Home | Notizie | Forum | Club | Cerca 
Subscribe
Share/Save/Bookmark

Bulgaro
     
         Utente: non registrato, entra
  
La Bulgaria si sospende, per ora, dall'Iraq

16.01.2004 - Sofia

La Bulgaria ha deciso di sospendere temporaneamente il proprio impegno in Iraq. Si tratta del primo caso di forfait, anche se temporaneo, tra i sostenitori della coalizione che ha fatto la guerra. La decisione è stata presa ieri dopo che il numero dei soldati che avevano abbandonato la missione era salito a 62. Le diserzioni erano state provocate dall'attacco suicida che aveva colpito il contingente bulgaro (480 uomini) provocando cinque morti, decine di feriti e la distruzione di una delle loro basi.

Da allora il morale tra i militari bulgari è crollato ed è aumentata la paura, una condizione che ha alimentato anche in Bulgaria il dibattito sulla sicurezza dei militari che si trovano sotto il comando polacco nella zona sciita di Kerbala, un centinaio di chilometri a sud di Baghdad. Per ora i bulgari hanno chiesto ad altri contingenti di sostituirli nei posti di blocco, finché i disertori non saranno stati rimpiazzati da altri volontari dell'esercito professionale che sono disposti a partire per l'Iraq e finché la nuova base non sarà stata ricostruita. Settanta sono già partiti ieri, ma altri 140 avrebbero manifestato la loro disponibilità a partire. L'impegno della Bulgaria in Iraq tuttavia non verrà meno anche perché Sofia ha garantito la propria presenza perché ritiene che questa sia la strada per facilitare la sua entrata nella Nato in primavera.

Ad integrazione di quanto scritto da "Il Manifesto" segnaliamo che, secondo quanto riportato dal sito "Pagine di Difesa", il ministro della difesa ha proposto di aumentare la diaria a 100 dollari per il personale impegnato in missione in Iraq, promettendo inoltre avanzamenti di carriera a tutti gli effettivi al loro rientro. A chi si Ŕ rifiutato di partire invece verranno addebitati i costi dell'addestramento e delle cure mediche ricevute. NdR


Fonte: Il Manifesto




Commenta questa notizia

21.01.2004Commento [klaudio]
Ma è sicuro che si tratti di diserzione? Sarebbe un fatto molto grave,inutile spiegare perchè.
K
22.01.2004Commento [webmaster]
L’attuale regolamento prevede infatti che per missioni all’estero occorra l’assenso del militare selezionato per partire. Secondo il quotidiano “Sega” il ministro della Difesa sarebbe già al lavoro per proporre al Parlamento una modifica dell’attuale legge che regolamenta le missioni di peacekeeping in modo da renderle obbligatorie ai militari di carriera. Queste modifiche legislative ricadranno su circa 8.000 militari professionisti e sui 1.500 militari ...
leggi tutto


Notizie

20.01.2004Uno straniero su dieci Ŕ a rischio. Pi¨ del doppio rispetto agli italiani
20.01.2004La politica economica neoliberista Ŕ dannosa per la Bulgaria
20.01.2004Bulgaria: cellulare in una famiglia su tre, PC in 6,8%
16.01.2004La Bulgaria si sospende, per ora, dall'Iraq
16.01.2004Kerbala, la Nassirya bulgara
14.01.2004Messaggi deviati
13.01.2004Estensione della rete GEANT ai Balcani



Follow Bulgaria-Italia on Twitter  Follow Bulgaria-Italia on YouTube   Follow Bulgaria-Italia on LinkedIn

Ultime Notizie
 

Conoscere la Bulgaria
  Arte e Cultura CittÓ e LocalitÓ Economia Folklore Informazioni Politica e Governo SocietÓ Turismo

Notizie
  Temi Speciali Autori News Feeds (rss) Media bulgari (english)