Home | Notizie | Forum | Club | Cerca 
Subscribe
Share/Save/Bookmark

Bulgaro
     
         Utente: non registrato, entra
  
Bulgaria: Vice Premier ha presentato dimissioni

01.11.2002 - Sofia

Il vicepremier bulgaro, Kostadin Paskalev, ha dato oggi le dimissioni dal governo del premier Simeone Sassonia-Coburgo, con una decisione che secondo gli osservatori politici non dovrebbe mettere in discussione la continuazione dell'attività di governo.

I motivi dell'annuncio delle dimissioni di Paskalev, che devono ancora essere accolte dal premier, non sono stati resi noti.

“Prima di tutto si tratta di una questione interna - ha detto il premier ai giornalisti, che lo hanno intervistato a Atene, in Grecia, dove é in visita fino a questa sera - in secondo luogo devo ancora essere informato sulle ragioni delle dimissioni e infine ritengo che bisognerà parlarne con calma, e questo avverrà nei prossimi giorni”.

Paskalev, che é uno dei due membri del governo appoggiati dal Partito socialista (ex comunista) bulgaro, secondo gli osservatori occidentali con le sue dimissioni non dovrebbe in nessun modo mettere in pericolo il previsto invito alla Bulgaria a entrare nella Nato, atteso al vertice di Praga del 21 e 22 novembre.

Varie forze della scena politica bulgara hanno infatti promesso che non metteranno in pericolo la sopravvivenza del governo prima del vertice Nato, senza però promettere nulla per il periodo successivo.

L'ex re Simeone II, che é l'unico ex monarca tornato al potere nell'Europa orientale (anche se con un incarico repubblicano), ha avviato una serie di riforme economiche che finora non hanno ancora innescato un risanamento della situazione generale del paese, mentre hanno accentuato la povertà della sua popolazione.

Come conseguenza la sua popolarità é in continuo calo, ma ciò non sembra avere nulla a che fare con le dimissioni di Paskalev, dovute secondo indiscrezioni al dissenso per i collaboratori che gli ha assegnato la maggioranza al governo.

Sassonia-Coburgo guida dal luglio 2001 il governo con l'appoggio di una maggioranza di 135 seggi (115 Movimento Simeone II, 20 Partito della minoranza turca), mentre il partito di centrodestra Udf ha 50 seggi e i socialisti 48, su un totale di 240 seggi della Camera bulgara.


Fonte: ANSA




Commenta questa notizia



Notizie

04.11.2002Bulgaria: Italia primo mercato di sbocco in primi 9 mesi
03.11.2002Al Forum per «pensare» un'altra Europa
01.11.2002NATO: Bulgaria, conclusa distruzione missili sovietici
01.11.2002Bulgaria: Vice Premier ha presentato dimissioni
30.10.2002Privatizzazione difficile per due societą bulgare
30.10.2002Giornata mondiale del risparmio: a Est poco da festeggiare
29.10.2002UE: Romania e Bulgaria chiedono di fissare adesione nel 2007



Follow Bulgaria-Italia on Twitter  Follow Bulgaria-Italia on YouTube   Follow Bulgaria-Italia on LinkedIn

Ultime Notizie
 

Conoscere la Bulgaria
  Arte e Cultura Cittą e Localitą Economia Folklore Informazioni Politica e Governo Societą Turismo

Notizie
  Temi Speciali Autori News Feeds (rss) Media bulgari (english)