro saluto a tutti,benito
21.11.2005sì è meglio smettere [cagliostro]
Chiedo scusa a Milena, a Paolo ed un pò meno a Benito, però alle provocazioni di est75, dopo tutto quello che continua a succedere in Sicilia con "la mafia che fa schifo" del Governatore immerso in numerosi processi, come il Cavaliere, continuo a sostenere che, almeno in Italia, ben venga a governare la sinistra. La sinistra in Italia non uccide, caro amico, come ha fatto e continua a fare la destra e la mafia o la 'ndrangheta. Sono sempre un sostenitore della democrazia e de ...
leggi tutto
24.11.2005CONCLUSIONI [est75]
Le mie non erano affatto provocazioni sig.Giorgio, ma semplicemente rilevavo dei dati di fatto, che lei come al solito si rifiuta di ammettere! Tutte le affermazioni che lei ha fatto e che sono pesanti, la invito calorosamente a rimangiarsele, perchè fino a prova contraria, cioè fino a quando non saranno stati fatti dei processi econdotte in carcere le relative persone, io ho il diritto di credere che queste persone siano innocenti e rispettabili; ma dimenticavo purtroppo che lei fa pa ...
leggi tutto
24.11.2005Tornando sulla Bulgaria... [sonia]
A differenza dell'Italia, in Bulgaria la gente non ha paura dei komunisti. Infatti, continua a votarli...
Dove è il problema ?
Che in Bulgaria non valgono le pagliacciate di Berlusconi & lacchè "chi non salta komunista è"?
24.11.2005Conclusioni?!?! [cagliostro]
Conclusioni?! E di quali conclusioni, quelle per aggiudicarsi forse l'ultima parola?! A me me sembra che, grazie Sonia, in Italia di Mussolini ne abbiamo già avuto uno e di un altro, anche se con il sorriso a 32 denti(o forse 64!!), non ne abbiamo più bisogno. Per quanta riguarda i processi, non mi sembra che nella sinistra italiana ci siano o ci siano mai stati personaggi implicati nella mafia, nella 'ndrangheta ed in altre organizzazioni malavitose. Non mi sembra peraltro che i perso ...
leggi tutto
24.11.2005SENZA PAROLE! [est75]
Caro cagliostro,

Le tue parole non meritano commento, perchè si commentano da sole! Quando dici che certe persone come me non dovrebbero parlare e dovrebbero chiedere scusa a tutte le persone presnti su questo sito, ti comporti come que comunisti di un tempo che gridavano: "o con me o contro di me"! Meno male che non sei venuto ancora a casa mia a staccarmi il computer e ad impedirmi di scrivere quello che penso. Io credo che comunque certi politici di sinistra non sono r ...
leggi tutto
25.11.2005La paura dei komunisti... [sonia]
Penso che il discorso sia leggermente diverso: i bulgari hanno votato subito dopo la caduta del Muro i comunisti ( chissà perché ...), poi gli anticomunisti ( la c.d. destra), poi il Re e sudditi ( un voto di protesta contro le vane promesse degli anticomunisti, o della c.d. destra ) e in giugno hanno rivotato gli ex comunisti.
Ognuno è libero di interpretare questo voto come crede. E’ indiscutibile, però, che tutta questa paura dei comunisti in Bulgaria non c̵ ...
leggi tutto
25.11.2005Sì proprio senza parole! [cagliostro]
Grazie Sonja e meno male che i comunisti non mangiano più i bambini!!! Per quanto riguarda chi ha ricevuto le monetine all'uscita dal tribunale e poi notte tempo con passaporto in mano (peccato che non glielo abbiano ritirato in tempo!!) è scappato ad Hammamet, perché non ha avuto la decenza ed il coraggio di affrontare "democraticamente" un processo come qualunque cittadino (visto che "la legge è uguale per tutti")?!. Le illazioni su chi avesse preso o me ...
leggi tutto
26.11.2005Senza Speranza! [est75]
Caro Cagliostro,

Sei senza speranza, ma se non ti sta bene Berlusconi, perchè non fai una rivoluzione e lo mandi a casa? Ma se ti senti tanto oppresso da Silvio, se per te è un neo-duce, cosa aspetti a rovesciarlo! Le rivoluzioni non sono solo di sinistra, vengono fatte quando non c'è liberta, ma siccome ad esso c'è, in quanto ti viene concesso di parlare, nessuno lo rovescerà. E se vuoi sapere una cosa, Silvio non si è dimesso dopo le elezioni regionali, p ...
leggi tutto
26.11.2005Commento [sonia]
Caro Diego, sulla “spietata dittatura comunista” abbiamo discusso nel passato. Essendo io una felice sopravvissuta, tendo a ricordare i bei tempi di quella dittatura. Un po’ come lo tendono i tanti ex, e attuali, fascisti a fianco di Berlusconi, i quali appena sentono il nome di Mussolini, si commuovono.

Ma stare qui a discutere se era meglio il fascismo o il comunismo mi sembra un po’ fuori tempo. Se il comunismo è in agguato, lo è anche il fascismo e ...
leggi tutto
26.11.2005da La Repubblica del 22/11 [cagliostro]
"La libertà e la democrazia non sono ancora garantite in Italia. Perché noi abbiamo dato più libertà agli italiani, loro, invece, sventolano le bandiere con i simboli del terrorismo e i nomi della tirannia"........"Questa sinistra, c'è solo in Italia. Per questo dovete impegnarvi in un'operazione di verità. Contro le menzogne che diranno anche sugli effetti della devoluzion. Loro ci odiano, ci considerano ottusi, volgari, profittatori, insomma: il peg ...
leggi tutto
26.11.2005Continuo sempre di più ad essere senza parole! [est75]
Caro Cagliostro,

Il tuo articolo è tratto dalla Repubblica, che chiaramente un quotidiano di parte, quindi non lo prendo nemmeno in considerazione. Ma quello che dice berlusconi, seppur a tinte meno fosche lo penso anch'io! E'da 5 anni, da quando siamo al governo che non fate altro che dire peste e corna di quello che facciamo, smettetela di fare attacchi alla persona e concentratevi sul programma, visto che ancora non lo avete, nostante quello che avete dichiarato all'epoca delle ...
leggi tutto
27.11.2005Figlia di operaio senza tessera ! [sonia]
Anch’io ho avuto modo, Diego , a dirti più volte che nessuno, NESSUNO, della mia famiglia ha mai avuto una tessera di partito. Mio padre era operaio ed è stato marchiato in tutta la sua vita per le sue militanze giovanili anticomuniste. E quando ti dicevo che ero cresciuta mangiando pesce, frutta e verdura di stagione, vino e grappa di produzione propria, era perché in quelli anni il pesce ( vivendo io sul Mar Nero) era il cibo più economico, dietro la verdura, la frutt ...
leggi tutto
28.11.2005Delirio d'onnipotenza!!!!!! [cagliostro]
Il presidente della Camera: "Basta illusionisti".........L'Illusionista SB:"Non so nemmeno che cosa ha detto, quello non arriva al 4%".......Chissà per i restanti mesi, fino ad aprile, che cosa ci toccherà ancora sentire!!!!!
29.11.2005x Cagliostro [sonia]
Non vuoi che discutiamo su questo argomento nel Forum?
Forse lì avrebbe più visibilità.
Saluti!
Sonia
01.12.2005Delirio d'onnipotenza_2 [cagliostro]
Tratto da www.tgcom.it "Quando ho detto che potevo ritirarmi parlavo seriamente, poi ho visto che senza di me avremmo perso di molto, soltanto io posso far vincere la coalizione. Il candidato premier in pectore resto io, nessun tentennamento, io posso far vincere la coalizione". Peccato che qualunque premier incontrato in giro per il mondo, sia sempre più alto. Solo con il premier inglese era alla pari, ma poi scoprirono che stava su una pedana di 30 cm. Cetto che fino ad aprile s ...
leggi tutto
07.12.2005Commento [todimilano]
Vorrei rispondere a tutti quelli che mi chiedono perchè non ritorno al mio Paese? Semplice, perchè non ne è rimasto più niente di mio. Anche Sonia si illude di parlare di communisti in Bulgaria, non hanno vinto, perchè non ce ne sono più! Quelli che hanno vinto, hanno assunto volontariamente e voluttariamente le spoglir di un partito socialdemocratico-liberalista! Infatti, sono dei socialisti! L'unico vero partito comunista al mondo, democratico e progressista è ...
leggi tutto
08.12.2005Commento [sonia]
Io non mi illudo affatto di parlare di “komunisti”. Non ci sono più. E forse non ci sono mai stati. Si illude, forse, la gente che vota BSP, un voto che significa ricordi e speranze. Che significa, anche, che tutti questi “orrori” per “sentito dire”, raccontati da chi non ha mai messo piede in Bulgaria “comunista”, i “sopravvissuti” non se li ricordano. Due le alternative: o la memoria è corta ( in 15 anni si sono dimenti ...
leggi tutto


Notizie

23.09.2005Queer a sud est: tra vacanze e discriminazioni
20.09.2005Rifkin: l'Europa ha un sogno più umano di quello degli Stati Uniti
20.09.2005Bulgaria: crescita del PIL primi sei mesi 2005
19.09.2005Il 9 Settembre visto dai giovani della sinistra bulgara
16.09.2005Cinema: Lady Zee
16.09.2005Bulgaria: cambia la struttura degli investimenti esteri
13.09.2005Bulgaria, solo militari professionisti entro il 2007



Follow Bulgaria-Italia on Twitter  Follow Bulgaria-Italia on YouTube   Follow Bulgaria-Italia on LinkedIn

Ultime Notizie
 

Conoscere la Bulgaria
  Arte e Cultura Città e Località Economia Folklore Informazioni Politica e Governo Società Turismo

Notizie
  Temi Speciali Autori News Feeds (rss) Media bulgari (english)