Home | Notizie | Forum | Club | Cerca 
Subscribe
Share/Save/Bookmark

Bulgaro
     
         Utente: non registrato, entra
  
Bulgaria: italiano racconta “sequestro” di oltre un mese

04.09.2003 - Sofia

Un cittadino italiano ha raccontato di essere bloccato da oltre un mese in Bulgaria dopo essere stato fermato il 30 luglio scorso alla frontiera per un controllo e tenuto in carcere quattro giorni in attesa di accertamenti sul libretto di circolazione della sua auto, da poco acquistata, poi risultato in regola.

Simone Olivieri, 32 anni, stilista calzaturiero originario di Sant'Elpidio a Mare (Ascoli Piceno), era diretto in Turchia, per aprire una nuova società. All'ultima frontiera in Bulgaria, la polizia - secondo il racconto dell' uomo - gli avrebbe contestato la falsificazione del libretto (che Olivieri possiede nel nuovo formato) avviando le verifiche per vedere se questo era rispondente agli standard europei. L'uomo é stato condotto per la notte in un hotel nelle vicinanze della frontiera e il giorno successivo é stato portato in un carcere a Svilegrad, a 15 chilometri dalla frontiera, dove ha trascorso quattro giorni.

“Dopo avermi fatto firmare dei documenti, per me incomprensibili, in bulgaro, nonostante la mia richiesta - ha raccontato - di utilizzare il turco, lingua che conosco, o l' inglese, sono stato spinto in una cella con altre quattro persone. Mi hanno sequestrato il cellulare e mi é stato impedito di contattare l' ambasciata italiana”.

Olivieri ha raccontato di aver dovuto dormire per terra, non essendoci un quinto letto, “tra gli insetti e la sporcizia” e di non essere riuscito a mangiare quello che gli passavano (“in Italia non l' ho visto dare nemmeno ai maiali”). “In cella - ha aggiunto - c' era una temperatura altissima, nessuna finestra e una lampadina con una luce fissa.”.

Il 4 agosto l' uomo é stato rilasciato. Ma già il primo agosto - sempre secondo le sue dichiarazioni - era arrivata la risposta dell' Interpol secondo cui i documenti erano in regola. Anche la questura di Ascoli Piceno - su richiesta del Consolato, che non era stato informato dell' arresto - ha confermato la regolarità della documentazione.

Nonostante questo, l' inchiesta va avanti, e Olivieri si trova ancora in Bulgaria: il suo avvocato ha chiesto il dissequestro dell'automobile, una Bmw, o, in subordine, che Olivieri possa allontanarsi dal Paese. Ma essendo entrato in Bulgaria con l' auto, che é stata segnata sul passaporto, con questa deve uscire.


Fonte: ANSA




Commenta questa notizia

09.09.2003Commento [mau7]
vergogna!!
09.09.2003Commento [lalla]
Il problema degli " abusi " della Polizia di frontiera è vecchio ma da risolvere visto che è un Paese che spinge ad entrare tra i Grandi.
09.09.2003Commento [gipi]
Sicuramente il problema esiste. Ma per quanto conosco io la Bulgaria, per arrivare ad "eccessi" di questo tipo ci potrebbero essere motivazioni diverse da approfondire, senza accettare in prima istanza solo una versione dei fatti. Se rileggete bene il racconto ci sono un po' di contraddizioni... Pino
10.09.2003Commento [michele2]
A prima vista sembra di leggere una notizia risalente a vent'anni fa, oppure di un fatto avvenuto in qualche Paese integralista islamico...

Certo è inammissibile e disumano che un cittadino sia arrestato in modo così arbitrario, che venga detenuto in un carcere senza che sia rispettata la sua dignità, che non gli sia concesso di comunicare in una lingua a lui comprensibile e di visionare e firmare documenti redatti in tale idioma, che gli sia rifiutata persino una telefon ...
leggi tutto
10.09.2003Commento [gipi]
Forse basterebbe capire se ha il passaporto o no. Perche' se ce l'ha, l'ostaggio non e' lui ma la macchina. E questo vorrebbe dire sequestro temporaneo di auto e non di persona (mi sembra che ci sia un po' di differenza!!!). Sarebbe interessante conoscere la versione della nostra Ambasciata (che, dal racconto, pur non essendo stata informata, ha espresso un parere...). Sarebbe interessante capire se la persona in oggetto era la prima a passare la frontiera "con il libretto di circolazione d ...
leggi tutto
10.09.2003Commento [michele2]
Ah, il passaporto deve averlo per forza, altrimenti sarebbe difficile spiegare come possa essere entrato in Bulgaria, per giunta dopo aver superato altre tre frontiere (poiché si presume che dall'Italia alla Bulgaria abbia sempre viaggiato su strada)...

Indubbiamente un punto non irrilevante da chiarire c'è, e cioè quale sia la vera motivazione del suo fermo al posto di frontiera con la Turchia di Kapitan Andreevo...

A tutta prima, stupisce certamente che dei dog ...
leggi tutto
10.09.2003Commento [ermanno74]
Io ho passato il confine bulgaro, dalla Grecia, il giorno 15 Agosto 2003, e un poliziotto mi ha fatto un pò di storie per una piega sul mio passaporto. Inizialmente ho temuto anch'io che mi accadesse qualcosa di simile, il tutto per fortuna si è risolto quando hanno fatto un altro controllo sulla carta d'identità. Consiglio ai turisti che vogliono visitare la Bulgaria di portarsi più di un documento valido. Però poi non ho avuto più problemi di questo genere per for ...
leggi tutto
11.09.2003Commento [poko]
quindi la carta di circolazione sarebbe cambiata (?) pensavo che la mia, rilasciatami dalla motorizzazione solo 9 mesi fa fosse l'ultima versione (circa la meta' come dimensioni.. di quella di qualche anno fa)... con questa carta ho attraversato Kulata diverse volte senza alcun problema... c'e' da dire che e' un po ridicola... solo un insieme di dati accanto a dei numeri.. sicche' a fianco al (per esempio) numero 1 c'e' il nome.. e cosi via.. per capire qual'e' il nome uno deve andare a leggere ...
leggi tutto
11.09.2003Commento [michele2]
Sono d'accordo sul fatto che il nostro connazionale "avrebbe potuto lasciare il Paese", ma il problema è che, a quanto racconta l'articolo, finora non gli hanno permesso di farlo, e se le cose stanno davvero così che la situazione sia vergognosa è ovvio...
11.09.2003Commento [michele2]
Sono andato a scartabellare per vedere se in merito al fatto in questione ci fossero altri riferimenti oltre all'articolo dell'Ansa... ebbene, ho trovato l'articolo pubblicato dal Resto del Carlino, molto simile a quello dell'Ansa ma con alcuni piccoli particolari in più: Olivieri, prima di essere condotto in carcere, è stato addirittura accompagnato in ospedale per essere sottoposto ad un elettrocardiogramma che ha dovuto pagare di tasca sua (il prezzo per la precisione era di 20 euro ...
leggi tutto
11.09.2003Commento [gipi]
Ho l'impressione di non aver spiegato bene la semplice soluzione del problema, soluzione che viene utilizzata costantemente da tutti i cittadini stranieri in Bulgaria: se il problema e' solo la macchina!
Basta recarsi all'ufficio della dogana in aeroporto (arrivi) con un biglietto aereo per il volo, i documenti della macchina, ed immediatamente preparano il formulario per mettere la macchina nel parcheggio doganale dell'aeroporto, cosa che si fa all'istante. Costo: solo il posteggio (con tar ...
leggi tutto
11.09.2003Commento [michele2]
Quale reato gli viene contestato? A questa domanda sono soltanto le autorità bulgare che avrebbero il dovere di rispondere, solo che in oltre un mese di mantenimento forzato ed arbitrario di quel poveraccio sul loro territorio non hanno ritenuto opportuno farlo...

Penso che se la sua uscita fosse solo una questione di espletamento di determinate formalità, Olivieri avrebbe provveduto in merito di corsa, come chiunque farebbe in un caso del genere... se non è ancora uscito ...
leggi tutto
24.09.2003Commento [anca]
anch'io sono stato fermato alla frontiera fra la Croazia e la serbia per un motivo analogo, il fatto che poi ho appurato è che circa 30.000 libretti di circolazione di tipo " europeo" emessi dal P.R.A. sono risultati errati ,in quanto stampati su carta normale e non filigranata. Naturalmente il PRA se ne è fregato, e l'interessato qualora se ne fosse accorto poteva richiedere un documento che spiegasse il fatto. Tale documento è scritto solo in Italiano. Oppure pagare al ...
leggi tutto


Notizie

10.09.2003Finita la lunga odissea bulgara di Simone Olivieri
10.09.2003"La Bossi-Fini: una legge pazzesca, nega l’umanità"
05.09.2003Bulgaria: più di 2000 bambini adottati all'estero dal 2001
04.09.2003Bulgaria: italiano racconta “sequestro” di oltre un mese
31.08.2003Todorov: la saggia Europa ci difenderà dal disordine
28.08.2003Soldati bulgari a Kerbala, Iraq
25.08.2003Scoperto laboratorio oggetti d'osso antica Tracia



Follow Bulgaria-Italia on Twitter  Follow Bulgaria-Italia on YouTube   Follow Bulgaria-Italia on LinkedIn

Ultime Notizie
 

Conoscere la Bulgaria
  Arte e Cultura Città e Località Economia Folklore Informazioni Politica e Governo Società Turismo

Notizie
  Temi Speciali Autori News Feeds (rss) Media bulgari (english)