Home | Notizie | Forum | Club | Cerca 
Subscribe
Share/Save/Bookmark

Bulgaro
     
         Utente: non registrato, entra
  
Adozioni più difficili in Bulgaria con nuova legge

21.02.2003 - Sofia

Il Parlamento bulgaro ha oggi approvato in prima lettura alcuni emendamenti del Codice della famiglia che regolamentano l'adozione dei bambini in Bulgaria e allineano il paese con la prassi internazionale. Gli esperti bulgari in materia rilevano che le modifiche in discussione dovranno rendere più trasparente il processo di adozione in Bulgaria e nello stesso tempo arginare sensibilmente le possibilità di corruzione dei pubblici ufficiali addetti alle adozioni, e soprattutto escludere ogni possibilità di tratta dei bambini.

Il nuovo testo prevede che l'adottante sia più grande dell'adottando di almeno 15 anni, mentre la differenza massima di età tra di essi non deve superare i 45 anni. Gli emendamenti prevedono anche la costituzione di appositi Consigli di adozione presso gli uffici comunali per l'assistenza sociale. Questi Consigli avranno la facoltà di valutare l'idoneità dell' adottando di un bambino. Coloro che hanno già adottato un bambino non potranno più chiedere in seguito l'annullamento dell'adozione per ragioni di profonda alterazione dei rapporti tra di loro.

Un'altra novità é che gli stranieri potranno adottare bambini bulgari soltanto dopo che questi ultimi abbiano già compiuto un anno d'età e se sono state esaurite tutte le possibilità di adozione da parte di cittadini bulgari. Sono ammesse eccezioni soltanto per ragioni di salute oppure per altre importanti circostanze che sono nell'interesse esclusivo dell'adottando.

Parlando del progetto di legge il vice ministro della Giustizia Mario Dimitrov ha informato che annualmente vengono adottati da stranieri circa 1.000 bambini bulgari, a fronte di 1.300 adottati da concittadini. Dimitrov ha anche precisato che per le adozioni internazionali sarà istituito un apposito comitato presso il Ministero della Giustizia composto da rappresentanti del ministero stesso, della Sanità, dell'Assistenza Sociale e dell'Agenzia per la Tutela dei Bambini allo scopo di vagliare e approvare ogni singolo caso. Gli emendamenti del Codice della Famiglia bulgaro, nella sua parte per le adozioni, sono stati dettati anche dall'esigenza di adeguare le leggi bulgare alla Convenzione dell'Aia per le adozioni che é stata ratificata dal Parlamento bulgaro nel settembre dell'anno scorso.


Fonte: ANSA




Commenta questa notizia



Notizie

28.02.2003La Bulgaria pronta a dare le proprie basi agli USA
28.02.2003Bulgaria: contro la bancarotta le rimesse dall’estero
21.02.2003Veto presidente bulgaro a nuova procedura privatizzazioni
21.02.2003Adozioni più difficili in Bulgaria con nuova legge
20.02.2003Dichiarazioni di Chirac, la stampa bulgara insorge
19.02.2003Sofia: società civile contro il 'voto bulgaro'
19.02.2003La Promec di Modena e la Camera di Commercio bulgara firmano un accordo



Follow Bulgaria-Italia on Twitter  Follow Bulgaria-Italia on YouTube   Follow Bulgaria-Italia on LinkedIn

Ultime Notizie
 

Conoscere la Bulgaria
  Arte e Cultura Città e Località Economia Folklore Informazioni Politica e Governo Società Turismo

Notizie
  Temi Speciali Autori News Feeds (rss) Media bulgari (english)