Home | Notizie | Forum | Club | Cerca 
Subscribe
Share/Save/Bookmark

Bulgaro
     
         Utente: non registrato, entra
  
Bulgaria: KFOR a luci rosse

30.01.2003 - Sofia

La Bulgaria è una delle destinazioni favorite per i soldati della KFOR (forza internazionale di stanza in Kossovo) durante le proprie licenze. Lo afferma il quotidiano 'Sega' che a proposito ha curato un breve reportage.

Dal dicembre 2000 all’aprile 2002 sono state registrate più di 10.800 visite di soldati americani della KFOR in Bulgaria. Visto l’alto potere d’acquisto degli statunitensi, le visite si rivelano una vera e propria miniera d’oro per la Bulgaria. Il quotidiano bulgaro calcola, che nel lasso di tempo sopra indicato, i soldati americani possano aver speso almeno dieci milioni di dollari.

La cifra è sufficientemente ingente da aver fatto sviluppare una serie di esercizi commerciali intenti a fornire servizi ai militari KFOR: dai negozi, ai ristoranti, ai bordelli.

L’albergo preferito è il 'Rodina', in centro a Sofia. Attorno all’entrata una serie di tassisti sono pronti ad 'accalappiare l’americano'. I prezzi fatti pagare sono in media cinque volte superiori a quelli usuali. Sembra inoltre che i tassisti abbiano stipulato un vero e proprio accordo con i gestori di una 'casa di piacere' nelle vicinanze dell’Hotel Rodina: riceverebbero percentuali per ogni cliente che vi portano.

Il giro d’affari sarebbe talmente vasto che spesso nei taxi vi sono anche alcuni traduttori dal bulgaro all’inglese. I giornalisti di 'Sega' hanno inoltre intervistato anche alcune prostitute che lavorano con i militari: “Naturalmente per i soldati della KFOR abbiamo un tariffario particolare” - hanno chiarto queste ultime - “un'ora con noi va dai 50 agli 80 dollari”.

E poi la serie di locali notturni, nati in questi anni: dai pub irlandesi, alle discoteche, ai night club. Tutti rigorosamente con nomi inglesi: 'Escape', 'West', 'Swinging hall', 'Velvet'.


Autore: Tanya Mangalakova
Fonte: Osservatorio sui Balcani




Commenta questa notizia

09.02.2003Commento [piko]
Scusate: ho associato il nome della rivista al valore morale dei soldati della KFOR e mi e' venuto da ridere...

Piko
11.02.2003Commento [michele2]
Prima di tutto, non mi è chiaro perché si parli all'inizio di soldati KFOR in generale e poi di "americani" nello specifico... non sapevo che la licenziosità si distinguesse dal passaporto...

In secondo luogo, a pensarci bene, non capisco perché una notizia del genere debba essere tanto interessante: parlando di soldati delle forze di pace, alla fin fine l'unica cosa che conta è che assolvano correttamente al proprio compito, quello che fanno in privat ...
leggi tutto


Notizie

31.01.2003Bulgaria: la scuola in trincea
30.01.2003I lavori per la costruzione del secondo ponte sul Danubio cominceranno nel 2004
30.01.2003Hyundai per ora non investirà in Bulgaria
30.01.2003Bulgaria: KFOR a luci rosse
30.01.2003Bulgaria si ripromette recupero debiti iracheni
30.01.2003Bulgaria al primo posto in Europa per possesso case private
29.01.2003Sbarca turista. Diventa «lucciola»



Follow Bulgaria-Italia on Twitter  Follow Bulgaria-Italia on YouTube   Follow Bulgaria-Italia on LinkedIn

Ultime Notizie
 

Conoscere la Bulgaria
  Arte e Cultura Città e Località Economia Folklore Informazioni Politica e Governo Società Turismo

Notizie
  Temi Speciali Autori News Feeds (rss) Media bulgari (english)