Home | Notizie | Forum | Club | Cerca 
Subscribe
Share/Save/Bookmark

Bulgaro
     
         Utente: non registrato, entra
  
I socialisti bulgari per il ritiro delle truppe dall’Iraq

10.01.2005 - Sofia

L'opposizione socialista in Bulgaria ha promesso il ritiro immediato delle truppe bulgare dall'Iraq in caso di sua vittoria elettorale alle prossime elezioni legislative. La coalizione al governo in Bulgaria, formata dal Movimento nazionale Simeone Secondo (MNS, il partito dell'ex re della Bulgaria, Simeone II, centro destra) alleato con il Movimento per diritti e libertà (MDL, il partito della minoranza turca) e con l'opposizione di destra (l'Unione delle forze democratiche e partito dell'ex premier Ivan Kostov Democratici per una forte Bulgaria DFB) hanno oggi duramente criticato la posizione del Partito socialista bulgaro (Psb, ex comunisti) sulla presenza del contingente bulgaro nell'Iraq.

In una conferenza nazionale del Psb svoltasi ieri a Sofia, il leader del Partito, Sergei Stanishev, ha dichiarato a sorpresa che il Psb ritirerà il contingente bulgaro dall'Iraq subito dopo la sua vittoria alle elezioni parlamentari previste per giugno 2005. Da diversi mesi ormai i sondaggi demoscopici indicano il Psb come la maggiore forza politica nel Paese balcanico e come il vincitore probabile alle elezioni, anche se non é sicuro di ottenere la maggioranza assoluta in Parlamento.

“Siamo convinti che la società bulgara ci appoggerà per mettere fine a questa avventura poco popolare e molto costosa”, ha detto ieri Stanishev nel suo intervento. Anche se i socialisti sin dall'inizio avevano formulato riserve circa la partecipazione della Bulgaria nella coalizione guidata dagli USA in Iraq, adesso per la prima volta Stanishev ha formulato la categorica posizione del suo partito per il ritiro del contingente bulgaro dall'Iraq.

I due partiti al governo e l'opposizione di destra sono stati oggi unanimi nel definire la promessa del Psb una mossa preelettorale e populista, che potrebbe risultare però “assai pericolosa”. Secondo loro i socialisti, con le loro dichiarazioni “alla Zapatero”, vogliono trasformare la Bulgaria in un potenziale bersaglio di attacchi terroristici, così come é successo in Spagna, e mettono a repentaglio la sicurezza del Paese.


Fonte: ANSA




Commenta questa notizia



Notizie

18.01.2005Sofia, affogata nell’immondizia
17.01.2005BTK parte con il terzo operatore GSM in aprile
15.01.2005Mal di beatitudine
10.01.2005I socialisti bulgari per il ritiro delle truppe dall’Iraq
10.01.2005Bulgaria: in tre anni il rating di credito è stato aumentato 15 volte
07.01.2005Società di Varna costruisce prima centrale eolica nel paese
05.01.2005La nuova pista dell'Aeroporto di Sofia funzionerà non stop



Follow Bulgaria-Italia on Twitter  Follow Bulgaria-Italia on YouTube   Follow Bulgaria-Italia on LinkedIn

Ultime Notizie
 

Conoscere la Bulgaria
  Arte e Cultura Città e Località Economia Folklore Informazioni Politica e Governo Società Turismo

Notizie
  Temi Speciali Autori News Feeds (rss) Media bulgari (english)