Home | Notizie | Forum | Club | Cerca 
Subscribe
Share/Save/Bookmark

Bulgaro
     
         Utente: non registrato, entra
  
Bulgaria: per A.T. Kearney, un paese d' interesse per le grandi catene commerciali

27.07.2005 - Sofia

La Bulgaria é fra i primi 15 paesi nel mondo - occupando il tredicesimo posto - per quanto riguarda l'interesse di investimenti delle grandi catene di vendita al dettaglio. Lo riferisce il nuovo rapporto della società di consulenza A.T. Kearney "I mercati prioritari di sviluppo per le maggiori catene commerciali- Il Global Retail Development Index 2005".

Nella graduatoria, elaborata in base a 25 parametri macroeconomici e specifici per il settore, sono stati inclusi 30 paesi. Secondo l' analisi della A.T. Kearney, lo sviluppo economico della Bulgaria e le vantaggiose condizioni del mercato locale creano un clima favorevole all' attrazione degli investimenti delle grandi catene commerciali. Altri fattori di rilievo per le prospettive di sviluppo del retail nel Paese sono la stabilità politica e la frammentazione del mercato interno. Quest'ultima permette l'entrata nel mercato di più catene commerciali, e potrà facilitare la successiva consolidazione del settore.

Le prime cinque catene commerciali in Bulgaria hanno una quota del 25% del mercato locale. Nel Paese già operano METRO, BILLA, KAUFLAND, HIT, CBA, Ramstore e altre. Oltre alla presenza delle catene commerciali straniere, va notata anche la forte partecipazione al mercato anche di grandi catene commerciali bulgare. La METRO dispone già di 7 ipermercati sul territorio bulgaro e fornisce una vasta gamma di articoli (circa 18 000). Le previsioni della Metro indicano una crescita del 6% delle vendite nel 2005. L' anno scorso il fatturato della catena nel Paese é stato pari a circa 325 milioni di euro. L' austriaca BILLA dispone di 15 supermercati in Bulgaria, ha investito circa 50 milioni di euro e ha creato oltre 1400 posti di lavoro. Il piano di sviluppo della Billa prevede un ulteriore aumento del numero dei supermercati sul territorio bulgaro con circa 8 nuovi supermercati all' anno fino al 2008. Nel 2004 la BILLA ha registrato una crescita delle vendite del 30% rispetto al 2003. La tedesca HIT opera nel mercato locale dall' anno scorso, quando ha aperto il suo primo supermercato a Sofia. Quest'anno ne avvierà un secondo. KAUFLAND é entrata da poco nel mercato bulgaro, comprando dei terreni nel Paese; il piano di sviluppo delle sue attività prevede la realizzazione di un investimento da 300 milioni di euro nella costruzione di 40 ipermercati nel Paese.


Fonte: ICE


Per approfondire: Notizie di Economia



Commenta questa notizia



Notizie

01.08.2005Tumori: una strage di Stato?
01.08.2005La nebbia azzurra di Stara Zagora
01.08.2005Bulgaria: governabilità a rischio
27.07.2005Bulgaria: per A.T. Kearney, un paese d' interesse per le grandi catene commerciali
26.07.2005I Balcani fanno parte dell’Europa. Un’intervista ad Alek Popov
26.07.2005Bulgaria: gara d'appalto per cinque licenze wireless a banda larga
24.07.2005Archeologia: scoperta in Bulgaria tomba di un Re della Tracia piena d’oro



Follow Bulgaria-Italia on Twitter  Follow Bulgaria-Italia on YouTube   Follow Bulgaria-Italia on LinkedIn

Ultime Notizie
 

Conoscere la Bulgaria
  Arte e Cultura Città e Località Economia Folklore Informazioni Politica e Governo Società Turismo

Notizie
  Temi Speciali Autori News Feeds (rss) Media bulgari (english)