Home | Notizie | Forum | Club | Cerca 
Subscribe
Share/Save/Bookmark

Bulgaro
     
         Utente: non registrato, entra
  
Bossi-Fini, da Firenze un ricorso all'Alta Corte: la legge è incostituzionale?

18.11.2002

Eppure sembrava un processo come tanti. Due albanesi appena arrestati perché rientrati clandestinamente in Italia che compaiono di fronte al giudice a Pontassieve, nella sezione distaccata del tribunale di Firenze. Con la legge sull’immigrazione Bossi-Fini, fiore all’occhiello di questo governo, a decidere il loro futuro: l’espulsione certa dietro l’angolo. Ora la questione approda di fronte ai giudici della Consulta che potrebbero deciderne la cancellazione. «Non manifestamente infondata» questa è la formula usata dal giudice del tribunale di Firenze Alessandro Nencini, che ha sollevato la questione di legittimità costituzionale relativa agli articoli 3, 13 primo comma, 27 secondo comma e 97 della Costituzione.

Il 26 ottobre scorso era stato il pm Fernando Prodomo, proprio nel procedimento contro i due cittadini albanesi, a chiedere la pronuncia della Consulta. La mossa del giudice Nencini rappresenta solo l’ultima tappa del cammino travagliato di questa legge che ha già creato tante polemiche e che ha avuto gravi conseguenze sulla gestione degli immigrati e creato un clima pesante nei loro confronti. Sul piano politico diversi i punti sotto accusa in modo particolare si contesta il principio, fissato per la prima volta da una legge italiana, che prevede il carcere per l’extracomunitario che rientra in Italia clandestinamente dopo un’espulsione. Sempre la Bossi-Fini prevede che a tutti gli stranieri, che chiedono il permesso di soggiorno, siano prese le impronte digitali.

Tra quote relative ai flussi, sanatorie ad hoc per colf e badanti da mesi l’opposizione parlamentare e le realtà del volontariato contestano questa legge. Così dove non ci sono riusciti i parlamentari dell’opposizione di centro sinistra, le associazioni di volontariato e la stessa Caritas, potrebbe riuscire il magistrato fiorentino chiedendo alla Corte Costituzionale di cancellare questa legge sull’immigrazione perché viola la nostra carta costituzionale.

Fondamentalmente viene contestato il principio che prevede il ricorso all’arresto anche nei casi in cui l’immigrato si renda colpevole di un reato contravvenzionale. Mentre per gli italiani il codice penale, in molti casi, vieta l’arresto in flagranza anche per reati molto più gravi.

Creando, secondo il giudice, una disparità di trattamento tra i cittadini italiani e gli stranieri in palese contrasto con quanto prevede la Costituzione all’articolo 3. In particolare ha sottolineato il giudice l’arresto obbligatorio dettato dalla Bossi-Fini per il clandestino che non rispetta per la seconda volta l’ordine di espulsione deciso dal prefetto. Nel caso di due albanesi arrestati e sottoposti a processo il giudice Nencini ritiene, motivando la chiamata in causa della Corte Costituzionale, che la restrizione della libertà personale sia priva di giustificazione «qualificandosi quindi espressamente come previsione normativa meramente vessatoria».

Non solo, la Bossi-Fini, per il giudice, viola anche «i principi costituzionali di ragionevolezza e di buon andamento della pubblica amministrazione». Come dire: se da un lato il carcere per il clandestino «costituisce ad un tempo inaccettabile strumento di coercizione personale per qualunque cittadino ed al contempo inutile dispendio di energie e mezzi da parte della pubblica amministrazione».


Autore: Osvaldo Sabato
Fonte: L'Unità




Commenta questa notizia

19.11.2002Commento [alexche.]
volete un commento? io dico speriamo bene.
Anche se non sono un esperto in materia giuridica,avevo pensato
che questa legge fosse incostituzionale.


Notizie

20.11.2002Bulgaria: 104-ma nel mondo per libertà economica, 62-ma per competitività
19.11.2002Il governo di Sofia invita la Renault-Citroen ad aprire uno stabilimento in Bulgaria
19.11.2002Bulgaria-UE: chiude capitolo energia, accordo su Kozlodui
18.11.2002Bossi-Fini, da Firenze un ricorso all'Alta Corte: la legge è incostituzionale?
15.11.2002Salerno: espulsa bulgara senza permesso
14.11.2002La nostalgia e la nemesi – le due carte vincenti nelle prossime elezioni
14.11.2002NATO e Ginnastica



Follow Bulgaria-Italia on Twitter  Follow Bulgaria-Italia on YouTube   Follow Bulgaria-Italia on LinkedIn

Ultime Notizie
 

Conoscere la Bulgaria
  Arte e Cultura Città e Località Economia Folklore Informazioni Politica e Governo Società Turismo

Notizie
  Temi Speciali Autori News Feeds (rss) Media bulgari (english)