Home | Notizie | Forum | Club | Cerca 
Subscribe
Share/Save/Bookmark

Bulgaro
     
         Utente: non registrato, entra
  
L'Amga "sbarca" sul Mar Nero

28.07.2002 - Udine

Acquisto con primato per l'Amga di Udine, prima società italiana ad aver acquisito una concessione di servizi pubblici in Bulgaria. Il "colpo" corona un'operazione di analisi iniziata quattro anni fa. Ora la firma, apposta dal presidente, Antonio Nonino, che ha permesso l'acquisto del 98,5% del pacchetto azionario (il restante 1,5% é in mano a piccoli investitori locali) della Black Sea Technology & Co, Compagnia tecnologica del Mar Nero, con sede a Varna.

La società bulgara ha in mano una concessione ventennale - in esclusiva - per costruire la rete e vendere gas nelle città di Dobric (120mila abitanti) e Targoviste (80mila) oltre che nelle zone industriali delle due città. «Ma si tratta solo di quanto la "Compagnia" ha già in portafoglio» - precisa Nonino. Che spiega che é già in fase avanzata l'iter per ottenere la concessione anche nella città di Gabrovo (60mila abitanti). E si punta con determinazione anche alla concessione per la città di Varna (300mila abitanti), dove la "Compagnia del Mar Nero" ha sede.

«Per noi si tratta di un'operazione storica - commenta Nonino -. Prevediamo nel giro di pochi anni di vendere 50mila mc di gas all'anno, con uno sviluppo in tutta l'area del Mar Nero».

L'operazione é stata condotta in collaborazione con Finest, che ha sottoscritto il 25% del capitale sociale della società bulgara. Il contratto é stato firmato nella sede della Bulbank, istituto acquisito lo scorso anno da Unicredito, aspetto questo che ha agevolato il "closing" dell'operazione.

Sulle cifre dell'acquisizione, Nonino mantiene il riserbo: «Quello del costo non rappresenterebbe un indice corretto del valore dell'acquisizione», si limita a dire, lasciando intendere che comunque la cifra é ben lontana (in difetto) dai 73 miliardi pagati per acquisire il Gruppo Compigas. Eppure si stima che, in termini di fatturato, la "Compagnia del Mar Nero" significherà nel giro di 10 anni un fatturato accresciuto del 50% per Amga: grande importanza verrà data all'utenza industriale, dato che la normativa bulgara prevede margini uguali per la fornitura di gas domestico o per uso industriale. Gli investimenti previsti sono nell'ordine di 1,5 milioni di euro per i primi cinque anni.

«Si realizza un passo in avanti nella strategia di crescita di Amga - conclude Nonino -. Con una crescita di valore che permetterà al Comune di Udine, principale azionista, di meglio valutare il processo di privatizzazione del pacchetto azionario (82\%, ndr) posseduto, attraverso lo sbarco in Borsa o la cessione ad altri investitori».

Presidente della nuova società sarà Giovanni Mazzari (vice presidente di Amga), suo vice Daniele Romanello (direttore di Amga e ad di Estgas); amministratore delegato, Walter Armari, responsabile commerciale di Amga.


Fonte: Il Gazzettino


Per approfondire: Notizie di Economia



Commenta questa notizia



Notizie

02.08.2002Bulgaria: BERS finanzia maxi centrale elettrica
01.08.2002Sofia prende misure contro dumping agricolo
01.08.2002Lovech: scoperta fabbrica illegale di Viagra
28.07.2002L'Amga "sbarca" sul Mar Nero
27.07.2002Reclutavano entraineuses via web
26.07.2002Jugoslavia-Bulgaria: ottime relazioni, ministro Svilanovic
25.07.2002L’ultimo addio a Katia Paskaleva



Follow Bulgaria-Italia on Twitter  Follow Bulgaria-Italia on YouTube   Follow Bulgaria-Italia on LinkedIn

Ultime Notizie
 

Conoscere la Bulgaria
  Arte e Cultura Città e Località Economia Folklore Informazioni Politica e Governo Società Turismo

Notizie
  Temi Speciali Autori News Feeds (rss) Media bulgari (english)