Home | Notizie | Forum | Club | Cerca 
Subscribe
Share/Save/Bookmark

Bulgaro
     
         Utente: non registrato, entra
  
Governo bulgaro si salva, defezioni in opposizione

11.02.2005 - Sofia

La mozione di sfiducia al governo di Simeone di Sassonia Coburgo-Gotha non é passata e l'esecutivo di centro-destra potrà così concludere il suo mandato fino alle politiche che dovrebbero svolgersi nel giugno prossimo. Il governo (formato dal Movimento Nazionale Simeone II, Mns, e dal Movimento per diritti e libertà, Mdl, il partito della minoranza turca), si é salvato con i 128 voti della maggioranza contro i 106 voti dell'opposizione. Si sono astenuti due deputati. Il Parlamento bulgaro ha 240 seggi. Stasera hanno votato 236 deputati.

La crisi parlamentare in Bulgaria é iniziata lo scorso venerdì, quando per la prima volta congiuntamente i cinque gruppi parlamentari d'opposizione di destra e di sinistra - il Partito socialista bulgaro (Psb, ex comunisti), l'Unione delle forze democratiche (Ufd, destra), l'Alleanza popolare (Partito agrario, destra) Forze democratiche unite (Fdu, destra) e Tempi Nuovi (Tn, centro destra, staccatosi dall'Mns nel luglio dell'anno scorso e da allora in opposizione) - sono riusciti con i loro 119 voti contro 114 voti dei due partiti al governo ad esonerare dalle sue mansioni il Presidente del Parlamento, Ognian Ghergikov (58 anni, Mns).

Un simile scenario doveva ripetersi anche stasera per far cadere il Governo di Simeone, ma il colpo di scena é avvenuto lunedì scorso quando il Tn (tredici deputati), lasciando allibiti gli altri partiti dell'opposizione, ha firmato un accordo di interazione e cooperazione con il Mns e il Mdl e da partito di opposizione al Parlamento é diventato il terzo partner della coalizione al governo. In questa nuova situazione, durante i burrascosi dibattiti parlamentari di ieri sulla mozione di sfiducia, (la sesta dopo l'insediamento dell'attuale governo nel 2001) l'opposizione ha duramente attaccato il Tn accusandolo di “mercantilismo e prostituzione politica”. I dibattiti sono proseguiti per oltre otto ore.

L'opposizione ha evidenziato “l'inettitudine del governo a dirigere il Paese difendendo gli interessi della società, il fallimento della riforma sanitaria ed i bassi redditi della popolazione”. I ministri invece hanno argomentato i buoni risultati raggiunti dal Governo nel campo dell'economia e in politica estera. Il premier e leader dell Mns, Simeone, non ha voluto intervenire. Non ha parlato dalla tribuna parlamentare nemmeno il suo partner di coalizione, il leader dell Mdl Ahmed Dogan.


Fonte: ANSA




Commenta questa notizia



Notizie

14.02.2005Quote di ingresso in Italia per lavoro subordinato e stagionale
13.02.2005L’esposizione “Vinaria 2005“ a Plovdiv
12.02.2005I «cancelli» arancioni di Central Park
11.02.2005Governo bulgaro si salva, defezioni in opposizione
10.02.2005Alla Telecom Austria la licenza per acquistare l'operatore di telefonia mobile Mobiltel
04.02.2005Parlamento bulgaro esonera il proprio presidente
03.02.2005Macedonia: il caldo abbraccio della Bulgaria



Follow Bulgaria-Italia on Twitter  Follow Bulgaria-Italia on YouTube   Follow Bulgaria-Italia on LinkedIn

Ultime Notizie
 

Conoscere la Bulgaria
  Arte e Cultura Città e Località Economia Folklore Informazioni Politica e Governo Società Turismo

Notizie
  Temi Speciali Autori News Feeds (rss) Media bulgari (english)